Utente
buongiorno gentili dottori,
è la prima volta che vi scrivo, sono un giovane di 28 anni, pratico sport da sempre e circa 10 giorni fa sono uscito dalla piscina di sera con i capelli umidi e qui a Torino fa un freddo polare e ammetto di nn essermi coperto bene; la notte ho iniziato a sentire un forte fischio all'orecchio sinistro, dolore in tutta la parte sinistra della testa comprendnete, spalla, collo, nuca, dietro l'orecchio e interno orecchio e una brutta sensazione di orecchie chiuse, quella sinistra molto meno, nausea e un pò di vertigini; sono andato dal medico curante che mi trova il timpano sinistro un pò infiammato e giudicando nn grave il problema mi consiglia localyn gocce per 4/5 giorni per entrambe le orecchie e per i dolori cervicali e l'acufene mi dice che potrebbe essere dovuto alla cervicalgia ma non mi prescrive nulla; dopo 3 giorni la situazione non cambia; chiamo un amico medico con 50 anni di esperienza e che mi ha curato l'otite e mi conosce molto bene sin da piccolo e mi consiglia in base alla descrizione, bactrim 800+160 per 4 giorni e otalgan per 4 gg + ibuprofene per 4/5 giorni, dopo due giorni preso dallo spavento perchè il fischio non passava sono andato al prontosoccorso, l'otorino che mi ha visitato mi ha detto che avevo una tubotimpanite catarrale anche se l'orecchio sinistro era in via di guarigione ed era messo peggio l'orecchio destro al quale non accuso nulla se non un pò di pressione, mi prescrive biorinil per 10 gg + erdotin bustine per 7 giorni mattina e sera entrambi e poi esame audiometrico; non convinto perchè mi hanno liquidato in 3 minuti, mi visita a domicilio il dottore con 50 anni di esperienza e trova in timpano sinistro molot migliorato quasi guarito, continuo la terapia dell'otorino ospedaliero + bactrim e otalgan per altri due giorni e poi vediamo se l'acufene persiste...dopo due giorni nn risolvo nulla mi rivolgo ad un otorino privato che mi fa esame audiometrico e impendenzometrico con buoni risultati, ho un'ottimo udito e non catarro nell'orecchio e il timpano è guarito, rimane l'acufene e la parte sinistra della testa, nuca, collo e dietro l'orecchio dolorante e tira e le orecchie sono chiuse e devo compensare per stare meglio,suppone cervicalgia con acufene, terapia con cardirene + blunorm x un mese + nimesulide + gocce balsamiche per 6 giorni, non contento mi rivolgo ad un altro pronto soccorso dove rifanno i medesimi test con buone notizie, non ho catarro e udito perfetto per entrambe le orecchie e sostengono che possa essere una cervicalgia da colpo di freddo, terapia con bentelan matt e sera per 5 giorni + tiobec matt e sera per 1 mese + ibuprofene per 5/6 giorni; Vi chiedo è correlabile l'acufene alla cervicalgia e al colpo di freddo?con la guarigione della cervicalgia potrebbe passare l'acufene?un ronzio come quando si esce dalla discoteca; grazie buon natale

