Utente 935XXX
Buonasera a tutti!
Nella giornata di ieri mi è stato devitalizzato l'ultimo molare superiore (quello prima del dente del giudizio per intenderci): la terapia canalare sulla carta è stata eseguita in profondità (parola della specialista) senza particolari intoppi, e al termine la dottoressa che ha eseguito l'intervento mi ha applicato una pasta provvisoria, nell'attesa che io decidessi se propendere per una chiusura con otturazione o con capsula (i canali sono comunque stati tutti chiusi a detta della mia dentista).

Al termine dell'intervento mi è stata effettuata una lastra di controllo che rassicurava circa il buon esito della devitalizzazione: canali belli bianchi e puliti fino in fondo (o almeno questo mi ha detto e questo pure io vedevo dalla lastra).
Prima di tornare a casa, la dottoressa (tra le altre avvertenze) mi ha informato che un dolore nei primissimi giorni era da considerarsi del tutto normale.... ma purtroppo non appena svanito l'effetto dell'anestesia, il dolore si è dimostrato lancinante e davvero difficilmente sopportabile.

Ieri sera (a distanza di poche ore dall'intervento) ho preso Brufen per 2 volte ma nonostante questo il dolore era ancora presente (ovviamente era leggermente scemato), e oggi stessa identica cosa: un dolore fortissimo, intenso (non pulsante per fortuna) che prende tutta la guancia (i tessuti anche sulla guancia sono leggermente gonfi).
Ho richiamato lo studio dentistico e il collega della dottoressa che è intervenuta sul mio dente mi ha riferito che solitamente non ci sono dolori così intensi, ma che comunque ci può stare nei primi giorni.... per cui devo avere pazienza.

Ok porterò pazienza senz'altro (fai diverso), ma secondo voi è possibile un dolore così intenso, che fatica a diminuire anche con Brufen 600?
Domani saranno passati 2 giorni dall'intervento, e voglio sperare che la situazione migliori, ma visto che non riesco a dormire dal male, ho deciso di scrivere proprio per capire se un dolore così intenso fosse da considerarsi "normale" secondo il vostro parere, e se come mi ha riferito il dentista "basta aspettare".

Grazie mille per le risposte che mi darete...il mal di denti è una brutta bestia! :)
Francesco

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
A volte è possibile una sintomatologia dolorosa legata al "flare up"
endodontico,infiammazione periapicale legata alla strumentazione meccanica e alla detersione chimica,o all'estrusione di materiale pulpare infetto oltre apice.La terapia antibiotica ed antinfiammatoria risolverà la sintomatologia.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 935XXX

Buonasera,
intanto grazie per la risposta Dr. De Socio: ho letto da subito il suo parere "rassicurante", e stavo attendendo qualche giorno per vedere se i sintomi evidenziati sopra andavano migliorando.

In effetti il dolore acuto è scomparso dopo 3-4 giorni dall'intervento (quando ho scritto ne erano passati 2 di giorni), difatti ora non assumo più antidolorifici... anche se avverto ancora una certa dolenzia della zona e a masticarci sopra qualcosa di particolarmente duro, avverto ancora fastidio/piccoli dolori (ora più sordi che acuti forse, ma fastidiosi).
In realtà è un fastidio strano, che sembra quasi irradiarsi anche al dente davanti e dietro, e alle volte anche all'arcata sotto (anche nella zona orecchio e occhio a volte)... non è più acuto come detto, ma sento quella zona debole per cui masticarci sù mi preoccupa...inoltre di tanto in tanto appaiono piccole "fitte" anche a riposo, e speso quando tossisco sento fastidio sulla zona.

Nel frattempo mi sono recato nuovamente dal mio dentista che mi ha mostrato nuovamente la lastra post devitalizzazione: il "bianco" nei 3 canali scende molto in profondità per cui è fermo sulla sua posizione (cioè che il lavoro è stato fatto a regola d'arte).
Mi ha inoltre detto che non vedendo gonfiori particolarmente palesi, eviterebbe di prescrivermi l'antibiotico (mi ha detto che ha visto casi ben peggiori del mio).

