Utente
Da circa fine agosto 2009 ho un problema di muco eccessivo nella faringe che mi provoca un forte disagio sociale oltre che problemi nella deglutizione,mal di testa,gola secca ecc ecc..dopo aver fatto varie visite ed escluso che fosse dovuto ad un reflusso gastrico,(gastroscopia e manometria esofagea negativi),tampone faringeo negativo,ecografia ok sono andato da un orl che mi ha consigliato una cura con acquasal e avamys ma senza successo.In seguito ho deciso di fare una visita specialistica tramite videolaringoscopia a fibre ottiche,la quale ha evidenziato una modesta presenza di muco in rino-faringe.Il dottore che ha effettuato questa visita mi ha consigliato una Tc e un esame xle allergie,(effettuato=negativo).Questo il referto della TC SENI PARANASALI (senza contrasto):Modesto ispessimento mucoso del recesso alveolare del seno mascellare di sinistra;cisti da ritenzione nel seno mascellare controlaterale.Addensamento irregolare di alcune celle etmoidali,prevalentemente antero-superiori,con estensione craniale ad entrambi i recessi naso-frontali dei seni frontali,con presenza di cisti da ritenzione nel seno frontale di destra.Modico ispessimento della mucosa tappezzante il seno sfenoidale,a destra.Lieve deviazione destro-convessa del setto nasale associata a distrettuale aumento di spessore della mucosa che contatta il turbinato inferiore omolaterale,ipotrofico rispetto al controlato.Concha bullosa bilaterale.Simmetrico il rino-faringe.Riassorbimento periapicoradicolare a livello di un elemento dell'arcata superiore sinistra,verosimilmente il 27. La TC l'ho effettuata il 05/02/10,oggi 10/02/10 sono andato dal dentista xun rigonfiamento della gengiva in prossimita di un dente ricostruito..gli ho portato pure il risultato della TC.Mi ha detto che il 27 si riferisce a quel dente..e mi ha rassicurato che questo "ascesso" non influisce,dipende o è la causa dell'altro problema.Secondo lei questo problema di salute che mi angoscia come si può risolvere?Mediante un'operazione?In attesa di una vostra risposta porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprenda che, a distanza, senza un esame clinico e la visione diretta della tac, mi è impossibile dirle se la sinusite da lei sofferta possa essere curata farmacologicamente o chirurgicamente: sicuramente la patologia verrà risolta in un modo o nell'altro. Le consiglio, quindi, di affidarsi ad uno Specialista di sua fiducia. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta dottor Brunori.Ho effettuato una visita specialistica da un suo collega il quale mi ha segnato per un'operazione di turbinoplastica inferiore bilaterale con radiofrequenza.è più di un mese che sono in lista di attesa per questa operazione,sa dirmi che conosce un ospedale o una clinica privata i cui tempi d'attesa siano più brevi?.Anche perchè a maggio dovrei partire per l'estero per lavoro,ma se non sono guarito addio sogno.Grazie della risposta.Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Rimango un po' perplesso dalla scelta del tipo di intervento chirurgico deciso. Non metto in dubbio che i turbinati ipertrofici possano contribuire al problema, ma la sinusite come viene risolta? Forse, sarebbe utile, nel suo caso, un parere di un altro Specialista. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Il 21 aprile mi sono operato per deviazione del setto e ipertrofia dei turbinati inferiori.Dopo una settimana alla visa di controllo mi sono state tolte delle croste e per un paio di ore ho respirato bene,ma poi a riniziato a chiudersi.Al momento dopo 24gg dall'operazione continuo quotidianamente a fare i risciaqui con l'ACQUA al sodio di cloruro e a prendere le gocce RINOSTIL.Continuo ad avere la gola secca,del muco in gola e a sentire il naso non completamente libero,(una respirazione strozzata e saltuariamnte mi si tappa o la narice dx o sx,specialmente la notte),le orecchie che fischiano e la sensazione di muco in esse, e soprattutto quando soffio il naso diciamo che non esce niente!Alla visita dopo una settimana mi era stato detto che andava tutto bene e che le croste si sarebbero riformate.Lei non puo visitarmi,ma sa dirmi grosso modo se il mio decorso post operatorio sta procedendo nella norma o qualcosa è andato storto?In media quanto potrò riavere una respirazione normale e tornare a fare sport e tutto il resto?Attendo una sua risposta e qualsiasi consiglio è bene accetto.Distinti saluti

[#5] dopo  
Utente