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Credo che tutte le terapie prescritte siano state idonee per la sintomatologia sofferta. Purtroppo, a distanza, non sono in grado di dare una risposta al tuo quesito. Probabilmente, con la risoluzione della cervicalgia, anche l'acufene scomparirà. Un augurio anche per te.
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Buonasera gentili dottori,
vorrei inanzitutto ringraziare il dott Brunori per la sua gentile risposta e Vi aggiorno sulla mia attuale situazione;
attualmente ho smesso qualsiasi cura farmacologica e stoi assumendo solo il Tiobec mattina e sera, ho un acufene persistente all'orecchio sinistro ma è calato di intensità, inoltre sono quasi spariti i dolori cervicali, tuttavia ho il collo molto teso, sento i muscoli tirare e in tensione e sento qualche disturbo anche all'orecchio destro da qualche giorno, sento come un leggero fruscio in concomitanza delle mascelle serrate, perchè ahime soffro di un marcato bruxismo notturno e diurno, ho le orecchie parzialmente chiuse e sento premere sulla giuntura tra cranio e mascella affianco all'attaccatura delle orecchie, non ho vertigini, non ho nausea; mi sono rivolto ad un nuovo otorino, un grande medico della mia città che mi ha visitato alcuni anni fa riscontrandomi una nevralgia del nervo di arnold con cervicalgia a sinistra e bruxismo; mi ha fatto una visita con strumenti a fibra ottica non riscontrando alcuna patologia dei condotti uditivi, le tube di Eustachio sono libere, le membrane impaniche perfette, non ho catarro; riscontra bruxismo e parlando di cervicale mi dice che le possibili cause del mio acufene possono essere forte stress che sto attraversando in questo periodo (non lavoro, problemi familiari) e quindi un forte bruxismo oppure la cervicale (negli ultimi due mesi per scaricare la tensione ho sovrallenato il mio corpo con tantissimi esercizi addominali, forse fatti anche male e tanti esercizi a corpo libero, pratico capoeira) che soffre; ho ritirato oggi stesso la Rx cervicale.
esito:
scoliosi cervicale destro-convessa con ipolordosi;
maniofestazioni artrosiche diffuse più evidenti nel tratto C5-C7 ove è presente osteofitosi marginale;
iniziale sclerosi a livello delle articolazioni intervertebrali
spazi discali conservati;
l'otorino mi consiglia una visita dal dentista per il bruxismo e visto che sono stato visitato anche da un chiropratico (riscontrandomi effettivi problemi di cervicale e atlante fuori asse) di tronarci per pianificare un ciclo di terapia + mi prescrive un miorilassante gocce (EN);
Vi chiedo ancora una volta,gentili dottori, in base alle nuove informazioni che ho raccolto, potrebbe esserci relazione tra i miei problemi cervicali/bruxismo e l'acufene a sinistra? Comunque domani ho un colloquio con un famoso neurochirugo per escludere qualsiasi problema anche a livello nervoso;
Grazie e buon anno nuovo a tutti.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido pinamente il giudizio del Collega cui si è rivolto e, di conseguenza, la richiesta di un Consulto Odontoiatrico. In bocca al lupo!
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
buonasera gentili dottori,
vorrei aggiornare la mia situazione
attualmente non sto assumendo alcun farmaco, e riscontro i seguenti sintomi:
-dolore alla nuca, spalla sinistra e collo, sensazione di orecchie tappate, ronzio nell'orecchio sinistro che cambia in relazione alla posizione dl mio collo e dell'apertura della mascella, sento una forte tensione dietro la testa come se mi tirassero i capelli e il collo è molto teso, se giro la testa in entrambi i lati sento un rumore come di sabbia, talvolta ho dolori alla fronte e negli ultimi giorni ho delle vibrazioni alla nuca e soprattuto vicino all'orecchio destro, le attaccature delle mascelle sono dolenti e tese, sento una forte tensione all'intera mascella e dolore ai denti e dolore alla schiena;
sono stato dal dentista di fiducia con una panoramica dentale ha valutato la mia situazione riscontrando effettivamente un forte bruxismo e una notevole tensione muscolare alle mascelle e ai muscoli del collo e della nuca (descrivo a parole mie) e le sensazioni sgradevoli alle orecchie sono correlabili al bruxismo; giovedi 19 ritiro il byte; ven 13 farò la tac celebrale e cervicale e la prox settimana inizio terapie con un chiropratico per i dolori cervicali; Vi chiedo, secondo voi, il percorso che sto seguendo potrebbe essere quello corretto e i miei disturbi potrebbero essere collegati al bruxismo e alla cervicalgia? c'è una minima speranza di guarigione o di riduzione dei disturbi alle orecchie che mi preoccupano tanto? l'otorino mi ha assicurato che non ho patologie alle orecchie e anche lui come vi ho già scritto concorda con il bruxismo e la cervicalgia; Vi chiedo gentilmente un vostro parere per capire se sto facendo le cose giuste, sono un soggetto molto ansioso e ho il brutto vizio di informarmi troppo sui miei disturbi e ho parecchia confusione in testa; potrebbe passare il senso di ovattamento alle orecchie e il ronzio?
grazie per la vostra disponibilità e per il tempo che ci dedicate
buona serata

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'iter diagnostico e terapeutico mi sembra corretto. Credo anch'io che la causa della sintomatologia vada cercata nel bruxismo e cervicalgia da contrazione muscolare. Non possiamo fare altro, pertanto, che attendere l'esito delle cure. Sicuramente, il tutto passerà con un po' di pazienza da parte tua. Mi farà piacere avere notizie fra un po' di tempo.
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
Buonasera gentili dottori,
vi aggiorno sulla mia situazione attuale, ho ritirato l'esito della tac celebrale e cervicale risultante perfetto; ho eseguiro anche un'angiorisonanza dei vasi del collo/intracranici risultante nella norma,sono stato visitato da un'illustre cardiologo per via delle tachicardie e formicolii agli arti superiori senza alcuna anomalia, il cuore è ok, il medico ha anche auscultato le vene del collo e ha fatto elettrocardiogramma perfetto; sono stato visitato da un oculista per via di alcuni disturbi all'occhio sinistro (affaticamento e dolore oculare e orbitale) con esito positivo, sono miope e astigmatico da anni e vi è una lieve accentuazione dell'astigmatismo a sinistro, il medico mi fa eseguire il test del campo visivo e l'oct maculare risultanti perfetti, faccio presente che ho notato che la pupilla sx in situazione di riposo è lievemente più dilatata della dx e poi in condizione di luce si restringono entrambe alla stessa velocità e diametro; ho eseguito ecografia del collo e tiroide, perfetta; sono stato in terapia da una fisioterapista che mi ha trovato una forte contrattura muscolare al collo e spalle, dopo tre sedute non ho trovato nessun sollievo e mi sono rivolto da un osteopata conosciuto e ha individuato il problema, ho una infiammazione del nervo di arnold, mi ha fatto un primo trattamento e nella seconda seduta mi farà esame completo della postura con il bite che sto usando da 10 giorni con qualche lieve miglioramento; intanto ad oggi ho sempre ronzio all'orecchio sx, vibrazioni alla parte dx della nuca, vibrazioni nel collo, dolore a nuca, orbita sx, spalla e braccio sx e da pochi giorni anche problemi alla parte destra, sono davvero stanco; fisicamente comunque mi sento energico, forte e non ho stanchezza, mangio molto e ragiono bene con la testa; cose ne pensate dei miei disturbi? devo fare altre visite e/o esami? cosa mi potete dire della nevralgia di arnold per piacere? può portare disturbi alla vista, udito (acufene o tinnito), brachialgia, tachicardia, ecc?
grazie infinite per la vostra disponibilità
cordiali saluti

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non sono in grado di entrare nello specifico dell'argomento, visto che stiamo parlando di una patologia di interesse neurologico. Forse, sarebbe il caso di consultare un Neurochirurgo.
Dr. Raffaello Brunori