Utente 425XXX
Buonasera dottori, vorrei porvi una domanda. Devo recarmi dal dentista per sostituire una capsula vecchia. Poiché c'è da fare una ricostruzione e togliere una carie nel dente dovrò fare l'anestesia. Precedentemente avevo raccontato al dentista di un episodio avvenuto in un altro studio che mi porto molta tachicardia dopo aver fatto l'anestesia. Allora il dentista mi ha proposto l'anestesia verde così da mettermi tranquilla, ma così non è stato perché ho letto che i dentisti non la preferiscono perché fa più male al cuore. Ora mi trovo in difficoltà se comunicare al dentista che ho piu paura di fare la verde che la rossa. Spero vogliate consigliarmi, grazie.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, di cosa si preoccupa, lei si rivolge a un medico non a uno stregone. Non deve avere questi problemi, il suo Odontoiatra conosce e sa come trattare tutte le complicanze date dagli anestetici locali. Lei ha ricercato rosso, giallo, viola e verde senza la minima competenza nella materia; internet non è il vangelo e il dottor Google non si prende alcuna responsabilitá di ciò che trova scritto. Vada dal suo Odontoiatra, risponda all'anamnesi e si sottoponga alle cure, senza sindacare sui tipi di anestetico, di cui non ha la minima competenza per poterne discutere. Pur essendo medico, non discuterei mai, con un anestesista prima di sottoporsi a un intervento, lui è lo specialista, lui sa cosa deve fare, lui è il responsabile.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
[#3] dopo  
Utente 425XXX

Grazie dottore, forse ho posto male la domanda e mi ha frainteso io chiedevo se facesse più male la verde al cuore come ho letto in parecchie risposte date da medici. Grazie

[#4]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Per dare una risposta seria, occorre sapere che patologia ha il cuore! Altrimenti non ha senso dire che un anestetico faccia male al cuore rispetto ad un altro. Chi scrive che la verde fa male al cuore, scrive una cosa senza senso, perché gli anstetici si classificano per molecola e non per colore. Secondo lei un anestetico tossico verso il cuore perché viene prodotto, venduto e utilizzato?
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#5] dopo  
Utente 425XXX

Solo perché quella senza adrenalina arriva prima al cuore in quantità massiccia mentre l'altra ci arriva più lentamente.

[#6]  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
la tachicardia che vi può essere subito dopo l'effettuazione di una infiltrazione di anestetico in odontoiatria è per la maggior parte dei casi dovuta ad uno stato ansioso del paziente piuttosto che al vascostrittore contenuto nella fiala di anestetico in quanto la procedura corretta prevede l'infiltrazione dello stesso solo nell'ambito dei tessuti e non certo nel circolo ematico per cui tutto rimane molto localizzato ed il passaggio a livello sistemico è praticamente nullo. Certamente può succedere che, accidentalmente, venga riversato in un vaso sanguigno ma anche in questo caso parliamo sempre di quantità minime che però possono sommarsi alle sostanze endogene che il paziente produce per paura ed ansia. Per cui, come vede, è molto più significativo l'effetto di queste sostanze (catecolamine) a livello sistemico che quello dell'anestetico odontoiatrico. Pertanto è sempre più importante praticare un' ottima analgesia piuttosto che esporre il paziente a sensazioni dolorose che possono favorire il rilascio di catecolamine nel sangue da parte dell'organismo.
Quindi quando lei dice di aver letto alcune risposte di medici che affermano che la fiala "verde", ossia senza vasocostrittore, sia più dannosa di altre, vorrà sicuramente dire di aver letto che la fiala senza vasocostrittore, non garantendo un'analgesia a volte sufficiente, può creare più problemi di quella con vasocostrittore. Tutto qui. Ma dipende sempre dai casi. E la valutazione, come le ha detto il Dott. Ruffoni, deve essere sempre e solo da parte dell'operatore e non del paziente.
Lei si affidi con serenità alle cure del suo odontoiatra.
Tra l'altro, trattandosi di elemento già protesizzato, suppongo che possa essere un dente devitalizzato per cui non servirà, in tal caso, un'analgesia particolarmente forte.
Stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#7] dopo  
Utente 425XXX

Grazie mille dottore è stato molto chiaro e gentile.

[#8]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
E' talmente veloce il passaggio al cuore, che le spiega magistralmente il collega, Dott Di giovanni," il passaggio a livello sistemico è praticamente nullo". Quel anestetico che chiama verde, che praticamente lo intendiamo come anestetico locale senza vasocostrittore; un particolare tipo, iniettato per via endovenosa, trova largo impiego nel trattamento di disturbi cardiaci (es. aritmie ventricolari) e negli eventi cardiovascolari come l'infarto e tutto questo il suo odontoiatra lo conosce meglio di me.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#9] dopo  
Utente 425XXX

Grazie ancora siete sempre molto disponibili nel chiarirci qualsiasi dubbio.