Utente 834XXX
salve dottore mia madre 76 anni ha fatto una mammografia :mammella in involuzione fibra-adiposa.Adestra a livello del QSE si apprezza opacità a margini spiculati delle dimensioni circa 15 mm con ispessimento dei tralci fibrosi circostanti e segni di attrazione verso il profilo cutanea compatibile in prima ipotesi con processo discariocinetico,e meritevole di approfondimento diagnostico con esame ecografico e bioetico.A livello del prolungamento ascellare a destra si apprezzano alcune opacità compatibili con linfonodi delle dimensioni massime di 12mm.Non altre immagini sospette per lesioni focali di tipo evolutivo a livello del parenchima bilateralmente.
L'ecografia e la biopsia hanno confermato che si tratta di un carcinoma duttale.Dall'ecografia però non emergono i linfonodi che invece la sinologa ha avvertito al tatto facendo visita a mia madre.
In prima ipotesi avevano deciso di operarla e poi fare della radioterapia....in seconda ipotesi vogliono farle una risonanza per vedere bene se i linfonodi sono compromessi e nel casi fare una chemioterapia prima dell'intervento .
e quest'ultima mi ha allarmato molto considerando che mia madre ha 76 anni ed è affetta da anni da sarcoidosi polmonare ed ho paura che non possa sopportare una chemioterapia oltretutto alla sua età.
Voi mi sapreste consigliare o dire cosa ne pensate di questo quadro che vi ho dato.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace, ma da quanto scrive non si comprende il perchè di una decisione così aggressiva in considerazione dell'età della sua mamma.

Legga

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/66-aggressivo-carcinoma-eta-senile.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 834XXX

Infatti!!
oggi però menomate che ho ricevuto una telefonata dalla dottoressa che ha visitato mia madre e insieme all'ecografo che sostiene che non ci siano linfonodi compromessi da dover fare chemioterapia ,martedì ripeteranno per tutta sicurezza l'ecografia del tratto ascellare,sperando che rivedano quello che inizialmente avevano detto ossia di operare il quadrante togliere linfonodo sentinella e dintorni e se necessario radioterapia dopo.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Meno male ! (^____^) !!!
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com