Mi sono dimenticato di dirle che avevo accettato il suo consiglio,cioè di farmi visitare da un altro ORL; il quale ha deciso di operarmi non solo per i turbinati inferiori ma anche per la deviazione del setto.Operazione poi effettuata come sopra citato il 21 aprile.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Generalmente, le croste si formano in corrispondenza dei punti di sutura : questi, di solito, cadono, se riassorbibili, nel giro di 15/20 giorni.Le croste non danno, di solito, una ostruzione respiratoria marcata come quella che descrive. Per quanto riguarda il muco, questo potrebbe provenire dai seni paranasali interessati dal processo infiammatorio cronico. Per questo, entrambi gli interventi si eseguono nell'ambito della stessa seduta operatoria. L'alternanza della cattiva respirazione nasale dipende dai turbinati. A questo punto, sarebbe utile una terapia farmacologica per la sinusite. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Grazie della risposta.Quando ho effettuato le visite specialistiche con 2differenti ORL,dopo aver visionato la TAC,entrambi mi avevano escluso una sinusite.Secondo lei al momento dell'operazione se c'erano i segni di una sinusite non mi avrebbero sistemato?E come mai i turbinati mi danno ancora problemi?Penso di effettuare un'altra visita di controllo con il chirurgo che mi ha operato e valutare questa eventuale sinusite.Grazie della celere risposta.Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il processo infiammatorio a carico dei seni paranasali mascellari ed etmoidali risulta dalla tac cui si è già sottoposto. Non mi chieda il perchè sia rimasto ancora il problema della respirazione: non posso dirglielo senza un esame clinico. Condivido in pieno la decisione di una visita di controllo con il Chirurgo che è intervenuto
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Oggi ho effettuato la visita di controllo con il Chirurgo che mi ha operato.Dopo avermi tolto alcune croste presenti nelle cavità nasali, (le quali probabilmente mi causavano ancora un'ostruzione),mi ha visitato tramite videolarinoscopia a fibre ottiche assicurandomi che l'operazione è perfettamnte riuscita.Gli ho chiesto anche come mai il problema del muco in gola e nelle orecchie,del fischiare di quest'ultime e della gola secca non si sia ancora risolto,inoltre ho insistito affinchè riguardasse la TAC, (sia la diagnosi che il dvd),nel caso precedentemente non avesse valutato bene la cosa escludendo una sinusite cronica.La sua risposta è che la secchezza della gola e dovuta ad una respirazione orale,ma tra poco dovrei tornare a respirare bene mentre per gli altri sintomi mi è stato detto che potrebbe essere una leggere sinusite.Pertanto mi ha prescritto RINELON per 1mese e di continuare con i lavaggi fisiologici.Ma se dalla TAC è stata esclusa una sinusite cronica o non come mai ho i sintomi di essa?Non credo che differenti ORL dopo la visione di una TAC e di altri esami specifici abbiano valutato male la presenza di una sinusite..Cosa ne pensa al riguardo?Crede che con RINELON migliorerò?Come sempre accetto qualsiasi suo consiglio e la ringrazio per la sua professionalità e gentilezza nelle risposte. Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mio caro Amico, dovendomi basare sul referto della tac, la sinusite è presente "Modesto ispessimento mucoso del recesso alveolare del seno mascellare di sinistra;cisti da ritenzione nel seno mascellare controlaterale.Addensamento irregolare di alcune celle etmoidali,prevalentemente antero-superiori,con estensione craniale ad entrambi i recessi naso-frontali dei seni frontali,con presenza di cisti da ritenzione nel seno frontale di destra.Modico ispessimento della mucosa tappezzante il seno sfenoidale,a destra.Lieve deviazione destro-convessa del setto nasale associata a distrettuale aumento di spessore della mucosa che contatta il turbinato inferiore omolaterale,ipotrofico rispetto al controlato. " Personalmente , la terapia prescritta la trovo insufficiente. Comunque, iniziamo la terapia prescritta, sperando in un suo buon esito. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente
Salve Dr.Brunori,ora respiro abbastanza bene,il naso non mi si tappa più.Continuo sempre con i lavaggi nasali,rinelon e rinostil ma la gola continua ha presentare i sintomi di una faringite cronica(secchezza,arrossamento,saltuariamente difficoltà nella deglutizione e il famoso muco).Secondo lei questo fastidio si risolverà da se o necessità di un aiuto farmacologico o di qualsiasi altra cosa?Scusi in riferimento alla possibile sinusite tralasciata ho letto che è impensabile pretendere di sistemare un naso,(setto,turbinati o rinoplastica),senzaprovvedere alla concomitante sinusite che si manifesterebbe in seguito con febbre ed ostruzione nasale.Detto questo non credo,o almeno spero che se ne siano dimenticati!!Attendo una sua risposta..Cordiali saluti

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Personalmente, non comprendo il perchè non sia stata effettuata una bonifica dei seni paranasali nell'ambito della stessa seduta operatoria. Certamente, avrei bisogno di leggere personalmente le immagini della tac per capirlo. Anche la faringite cronica si puo' curare, magari nel prossimo autunno: con la stagione estiva, di solito, la sintomatologia regredisce.
Dr. Raffaello Brunori