Utente 526XXX
Ciao a tutti mi chiamo Andrea e ho 22 anni,
Da vari anni ho problemi ai denti che non mi danno mai tregua, nel caso specifico ho una gengiva gonfia e dolorante a partire dall'osso fino al dente e sento fastidio con l'azione meccanica della masticazione, il fastidio durante la giornata capita che diminuisca, di solito la mattina appena sveglio è più percepibile, non é un dolore lancinante.
Devo specificare che questo dente è già stato curato un anno fa per una carie e qualche mese fa per un ascesso scatenato da una causa ignota, il mio i dentista tramite la lastra si rese conto di una infezione alla biforcazione della radice, dunque intervenne aprendo la gengiva e disinfettando l'infezione, si rese conto anche che l'ascesso aveva consumato parte dell'osso, chiuse la gengiva e fino a poco tempo fa nessun problema, ora però la gengiva è gonfia e dolorante e fuoriesce del sangue se premo con le dita e come già detto ho fastidio alla pressione, secondo il vostro parere quale può essere la causa, siccome il dente in questione è apparentemente sano? Purtroppo ho il terrore di queste cose perché già ho dovuto estrarre un dente e siccome probabilmente dovrò fare un'altra estrazione per un dente devitalizzato e con un ascesso non vorrei perdere anche questo, avendo solo 22 anni la questione mi turba molto, devo ancora sentire il mio dentista ma speravo di avere qualche risposta anche qui con voi. Grazie mille per l'aiuto in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, probabilmente abbiamo la diagnosi di lesione endoparodontale, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'Ordine dei Medici. Se lo ritrova iscritto si faccia rilasciare diagnosi e diario clinico delle cure effettuate, in modo di poter discutere si qualcosa di concreto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 526XXX

La ringrazio per la risposta, le volevo chiedere cortesemente di cosa si tratta quando si parla di lesione endoparadontale e quale sia il trattamento in generale anche se immagino si
sia una domanda troppo generica, grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Significa una lesione che interessa il parodonto e l'endodonto, il trattamento dipende dal caso e dall'operatore.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 526XXX

Ok, appena parlerò con il medico vedrò di farvi sapere cosa mi dirà, grazie mille di tutto

[#5] dopo  
Utente 526XXX

Allora, oggi sono andato a fare la visita dal mio dentista ed in poche parole è cambiato ben poco, il dente ha un ascesso dalla causa ignota, mi ha fatto la lastra e non ha rilevato nulla di anomalo (tranne la mancanza di osso nella biforcazione della radice causata dall'infezione) ha fatto un test di vitalità ed il dente risulta morto, lui già aveva disinfettato la biforcazione della radice aprendo la gengiva e agendo con il laser e con disinfettanti pensando di risolvere ma così non è stato, dunque l'ascesso c'è la causa no. Ora secondo lui puo essere dato dal fatto che, siccome prima c'era una otturazione in amalgama (fatta da un altro dentista che poi è stata sostituita da una otturazione in composito dal kio attuale dottore ) probabilmente questa otturazione in amalgama ha causato una micro frattura invisibile in rx che causa questo ascesso c'è da ricordare che questa otturazione sia stata sostituita da uno o due anni e fino a qualche mese fa non ha dato nessun problema . Ora neanche lui sa cosa sia meglio fare, cioè potrebbe fare la cura canalare applicare una capsula e fare una reintegrazione di osso nella parte mancante, ma non può darmi garanzie che il problema non si ripresenti più, oppure dovrebbe procedere con l'estrazione. Ora secondo voi cosa dovrei fare? Possibile che come dice il mio dentista l'infezione abbia causato la morte del dente? Non è che si sia sbagliato e non si sia reso conto che il dente fosse morto già da molto tempo e che questo causi l'ascesso? Possibile che in rx non si veda nulla?

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Un dente non vitale privo di trattamento canalare, può dare con facilità un ascesso e va trattato con una cura endocanalare, non con laser e disinfettati. Con molta probabilità ci sono incomprensioni tra lei e l'odontoiatra. Richieda per iscritto, descrizione clinica, diagnosi e faccia il controllo che le ho consigliato nella prima risposta.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/