Utente 408XXX
salve,
sono femimna e ho 34 anni, mi è stato asportato il 1 marzo un piccolo neo poi rivelatosi melanoma dal braccio destro. il 24 sono stata sottoposta ad allargamento della ferita e esame linfonodo sentinella. adesso sono 26 giorni e sto ancora aspettando l'esito della biopsia. ho molta paura. mi hanno detto piu volte che ci sono tempi tecnici. secondo lei piu passa il tempo piu posso stare un pochino piu tranquilla?ho tanta paura che abbia metastizzato "ovunque" e ho paura di morire(ho letto che il melanoma è resistente all chemioterapia giusto?). non riesco a vivere la mia vita, la sto rovinando a me e a chi mi vuole bene.il mio melanoma era 1,2 mm breslow, iv clark, 1 mitosi mm2, non ulcerato, no microsatelliti,no regressione. mi puo dire qualcosa? mi hanno detto che c'è l 80% di possibilita che venga negativo..ma ho il terrore di essere in quel 20%. quali sono i fattori piu importanti? so che se l'esito fosse positivo dovrei sottopormi a dissezione ascellare(completa?)..in tal caso non potrei avere una gravidanza giusto?io è il mio fidanzato vorremmo tanto un bambino. comunque al momento la cosa fondamentale sarebbe sopravviere,
vi ringrazio infinitamente
bimba terrorizzata

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non sapere giustifica la sua comprensibile ansia (ormai dovrebbe avere a breve l'esito dell'esame).
Il suo approccio è in ogni caso non del tutto corretto rastrellando sulla rete informazioni, che da quanto scrive sono assolutamente errate (ad es. chi lo dice che per il melanoma non esistano altre terapie oltre la chemioterapia ? Chi lo dice che non potrebbe avere più figli ? ecc ). Lo spessore 1,2 è al limite delle indicazioni per l'analisi del linfonodo sentinella (alcune scuole di pensiero solo dallo spessore 1,0 eseguono l'analisi) e comunque alcuni dei parametri che allega sono favorevoli.

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/4700-dare-sempre-speranza-i-fattori-predittivi-sono-una-mera-informazione-non-una-condanna.html

Ora però in attesa degli approfondimenti non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno. Credo che da quanto scrive il tumore NON CI SIA PIU', ma ora bisogna curare la malattia più grave : La paura del tumore !
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti anche di utenti che non hanno avuto il tumore, ma che hanno in comune...la cancerofobia, comune alla paura piuttosto che alla malattia di base
https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/273602-per-il-dott-catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/medicina-interna/485977-linfonodi-collo-gonfi.html
https://www.medicitalia.it/consulti/senologia/481804-retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni.html
https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/501083-preoccupazione.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 408XXX

salve gentilissimo dottore e intanto grazie per la sua risposta tempestiva.
credo che lei abbia ragione che non dovrei cercare informazioni sulla salute in rete..ma è più forte di me..e mi sto veramente rovinando l'esistenza.non mi fido nemmeno più di ciò che mi hanno detto sugli esami preparatori (sangue e rx torace buoni)

quindi per quanto riguarda la gravidanza,lei dice che è possibile?anche nel caso dovessi sottopormi a svuotamento ascellare(e successiva cura?)?
riguardo i parametri del mio melanoma, mi ha detto che è al limite delle indicazioni per il sentinella..quindi rientrerei semplicemente nel protocollo standard?mi dice che alcuni parametri sono favorevoli...quali?e quali sopratutto i negativi?

ci sarebbero altre due domande che vorrei farle..perche proprio non riesco a capire..il chirurgo ha tentato di spiegarmelo ma brancolo ancora nel buio..com e possibile(leggendo in rete)che ci sia un melanoma 1,2 breslow con clark iv e un melanoma 1,5 con clark 3? e poi..leggendo una risposta ad un altro utente, come mai tolto il tumore primitivo non c'è più fretta per togliere eventuali metastasi ai linfonodi? esse non possono crescere e diffondersi in mancanza del tumore primitivo?

