Utente
dottori ho fatto rx cranio e seni paranasali per presunta sinusite con seguente esito: ispessimento mucoso del seno frontale dx di tipo cronico,opacamento dei seni frontali con reperto più evidente a sx per quadro sinusitico.
In anzi tutto vorrei sapere cosa significa di preciso questa diagnosi, il curante ma dato cura con areosol antibiotico piu cortisone, premesso che non piu di 7 mesi fa avevo consultato 2 ottorini i quali senza nessun esame ma solo guardando dentro le narici per altro senza neanche la classica lucina del rinoscopio, mi dissero che era solo rinite cattarale ,i miei sintomi erano e a volte ancora sono narici sempre secche che bruciavano,dopo sbalzi di temp .mal di testa frontale forte a quando mi abbassavo male fra le sopraciglia, cmq il tutto iniziò con bruciore e secchezza oculare con poi blefarite,ora non so se questo possa essere collegato cmq volevo chiedervi se la sinusite cronica può creare questi sintomi in particolar modo la secchezza oculare;ps la cura del precedente ottorino è stata rinopanteina che ha alleviato discretamente i sintomi e lo presa per 6 ,7 mesi, vi ringrazio anticipatamente porgendovi i miei più rispettosi saluti. cordialità ugo.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La radiologia tradizionale, per questo tipo di patologia, è ormai obsoleta, ovvero non piu' attendibile. L'esame piu' moderno, che veramente permette un buono studio dei seni paranasali è la tac senza mezzo di contrasto. Questo il suo edico curante dovrebbe saperlo! Comunque, dall'esame, è emerso un processo infiammatorio cronico a carico dei seni paranasali frontali, ovvero una sinusite frontale. Ovviamente, a distanza, senza un esame clinico e senza la tac, non sono in grado di capire bene l'entità della patologia. La sinusite puo' comportare tutta la sinomatologia da lei descritta. La terapia che ha fatto non mi sembra proprio idonea per un caso come il suo. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
grazie davvero dott,lo so che i rx sono obsoleti per la diagnosi però il mio curante e un testone davvero e dice che se la patologia ce si vede anche con rx il resto sono roba di approfondimenti dopo avere diagnosi sicura.
cmq meglio lui che i 2 ottorini che non mi hanno fatto fare nulla con la differenza che ho speso 200 euro.
cmq lei mi rassicura dicendomi che i sintomi sopra descrittivi possono essere riconducibili a quadro sinusitico come il mio in quanto sono 2 anni che cerco le causa della secchezza oculare e chissa che magari l'abbiamo trovata.
lei che cura mi consiglierebbe? cmq riandro da un altro ottorino mi spiace che lei e di roma e io di bg seno sarei venuto da lei cmq grazie davvero di cuore sia per la risposta sia perchè ora andro dall'ottorino con sicurezze e risposte più sicure la saluto con gratitudine ugo

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
In genere, la cura si basa sull'utilizzo di un mucolitico per via orale, uno spray decongestionante le mucose nasali, un antinfiammatorio, meglio se cotisonico, il tutto er una ventina di giorni (cortisone escluso, solo per dieci giorni). Comunque, sarà il suo medico curante a prescriverle detta cura. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori