Utente 453XXX
Buonasera. Ho 36 anni e 12 mesi fa, attraverso ecografia e risonanza magnetica, mi è stato diagnosticato un neuroma di Morton in posizione anomala (all'altezza del quinto dito del piede sinistro). Il medesimo piede presenta inoltre valgismo. La gamba sinistra, infine, è stata coivolta 15 mesi fa in un incidente che ha causato dolore localizzato nella zona posteriore del ginocchio, anche se nessuna rottura ossea o legamentosa. La camminata, credo per l'insieme di tutte queste ragioni, ma in particolar modo per le continue e dolorose scosse elettriche che mi procura il neuroma, risulta compromessa, e da qualche settimana ho iniziato ad avvertire anche un distinto dolore all'anca. Ritenete che quest'ultimo possa essere connesso alle altre patologie elencate o sto sbagliando diagnosi? La medesima gamba all'incirca 4 anni fa è stata inoltre colpita da una potente lombosciatalgia, che è durata circa un anno e mezzo e che per fortuna poi non si è più presentata. Attualmente riduco il problema del neuroma tramite un piccolo cuscinetto "dottor Scholl" che allevia il dolore e che però non posso indossare con ogni calzatura. Mi chiedo e vi domando se a questo punto valga la pena pensare all'operazione (l'alcolizzazione del nervo l'ho esclusa per paura del dolore locale che credo ad essa si accompagni ad ogni seduta) e se nel frattempo sia proficuo per me svolgere degli esercizi per l'anca (sulla falsariga di quelli consigliati per l'artrosi) o se invece al contrario è bene non stimolarla ulteriormente.
Ringraziandovi per la consueta disponibilità, porgo saluti cordiali,
Silvia

[#1]  
Dr. Hassan Zmerly

32% attività
16% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
FAENZA (RA)
IMOLA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Il Neuroma di Morton che non risponde al trattamento conservativo andrebbe operato. Bisogna essere sicuri che la sintomatologia al piede dipenda dal neuroma, e non da una radicolopatia lombare.
Per l'anca affetta da artrosi bisogna evitare gli sforzi (scale, corsa ecc) e fare solo gli esercizi di mobilizzazione e di potenziamento.
h zmerly