ho letto gli articoli che mi ha consigliato..e lei ha nuovamente ragione..ho(ma come ho avuto il "piacere"di notare, anche molte altre persone hanno) paura della malattia. il tumore si,è stato rescisso (spero totalmente..poiche si parla di margini liberi gia dalla prima escissione..ora aspetto la biopsia dell'allargamento ma il dermatologo mi ha detto che non dovrebbero esserci sorprese) ma la paura di morire a breve mi è rimasta addosso.
grazie mille..

ps. soltanto per cercare un minimo di serenità in più..secondo lei è veritiera l ipotesi di molti che più passa il tempo più c e la probabilità che la biopsia sia negativa o sono veramente tempi tecnici? con i miei parametri ho davvero buone speranze di trovare i linfonodi negativi?

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E perchè uno svuotamento ascellare dovrebbe precludere una eventuale gravidanza ????

L'ha rastrellata questa bufala sulla rete ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 408XXX

salve gentilissimo dottore,

il discorso della gravidanza, ovviamente l ho letto in internet..consigliavano di attendere almeno 5 anni..e se uno deve fare terapie..anche di piu..sono contenta di sapere che è una bufala :)

riesce a spiegarmi com e possibile(leggendo in rete)che ci sia un melanoma 1,2 breslow con clark iv e un melanoma 1,5 con clark 3? cioe un melanoma puo essere piu piccolo (parlo di spessore) ma essere arrivato piu in profondita?non capisco.. e come mai tolto il tumore primitivo non c'è più fretta per togliere eventuali metastasi ai linfonodi? esse non possono crescere e diffondersi in mancanza del tumore primitivo?

riguardo il mio melanoma, mi ha detto che è al limite delle indicazioni per il sentinella..quindi rientrerei semplicemente nel protocollo standard?mi dice che alcuni parametri sono favorevoli...quali?e quali sopratutto i negativi? ho davvero buone speranze di trovare i linfonodi negativi?

mi scusi se le ripropongo le stesse domande, ma sono davvero terrorizzata. lo so che non dovrei,l ha anche piu volte detto lei in altri consulti. ma credo non riesca ad immaginarsi in che stato sono. ho la testa completamente fuori dal cervello..un colpo di tosse e mi immagino metastasi ai polmoni, mal di testa o qualche parola sbagliata e metastasi al cervello..ma come si fa a vivere cosi?
se puo darmi qualche delucidazione..
grazie mille,
sempre molto gentile e veloce come al solito.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci sono buone speranze che i linfonodi siano negativi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 408XXX

grazie per la risposta..
mi impegnerò per cercare di non pensare sempre al peggio.

un'ultima cosa, riesce a spiegarmi com e possibile che un melanoma piu piccolo di spessore Breslow sia più profondo di uno con spessore minore o uguale? e come mai tolto il tumore primitivo non c'è più fretta per togliere eventuali metastasi ai linfonodi? esse non possono crescere e diffondersi in mancanza del tumore primitivo?


grazie mille se saprà spiegarmi

[#7]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
vuole che le dia una mia risposta sulla condizione che si trova a vivere, ovviamente in qualità di psicologa?
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#8] dopo  
Utente 408XXX

Certo dottoressa, molto volentieri grazie.

[#9]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Nella sua richiesta di consulto mi aveva colpito il suo stato d'ansia, ma mi sembra che le risposte del dr. Catania lo abbiano molto calmato perciò le parlerò d'altro.
Lei forse sa che il sistema immunitario è molto collegato alla psiche e nel contempo può avere un ruolo anche nella difesa dai tumori.
La misura di un evento stressante inoltre è soggettiva: ciò che può essere altamente stressante per un individuo lo è meno per un altro.
mi viene da chiederle: c'è qualcosa nel suo passato recente che secondo lei non è andata come doveva andare e che può essere stata fonte di stress? Mi rendo conto della vaghezza della domanda, ma non conosco quasi nulla di lei ed inoltre essa fa riferimento ad una ipotesi.
Non mi deve necessariamente rispondere. Tuttavia, se la mia ipotesi avesse un fondamento, le consiglio di cercare di elaborare e superare quanto avvenuto, meglio se con l'aiuto di uno psicologo psicoterapeuta perchè il processo dovrebbe essere più efficace.
Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#10] dopo  
Utente 408XXX

