Utente
Buongiorno dottori

Sono un ragazzo di 22 anni e da diversi anni purtroppo soffro di alitosi e questo ovviamente limita la mia vita sociale e sentimentale.

io ho un igiene orale impeccabile uso il filo interdentale dopo i pasti, mi lavo i denti 20 minuti dopo aver mangiato ma nonostante questo continuo a soffrire di alitosi... ho notato che ho sempre la bocca impastata e secca, ed un altro sintomo che ho riscontrato è un cattivo odore proveniente dal naso soprattutto la mattina appena mi sveglio e a fine giornata.
ho notato anche che nelle cavità nasali mi si formano delle croste dolorose (Ozena?) soprattutto la mattina appena sveglio.
Ho letto l’articolo sull’alitosi pubblicato su questo sito e si parla dello schema di respirazione orale primaria (ROP) come possibile causa di alitosi, e diciamo che io ho notato che respiro prevalentemente con la bocca quindi forse questo spiega la forte alitosi appena sveglio e il cattivo odore e croste nel naso, un’altra cosa che ho notato è la presenza di muco retronasale denso e bianco.


ho effettuato una visita dal mio dentista che non ha riscontrato niente di anomalo, avevo solo delle carie che mi ha curato, i denti del giudizio non sono spuntati del tutto e infatti la pulizia in quella zona risulta difficoltosa per questo motivo mi si infiamma periodicamente (ogni 2 mesi più o meno) la gengiva intorno al dente del giudizio (pericoronite?) che si risolve spontaneamente dopo qualche giorno, il mio dentista ha sconsigliato l’estrazione in quanto i denti del giudizio sono dritti mi ha detto di aspettare e vedere come evolve la situazione.


Volevo un vostro parere sulla mia situazione, ovviamente capisco i limiti di un consulto a distanza... vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Giuseppe Antonio Privitera

24% attività
20% attualità
0% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2021
Gentile utente,
è molto difficile senza una visita diretta esprimerle un parere. L'alitosi riconosce moltissime cause, non solo odontoiatriche.
Se però in prima istanza il collega odontoiatra non riconosce nessuna causa per questo suo problema, e visti comunque gli altri fastidi che avverte, le consiglierei di indagare con l'otorinolaringoiatra sullo scolo retronasale e se ci sono cause che possono motivare la sua respirazione prevalentemente orale (deviazioni del setto, ipertrofia dei turbinati, ipertrofia tonsillari).
Cordialità
Dr. Giuseppe Antonio Privitera
Odontoiatra