Domani è una settimana precisa rispetto alla cura canale e io attendo ancora sperando di migliorare definitivamente rispetto ai sintomi descritti... a suo modo di vedere può essere comunque considerato un decorso "normale"?

La ringrazio tantissimo per l'illustre parere e per il tempo dedicatomi, e colgo l'occasione per porgerle i più
Cordiali Saluti

Francesco

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Il decorso può rientrare nei limiti,consideri anche la suscettibilità individuale.
Tra qualche giorno dovrebbe scomparire ogni fastidio.Attenda pazientemente.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 935XXX

Buonasera dott. De Socio,
le scrivo (e spero di disturbarla per l'ultima volta) per aggiornarla sulla situazione del mio molare devitalizzato:
il dolore ora è finalmente scomparso e non ho problemi a masticare sul dente finchè si tratta di cose morbide (alimenti più duri invece mi provocano fastidi/fitte, che mi portano a masticare sull'altra arcata).
Ho notato premendo o picchiettando con un dito, che il "fastidio" è presente unicamente su una delle cuspidi del dente (tipo delle piccole fitte)...dalle altre parti del dente stesso invece non avverto fastidio.
Su quella parte (poco distante) è stata applicato parecchio cemento provvisorio (post devitalizzazione), che per altro ora è un po' crepato/rovinato e "sborda" anche sulla gengiva: il cemento provvisorio è ancora presente perchè in accordo col dentista, stavamo attendo la completa guarigione del dente, prima di optare per una ricostruzione/incapsulamento del dente stesso...
Visto che anche prima della devitalizzazione avvertivo fastidi alla masticazione, può essere a suo modo di vedere che il dente sia fratturato, o ci può stare che possa ancora dipendere dal lavoro di devitalizzazione (quindi dall'infiammazione) o magari dal cemento provvisorio che ora risulta rovinato?
Il mio dentista mi aveva parlato di possibilità di microfratture ancor prima del lavoro di devitalizzazione (visto il fastidio nel masticare che evidenziavo), nonostante dalle lastre non si vedesse nulla..
A questo punto non sò più come procedere: lei mi consiglia di farmi otturare comunque il dente (in maniera quindi definitiva) o è il caso di attendere oltre per vedere gli sviluppi dei prossimi giorni relativamente a questo fastidio?
Grazie infinite per il supporto
Saluti e buon week end!

Francesco

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se ha dolore alla masticazione di cibi duri in un punto particolare,provi a far togliere dall'occlusione il dente devitalizzato,rimuovendo parte dell'otturazione provvisoria che potrebbe essere eccedente.Poi mi faccia sapere.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 935XXX

Buonasera dottore, cercherò di essere più preciso:
in realtà oggi, dopo aver avvertito qualche leggero fastidio, mi sono accorto di questo circoscritto doloretto premendo su una delle punte del dente (cuspide), quasi a modi piccola fitta.
L'otturazione provvisoria al momento rimane più in basso (nella parte centrale e davanti per intenderci), mentre io premevo proprio sulla punta in alto... e quindi direi su quel che rimane del mio dente (a meno che, essendo l'ultimo molare, non riesca a vedere una parte di una vecchia ricostruzione proprio su quel punto alto).
Il fastidio pare più accentuato se premo la parte in basso... e verso l'esterno, piuttosto che la parete verso l'interno.

Aggiungo inoltre un ulteriore dettaglio: mi rendo conto di aver probabilmente sbagliato, ma essendomi accorto del problema, nel pomeriggio ho premuto a più riprese su quel punto (premendo e provando a masticare lì qualcosa di duro) ottenendo il risultato di avere ora il dente particolarmente sensibile (fino a poco fà avvertivo un leggero fastidio anche a sbattere i denti, cosa che in questi ultimi giorni non avevo più avvertito).

Detto questo, stasera ho cenato senza particolari problemi, stando però attento a non passare sul dente incriminato qualcosa di particolarmente duro.

Spero che questi ulteriori dettagli possano essere in qualche modo utili, visto che mi rendo conto che è quasi impossibile emettere un opinione online, basandosi sulle nostre impressioni.
Io in tutti i casi la ringrazio perchè è sempre stato cordialissimo e molto celere nelle risposte, e per questo le rinnovo anche i miei complimenti.
Saluti

Francesco