Salve gentile dottoressa sciubba, grazie per la risposta. Purtroppo non sono calma. Anche questo lungo we ho cercato di distrarmi, di sdrammatizzare pure, ma poi quando mi fermo a pensare il mio pensiero torna sempre all ipotesi di avere linfonodi positivi, di dover essere rioperata, paura di morire e cosa c e dopo la morte.. E mi trovo a piangere. Come una bambina.
Il fatto che il sistema immunitario é legato alla psiche l avevo sentito dire ma Nn ho mai capito perché ne come me se fosse vero.. Come è possibile? Sa spiegarmelo?
Riguardo alla domanda che mi pone, nel passato recente ho avuto qualche battibecco sul lavoro e col fratello mentre su altri fonti, salvo il tumore, tutto va bene. Mi pare. Nell ultimo anno ho trovato l amore e sono felice. Ho un po di dubbi legati a un cambio di lavoro/ trasferimentoe sono si un po stressata ma niente particolare.. Cosa mi consiglia? Ho tantissima paura e ogni doloretti mi fa pensare al peggio.. Vi prego dottori, aiutatemi voi.
Grazie

[#11]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
provi a pensare a un medico che sta al pronto soccorso e deve soccorrere un traumatizzato, avrà bisogno di sbrigarsi, ma credo anche di calma e sangue freddo. Capisco che è facile dirlo a parole ma provi a considerare lucidamente cosa avviene e cosa può fare.

Per quanto riguarda le connessioni psiche/cervello-sistema immunitario credo che ambedue producano molecole uguali o simili che agiscono sulle cellule e ciò permette la comunicazione, ma un medico saprà spiegarlo molto meglio di me.

Per quanto riguarda lo stress, forse l'ipotesi di un trasferimento quando si è da poco trovato l'amore non è il massimo, soprattutto se dovesse essere deciso da altri, ma pensi che un rimedio a queste situazioni si può trovare: esistono coppie che rimangono tali anche se si vedono ogni 15 giorni/un mese e forse più, per via della lontananza, oppure si può pensare ad altre soluzioni, ad es. andare a parlare con gli uffici competenti, negoziare..per quest'ultima evenienza lo psicologo potrebbe molto aiutarla.
Cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#12] dopo  
Utente 408XXX

salve dottoressa...grazie per la sua risposta intanto.
non ho capito bene cosa intende nel paragone con un medico del pronto soccorso...?

riguardo il lavoro,non ha capito..l'ipotesi del trasferimento la stiamo valutando io e lui..poiche lui non vive nella mia vita..e con il mio lavoro più o meno posso spostarmi..quindi sarebbe una decisione volontaria..anche se un po sofferta sia per l allentamento dalla mia famiglia sia,adesso ancora di più, per la paura di aver bisogno dell'ospedale, o addirittura di morire a breve. comunque mi creda è stressante. ma la paura della malattia è la cosa che mi fa stare più male.la paura di non avere abbastanza tempo per sposarmi, per avere dei figli, per fare tante cose che,data la mia età, avrei potuto e voluto fare.
cerco di non pensare ma non passa giorno in cui non piango. certo come diceva il suo collega guardare in internet continuamente non fa bene e non va bene. mi sto veramente rovinando l esistenza. e con chiunque parlo tende a sdrammatizzare. spero davvero un giorno di poter guardare indietro e fare solo un sospiro di sollievo ma per adesso non è cosi.e chissà se lo sarà mai.

intanto la ringrazio se poi volesse parlarmi ancora le sarei grata.

Per quanto riguarda invece le connessioni psiche/cervello-sistema immunitario, se un medico saprà spiegarmelo ne sarei grata.

[#13]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ho appena risposto ad altra utente con melanoma.

Legga

https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/515111-fobia-nei-dopo-aver-tolto-un-melanoma.html

""Per quanto riguarda invece le connessioni psiche/cervello-sistema immunitario, se un medico saprà spiegarmelo ne sarei grata.""

http://www.senosalvo.com/placebo_I.htm

http://www.senosalvo.com/ragazzefuoridiseno/terapia_speranza_determinazione.htm

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#14] dopo  
Utente 408XXX

caro dottor catania..
grazie mille per la sua risposta..
ormai i giorni sono 33 e ancora non so niente..
mi domandavo ancora pero..come mai non c e fretta di fare un eventuale dissezione ascellare? il tumore originario mi pare di aver capito che non c e piu..ma le metastasi non posso proliferare?
mi perdoni ma non riesco a capire.
grazie mille

ps.secondo lei può essere buon segno se passa tanto tempo per l istologico?

