Utente 505XXX
Buongiorno, per favore avrei bisogno di un vostro parere: ho eseguito una tac per dal luce su un dolore mascellare sopra il molare destro che, è stato anche più volte devitalizzato pensando fosse quello il problema ( senza giovamento) ma l’esame ha evidenziato una infiammazione del seno mascellare che parte dalle radici del dente e si estende come una bolla sopra di esso (bolla dimensione del dente). Consultato 2 dentisti e uno specialista in Odondonzia hanno detto che anche con l’estrazione non è detto si rispolva il problema, e mi rimandano da uno otorino per consulto per terapia antibiotica. Alcuni dicono di no e altri 2 di sì. Ora lo specialista giusto è l’otorinolaringoiatra o l’odontostomatologo? Nel caso lasciando così la situazione questa infiammazione potrebbe estendersi e intaccare l’osso? Avete avuto esperienze che potrebbero aiutarmi? Sono sei mesi che cerco soluzione senza trovare rimedio è il dolore è modesto ma continuo e sta iniziando ad essere un vero peso.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici.Probabilmente ha una lesione apico-radicolare (cisti radicolare?)a partenza dal molare le cui radici pescano nel seno.Se così stanno le cose è possibile risolvere chirurgicamente rivolgendosi ad un Collega esperto in Chirurgia Orale.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Gentile dottore al momento la tac non ha evidenziato nè cisti nè granulomi inoltre ha descritto come molto complicato l’intervento di apicectonia anche se il il detto ha nota esperienza e si affiancherebbe un Maxillofacciale in quando la radice è in una posizione difficile da raggiungere e non garantirebbe la soluzione. Per questo valuterebbe un otorino ma secondo lei è meglio laringoiatra o odontostomatologico? Cosa comporterebbe lasciare l’infiammazione li lesionerei quel che struttura ossea? Non avendo avuto indicazioni rassicuranti non so se è il caso nè di operare nè di estrarre un dente che era sano ed ormai devitalizzato.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
C'è una incongruenza: se la TC non ha evidenziato nulla(improbabile)e si parla di apicectomia,mi sfugge il senso di tale approccio.

Riporto le sue parole di un precedente consulto: "......Ho eseguito una mini tac che ha confermato una buona devitalizzazione e non ha evidenziato fratture ma una zona più grigia ( grande quanto tutto il dente) posizionata sopra la radice nel seno mascellare che è stata descritta come una infiammazione probabilmente batterica ...."

Se come penso che sia,cioè una infiammazione cronica apico radicolare a partenza dalla radice ,bisogna estrarre il dente(la cisti o il granuloma, che si evidenziano benissimo con una OPT e una banale rx endorale,solitamente vengono giù col dente estratto). Un qualunque dentista esperto in Chirurgia Orale sa come gestire il caso,l'otorino non ha competenze in materia.Se vuole mi mandi sulla mail del mio studio che trova sul sito copia OPT ed rx endorale.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Gentilissimo dottore intanto la ringrazio moltissimo del tempo che mi dedica, effettivamente la tac non evidenzia nè granuloma nè cisti, conferma una molto buona devitalizzazione e si vede solo questa zona grigia che parte dalle radice che si estende sopra il dente che ritengono sia una infiammazione. Lo specialista e 2 esperti dentisti esperti in chirurgia non rassicurano su i buon esito di una apicectonia nè di una estrazione perché non vedono una chiara diagnosi. Uno di questi propende per terapia antibiotica data da un otorino per provare a risolvere l’infiammazione del seno m., gli altri di attendere per vedere sviluppi ma io ho molto fastidio e attendere non vorrei si aggravasse o stendesse l’infiAnimazione all’osso o altro peggiorando la situazione. Grazie del suo contributo.