Utente
Egregi Dottori,
ho 45 anni, sono in menopausa precoce da circa tre anni. Prima di scoprire di essere in menopausa ho iniziato ad avere forti dolori alle articolazione di tutto il corpo, in particolare dell'anca sinistra. Mi sembravano migliorati con la TOS che ho interrotto da circa venti giorni per rifare gli esami del sangue e dosaggio ormonale (così mi ha consigliato la ginecologa). Nell'interromperla mi sono aumetati questi fastidiosi dolori, ora anche alla colonna vertebrale. Mi ero già sottoposta a MOC NEL 2008 con risultati non confortanti - 2. Ero sotto i livelli, insomma.
Il mio medico di base mi ha prescritto sia per la colonna che per l'anca delle radiografie, MOC e, appunto, su mia richiesta, esami ormonali.
Mia cognata, che è medico, ritiene più valido come esame una risonanza magnetica sia della colonna che dell'anca. Il mio medico sostiene invece che la RM dovrà essermi prescritta da uno specialista, se necessaria, solo dopo aver valutato i referti dei raggi x.
Fatta questa premessa desiderei sapere quali esami diagnostici (Raggi x o RM o quant'altro) effettivamente in questi casi (mi riferisco ai dolori articolari) siano più indicati e a quale specialista dovrò poi rivolgermi: Ortopedico per l'anca ? neurologo o neurochirurgo per la colonna vertebrale? Preciso che due anni fa i raggi x rivelavano anche una discreta artrosi alle mani. Mi ero sottoposta a questo esame perche già due anni fa ho iniziato ad avere problemi anche a queste articolazioni: mi svegliavo con le mani gonfie, doloranti, dita a scatto e per riprendere a muoverle tuttora la mattina ci metto un po' di tempo. Per questa ragione mi ero fatta visitare da un immunologo secondo il quale si trattava di artrosi e comunque mi aveva prescritto gli esami per valutare il fattore reumatoide e tutto il resto che è risultato, fortunatamente, negativo.
Non so come muovermi per capire cosa sia meglio fare. Riprendo subito la TOS nonostante i rischi che questa comporta? Come curo l'artrosi?
Ho capito chiaramente che esiste un collegamento tra i miei dolori e la menopausa, sfortunatamente, precoce, ma sinceramente ad oggi nessun medico è riuscito a valutare la situazione nella sua globalità e a suggerirmi qualcosa di valido per stare meglio. Quasi dimenticavo....soffro anche di insonnia e forte stanchezza. Grazie mille e scusate se sono stata prolissa ma ho cercato di essere precisa.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente, una visita ortopedica può servire a capire se e quali ulteriori accertamenti dovrà fare. L'ortopedico potrà valutare anche la correlazione con la menopausa precoce dei suoi dolori, anche se non esistono studi che dimostrino in maniera inequivocabile la correlazione tra i dolori osteoarticolari e la menopausa. In generale si può dire che la TOS va valutata caso per caso, lei è giovane, con problemi del sonno e alterazioni alla densitometria ossea, quindi una indicazione ci può essere, ma deve valutare tutto col suo ginecologo, anche perché sospeso il trattamento tutto torna di solito come prima. Sembra che gli steroli della soia possano dare qualche beneficio, ne parli col suo ginecologo. Per l'osteoporosi ha fatto esami più approfonditi come esami del sangue per studiare il metabolismo fosfo-calcico? Ne parli col suo medico, una osteoporosi precoce DEVE essere curata. Provi inoltre con uno sport non aggressivo e delle tecniche di rilassamento, che eseguiti con costanza possono aiutare molto. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dott. Nucci,
La ringrazio sentitamente per il consulto preciso e tempestivo che mi ha dato. Non ho mai verificato quanto da Lei suggeritomi, cioè gli esami del sangue per verificare il metabolismo fosfo-calcico, ma provvederò quanto prima ad eseguirli. Il ginecologo che mi segue mi ha sentitamente consigliato di procedere con la TOS, l'unica mia perplessità riguarda gli eventuali effetti collaterali a lungo termine...Se non ci fossero...sarei molto serena invece purtroppo questo mi angoscia molto e cerco soluzioni alternative.
Ancora grazie di cuore. Se non fosse così lontano sarei certamente Sua paziente. Buona giornata e buon lavoro.

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Il ginecologo saprà tranquillizzarla sugli effetti della TOS. Lei è giovane e deve curarsi ben bene. Per il metabolismo del calcio, ovviamente ne parli col suo medico curante e non faccia da sola. Per quanto riguarda essere mia paziente, non deve nemmeno dirlo! Noi siamo qui per informare, tranquillizzare ed educare, e non per procacciarci "clienti", quindi sono già contento e soddisfatto di esserle stato un pochino d'aiuto. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Utente
Egregio Dott. Nucci,
sicuramente per ogni cosa parlerò con il mio medico curante, non ne dubiti.
So perfettamente che non siete "qui" per procacciarvi clienti, ma mi creda, questo oltre a farVi onore crea grande fiducia nei Vostri confronti. Questo ci tengo a dirlo e penso di essere condivisa da tutti quelli che , come me, Vi seguono con costanza leggendo le Vostre risposte. Le dico con sincerità che non amo molto la Vostra categoria soprattutto a causa di ciò che sto vivendo per un mio caro. Sapere che c'è ancora chi, come Voi, ha la vocazione del medico a prescindere dal resto...è una grande consolazione.
Quindi...ancora grazie.