[#15]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Scommetto che non ci sarà alcuna necessità di fare la dissezione ascellare
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#16] dopo  
Utente 408XXX

Mi ha provato a dare un "placebo" oppure lo crede veramente?

Comunque secondo lei è normale questa lunga attesa? Mi avevano detto 25-30 giorni.. É possibile che abbiano perso il mio referto? O che sia finito sotto una fila di fogli? Oppure che nn ci sia più niente da fare e nn mi chiamino? Secondo lei dovrei chiamare io? Ho così paura della risposta che mi trovo a dirmi che é meglio stare nel limbo che avere una terribile verità.
Quali sono i tempi di solito per avere l esito di una biopsia del genere?

Grazie mille se mi risponderà
Una bimba terrorizzata e con una grandissima paura di morire presto :/

[#17]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
sono contenta dei suoi ringraziamenti, anche se avevo frainteso il problema del trasferimento.

Con il riferimento al medico di pronto soccorso volevo fare osservare come probabilmente (il dr. Catania sicuramente è più competente in materia) in occasioni di grande stress per il personale medico e paramedico occorra tempestività, ma anche lucidità, concentrarsi su ciò che si può fare e cercare di farlo al meglio, caratteristiche che sono auspicabili anche per lei che si trova a vivere comunque una situazione ansiogena.
Tenga anche presente che la prestazione correlata all'ansia ha una curva ad U rovesciata, vale a dire che un po' d'ansia migliora la performance in generale, ma oltre un certo livello l'ansia peggiora il livello della prestazione che precipita, come appunto una U rovesciata

Un trasferimento è una situazione stressante, valutata 20 su una scala degli eventi stressanti in cui il massimo è 100.
Le i è una persona ordinata, precisa, affezionata alle sue abitudini? se così fosse è molto probabile che risentirebbe di questo evento stressante più di una persona più portata all'avventura o meno metodica. Tuttavia la invito a considerare l'eventuale cambiamento/trasferimento come un'occasione di arricchimento personale. Non per nulla si dice che ai giovani fa bene viaggiare perché "apre la mente".
Per quanto riguarda eventuali difficoltà nel gestire il distacco materiale dai familiari, uno psicologo psicoterapeuta potrebbe poi aiutarla molto.
cordiali saluti
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#18] dopo  
Utente 408XXX

Salve dottoressa e grazie per la risposta.io sono molto affezionata alle mie abitudini e amo o miei genitori/fratello quindi traferirmi a più di cento km é ovvio che mi crea disagio..
Sicuramente é un momento ansiogena e dovrei rivolgermi a qualcuno. Lei dove lavora? Ha qualche nome da farmi per il centro Italia?
Comunque credo che la malattia c entri molto purtroppo

[#19] dopo  
Utente 408XXX

Dottor Catania..
Potrebbe rispondermi per favore??

[#20]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
io lavoro a Roma e può vedere i miei recapiti cliccando sul mio nome e scheda /pagina blog
buona giornata
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#21] dopo  
Utente 408XXX

La ringrazio... Io però abito circa 300 km più in su.. Avrebbe qualche nome da consigliarmi?

[#22]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Non possiamo fare nomi in questa sede, nel suo caso dovrebbe essere adatto un indirizzo attento alle relazioni come la Gestalt, ma molto gioca ovviamente la preparazione e la correttezza del professionista.
E' comunque possibile continuare una terapia on line, una volta che si sia instaurato un rapporto diretto con lo psicologo.
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#23] dopo  
Utente 408XXX

Grazie dottoressa delle info.

Per dottor Catania: ormai sono5 settimane.. Cosa potrebbe essere successo? Dovrei chiamare io??

[#24]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In effetti 5 settimane mi sembra un tempo eccessivo.

Io contatterei il mio chirurgo (anche i medici hanno cancri e melanomi)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#25] dopo  
Utente 408XXX

Cosa intende per " anche i medici hanno cancri e melanomi"?
Scusi ma sono proprio terrorizzata

[#26] dopo  
Utente 408XXX

E sopratutto, per he potrebbe star succedendo?

[#27]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ho scritto

>>Io contatterei il mio chirurgo>>

IO, se fossi stato operato di un melanoma dopo 5 settimane di silenzio, contatterei il MIO chirurgo...
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#28] dopo  
Utente 408XXX

Ok.. Ho capito cosa voleva dire ! :)
Ma secondo lei cosa potrebbe essere successo?
Nel senso perché ancora Nn mi hanno chiamato?

[#29] dopo  
Utente 408XXX

Mi scusi ma siccome sono terrorizzata.. Mi può spiegare come funziona? Cioè posso sperare che se ci fosse stato qualcosa di grave mi avrebbero chiamato subito?? Oppure sono solo "un numero" e magari hanno perso il mio referto?

[#30] dopo  
Utente 408XXX

Per favore qualcuno può darmi una risposta?
Sto letteralmente impazzendo.

[#31]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E come faccio a sapere cosa sia accaduto. E' più probabile che Lei "sia un numero", nel senso che il laboratorio spedisce gli esami istologici man mano che vengono letti senza un ordine in ragione della gravità.

Non so come funzioni il sistema nella istituzione in cui è stata trattata. Io solitamente, in quanto chirurgo, personalmente sollecito l'esito dopo 15 giorni di tutti gli esami dei pazienti che ho operato. Anche perchè alcuni di questi necessitano di un secondo intervento entro termini non troppo lunghi.

Ecco perchè dovrebbe contattare il chirurgo.
E' la terza volta che glielo suggerisco........ e Lei non mi risponde se l'abbia fatto o se intenda farlo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#32] dopo  
Utente 408XXX

Si ha ragione.. Ma io Nn ho il numero del chirurgo.. Solo del ospedale.. Proverò a chiamare.. Anche io penso come lei.. Se devo essere rioperata Nn posso aspettare troppo tempo.. Certo se fosse finito sotto una pila di fogli Nn lo saprò mai.. Evviva la sanità italiana.. Speriamo bene. Proverò a chiamare l ospedale.. Chissà..

[#33]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non telefona non lo saprà mai !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#34] dopo  
Utente 408XXX

Salve dottore, le scrivo per informarla che pare abbia vinto la sua scommessa.. Ieri mi ha chiamato credo un infermiera dicendomi che rabarbaro il referto della biopsia e di stare tranquilla perché tutto a posto (alla mia domanda se a posto significasse negativo ha detto di sì)e dandomi un appuntamento per il 16 maggio dove una dottoressa mi leggera il referto istologico e mi dirà le date dei prossimi controlli...
Ho il cuore un po più leggero .. Anche se finché nn vedi nero su bianco nn sono convinta..
Secondo lei ho una buona prognosi? Sono guarita? Ci sono buone possibilità che nn mi torni più o ci sono alte possibilità di recidiva?
Che lei sappia è la regolare procedura essere chiamata dall infermiera è convocata poi dal medico? Cosa devo aspettarmi?
Intanto grazie per avermi sopportato..

[#35]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non so quale sia la regola scritta, che forse non c'è.

Io seguo quella etica e deontologica :
ovviamente comunico SEMPRE io il risultato di un esame istologico e possibilmente "vis a vis"....................e non certo dopo 50 giorni dall'intervento !
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#36] dopo  
Utente 408XXX

be quindi..si parla di malasanità?o di cosa?(parlo in merito ai tempi e ai modi ovviamente).

pero lei non risponde alle mie domande..secondo lei posso avere una buona prognosi?cioe posso ritenermi guarita o ci sono alte probabilità di metastasi in un futuro più o meno prossimo?

glielo chiedo perche sto prendendo delle decisioni importanti della mia vita, e non vorrei portare con me nel baratro il mio futuro marito.

grazie se rispondere

[#37]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Malasanità ? Ma che c'entra ? Parlerei di rapporto medico-paziente non esemplare.

BARATRO ?
Ma Lei le legge le mie repliche o segue solo le sue paure ?

Già dalla prima replica e senza avere l'esito dell'istologico definitivo Le avevo scritto

>> Lo spessore 1,2 è al limite delle indicazioni per l'analisi del linfonodo sentinella (alcune scuole di pensiero solo dallo spessore 1,0 eseguono l'analisi) e comunque alcuni dei parametri che allega sono favorevoli....ecc >>
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#38] dopo  
Utente 408XXX

salve dottore..
si certo che leggo le sue repliche..ma inevitabilmente seguo anche le mie paure..
ho l appuntamento lunedi..

adesso vorrei farle due domande:
continuo ad avere dolore alla spalla e alla schiena..è normale? la schiena non credo c entri niente..magari c entra il materasso in cui dorno ;) ma la spalla..potrebbe entrare qualcosa con l intervento?o magari col fatto che sono stata tre settimane ferma ?

altra cosa..la dottoressa mi dira di fare controlli semestrali oppure trimestrali..ok..come posso risolvere l ansia nell attesa dell esame?mi spiego, sicuramente nelle vicinanze avro terrore che trovino qualcosa..come posso non pensarci?sa aiutarmi? secondo lei le possibilità di recidiva su pelle,linfonodi o anche organi..con i miei dati..sono molte?

grazie se avra voglia di rispondermi

[#39]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Allora provi a riflettere :

Nonostante le mie rassicurazioni ha continuato a stare in ansia in attesa del referto definitivo.

E sin qui tutto normale !

Ha ricevuto la risposta di un referto con parametri tutti favorevoli ed ha ripreso ad angosciarsi (=ansia anticipatoria) per il controlli.

Anche questo lo trovo normale nel senso che esistono dopo una sentenza di tumore 2 malattie :

a) il tumore : GIA' curato e GUARITO
b) una seconda malattia che si associa al tumore, più grave e meno curabile : LA PAURA DEL TUMORE !!!

Le non può continuare a rovinarsi l'esistenza dei prossimi anni : ad ogni controllo ci sarà una giornata di felicità per Lei, seguita da mesi di nuova ansia in attesa dei controlli successivi.

Consigli
1) Supporto psicologico .
2) Se vuole , per un supporto costante ed in tempi reali (può manifestare i suoi dubbi e paure ogni giorno), rileggendo a poco a poco (sono 6.000 commenti !!!) le esperienze delle "mie", si fa per dire, ragazzefuoridiseno che hanno avuto malattie moooolto più gravi della sua, ma che ormai sono temprate a qualsiasi avventura e genere di paure.

https://www.medicitalia.it/blog/senologia/44-come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno.html

http://www.senosalvo.com/ragazzefuoridiseno/menu_ragazzefuoridiseno.htm

(può racconare la sua storia...di paure perchè la malattia non c'è più) e si stupirà.....

Poichè sono certo che non scriverà, nè leggerà di sua iniziativa Le manderanno, segnalando io questo consulto, sicuramente dei messaggi................





Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#40] dopo  
Utente 408XXX

Salve dottor Catania, e grazie per la sua ennesima risposta.. Domani alle 16 ho l incontro con la dottoressa..se le fa piacere le dirò cosa mi dice.

Stavolta credo di aver capito cosa mi stava dicendo.. Comunque ho aperto molto volentieri il link che mi ha mandato (il secondo, il primo é prettamente in inglese..).. Comunque mi ha già contattato una ragazza.
La ringrazio anche di questo.

A presto

[#41]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
se posso nuovamente intervenire, vorrei dirle che la vicinanza di amici, parenti, altri pazienti, persone con cui sta bene insomma, le dovrebbe fare senz'altro bene perché il sostegno sociale è di per se stesso un rimedio anti-ansia.

Le consiglio comunque in ogni caso di cercare di riprendere in mano l'organizzazione della sua vita in generale, tanto più se ha in mente cambiamenti, perché una tranquillità in questo ambito si ripercuoterà favorevolmente su altri settori.

Un saluto
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica - Prestazioni a distanza
Roma 338 1762781

[#42] dopo  
Utente 408XXX

salve dottoressa e grazie..devo ammettere che sono più tranquilla..e speriamo bene.

dottor catania buona sera, le copio il referto dell'istologico definitivo:"fibrosi cicatriziale fermo-ipodermica con flogosi linfoistiocitica e reazioni gigantocellulari da corpo estraneo (a1-5).
nessuna documentabile proliferazione neoplastica nel linfonodo sentinella ascellare destro."

quindi negativo.. yuppi..
la dottoressa mi ha detto di fare una visita dermatologica con palpazione linfonodi ogni 4 mesi e una volta all anno una eco linfonodi e rx torace..dice che i valori erano buoni altrimenti avrei dovuto anche fare tac.poi di non prendere sole dalle 11 alle 17 e con protezione 50. fare piscina per riacquisire la mobilità senza dolore della spalla.
la cosa brutta che mi ha detto,al momento della mia domanda, è stata che lei mi consiglia di aspettare un anno-un anno e mezzo prima di cercare una gravidanza,anche se non ce ne sono evidenza in letteratura ma che,essendo uno squilibrio ormonale,secondo lei meglio aspettare..


a questo proposito mi permetto di chiederle lei cosa ne pensa?avevo io 34 anni e volendo un bimbo..e a questo eta un anno mi sembra infinito..


grazie infinitamente

[#43] dopo  
Utente 408XXX

Nessuna risposta?
Per favore....

[#44]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>a cosa brutta che mi ha detto,al momento della mia domanda, è stata che lei mi consiglia di aspettare un anno-un anno e mezzo prima di cercare una gravidanza,anche se non ce ne sono evidenza in letteratura>>

Se non ci sono evidenze in letteratura...che consigli potrei darle ?

E' solo l'oncologo che può dare il via, in base alla situazione della paziente, ad eventuali tentativi di concepimento valutati caso per caso anche in ragione del fatto che gli estrogeni in gravidanza aumentano di circa 500 volte i valori di base.

Ma..lo ripeto..non ci sono evidenze in letteratura per il melanoma.

La farò comunque contattare attraverso la messaggistica privata dalle ragazze fuoridiseno che hanno già affrontato l'esperienza della gravidanza dopo tumore al seno (in questo caso proprio le ragioni "ormonali" potrebbero far nascere maggiori perplessità ).
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#45] dopo  
Utente 408XXX

-->Se non ci sono evidenze in letteratura...che consigli potrei darle ?--> un consiglio personale ovviamente..lo so che lei non mi conosce e non conosce la mai storia clinica ma ho molta fiducia nel suo giudizio.
ma sono quei benedetti estrogeni che possono causare un tumore in gravidanza??(ok lei mi dice che non ci sono evidenze per il melanoma, ma per gli altri tumori in realtà ci sono?)

-->La farò comunque contattare attraverso la messaggistica privata dalle ragazze fuoridiseno che hanno già affrontato l'esperienza della gravidanza dopo tumore al seno (in questo caso proprio le ragioni "ormonali" potrebbero far nascere maggiori perplessità ).--> grazie mille..sono in attesa ma ancora nessuna mi ha contattata

grazie mille
anche della pazienza

[#46]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E allora provi ad esprimere le sue perplessità riguardo alla gravidanza dopo il tumore su

https://www.medicitalia.it/blog/senologia/44-come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#47] dopo  
Utente 408XXX

Salve dottori, risono a scrivervi perché sono TERRORIZZATA. Ieri mattina mi è comparsa sulla mano destra (operata di pregresso melanoma al braccio destro) una "bolla". Pensavo ad una puntura di zanzara, essendo rossa, ma Nn accenna ad andarsene. Fa prurito. È tonda e rossa. All interno ci sono dei puntini (sembra vascolarizzata). Sono terrorizzata che possa essere una metastasi del melanoma originario. Mi chiedo , è possibile? Devo andare per il follow Up a settembre é ho paura che possa essere tardi. Il dermatologo provato da cui vado mi ha visitato venti giorni fa e prima di andare a disturbarlo di nuovo vorrei capire se sono solo mie fantasie o posso davvero essere malata gravemente. Se possibile vorrei mandarvi un foto. Rimango in attesa. Grazie mille