Tonsillectomia post operatorio problema urgente

Salve! Scrivo qui per disperazione: sono una ragazza di 26 anni e sono stata stata operata il 29/12 di tonsille metodo classico senza punti.
Operazione andata bene e nessuna emorragia, dolore contenuto nel post operatorio.
Dal 15 esimo giorno inizia un dolore atroce da un punto dell’orofaringe all’ orecchio dx e canale di collegamento che perdura 1 mese e mezzo.
Per i mesi successivi fino ad oggi continuano i problemi: dolore sempre in quel punto dell’orofaringe nascosto dietro la lingua su una parete della loggia, dove ho come delle vescichette aderenti alla parete con pallini bianchi incastonati, dolore orecchio, prurito fortissimo e pizzicore.

Inoltre precedentemente ho avuto prurito faringeo generale, pizzicorio palatale, febbriciattola, dolore come avessi le placche di una tonsillite.
Questi per fortuna si sono attenuati.
Quel che mi preoccupa sono questi dolori fortissimi anche per 24 h in alcuni punti dell’orofaringe.
La mia guarigione post intervento era ultimata a detta del chirurgo ma io sto male e sento la zona a sx guarita e a dx come se fossi appena stata operata, come fossi tutta consumata.

Gli esami sono tutti nella norma solo ves (24) ma cpr nella norma, il tampone faringeo colturale è negativo.
Ora ho eseguito una tac maxillofacciale con attenzione allo stiloideo.

A livello di farmaci Ho preso nei mesi: zitromax, cefixima, bactoblis e esomeprazolo per reflusso e talvolta degli antiinfiammatori ma niente sembra far cessare questo processo infiammatorio.

Che cosa potrei avere.
?
Sono molto preoccupata.
[#1]
Dr. Giuseppe Castellana Otorinolaringoiatra 66 9
Salve,
è anomalo avere questo tipo di dolore dopo una tonsillectomia che di solito non dura più di 2 settimane. Dai sintomi che descrive potrebbe trattarsi di una nevralgia del IX nervo cranico (glossofaringeo) che potrebbe essersi innescata dopo l'intervento. Escluderei le cause organiche di nevralgia: giusto fare la TC, se negativa procederei con RM collo e basicranio con mdc per studiare il decorso del nervo. Una visita dal neurologo mi sembra appropriata in questo momento. Se il dolore è molto importante e non si riduce con gli analgesici classici farei una visita al centro di terapia del dolore più vicino dove potranno valutare altre terapie più idonee.
Saluti

Dr. Giuseppe Castellana

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie della risposta: cosa significa causa organica di nevralgia? E con gli analgesici il dolore dovrebbe sparire del tutto? A me se uso ad esempio la tachipirina si calma 1 giorno ma poi ricompare, gli antibiotici non mi fanno assolutamente niente. Lei consiglierebbe dei lisati batterici? Le scriverò l'esito della Tac grazie.
Tra l'altro mi è comparso un altro sintomo: quando non ho male dove ho i puntini bianchi nella loggia ho malissimo a fondo lingua (nel collo) dove ho toccato con i guanti e sembra che abbia una papilla molto grande, che cosa potrebbe essere? Grazie
[#3]
Dr. Giuseppe Castellana Otorinolaringoiatra 66 9
Per cause organiche si intende processi espansivi, tumori benigni o, in rari casi, maligni che possono crescere lungo il decorso del nervo determinando questa sintomatologia. La TC sicuramente può dare delle informazioni in questo senso; sarà poi il suo specialista a decidere se è necessario procedere con ulteriori accertamenti.
Il dolore è molto soggettivo e varia da persona a persona. Nel suo caso mi sembra che risponde bene a paracetamolo (Tachipirina), per cui può continuare a prenderlo al bisogno.
Gli antibiotici sono indicati in caso di segni di infezione, purtroppo non potendola visitare non sono in grado di dirle se possono aiutarla. Vista la storia, mi sentirei di escludere una causa infettiva.
Solo con una visita accurata che valuti la base lingua (con specchietto o con fibroscopia) è possibile dirle se ci sono processi patologici in atto della gola o del collo. Se è un sintomo "nuovo", le consiglio di sentire il suo curante per capire se è necessario rifare una visita otorinolaringoiatrica.

Dr. Giuseppe Castellana

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore allora la tac ha dato esito negativo per quanto cercato (stiloideo), Le scrivo i miei esami del sangue recenti: MCHC 31,9 , neutrofili 32,9%, ves 24, proteina c reattiva 3 mg/l, reuma test < 20,0 , batteriologico tampone faringeo metodo colturale neg, miceti neg, antistrptolisinico 162 ul/ml.
Le chiedo se non ho più le tonsille è normale che abbia dove ho male delle "vescichette" sulla loggia in basso con incastonati dei punti bianchi che a me sembrano calcoli? li ho fotografati sono veramente bianchi e tondini ben inseriti ed è esattamente dove mi fa male. i calcoli possono provocare dolore e sintomi simili a infiammazione?
una dottoressa che conosco ha visto la foto e secondo lei trattasi di un residuo di base tonsillare (ma è molto in basso) mi ha consigliato iGg e igm per Epstein barr , mononucleosi e citomegalovirus. Tuttavia gli orl che mi hanno visitata non hanno visto questo residuo. Lei cosa pensa?
Il sintomo di dolore a fondo lingua è stato identificato come infiammazione della tonsilla linguale.
GRAZIE
[#5]
Dr. Giuseppe Castellana Otorinolaringoiatra 66 9
Purtroppo non potendola visitare non posso esprimermi su questo giudizio. Se i colleghi ORL le hanno detto che non c'è niente di anomalo io non mi soffermerei su queste lesioni che lei vede. La possibilità che siano rimasti dei residui tonsillari c'è, ma non dovrebbero associarsi alla sintomatologia che lei descrive. Per cui faccia riferimento al suo medico curante o al suo specialista. Per quello che posso consigliarle, rilegga la mia prima risposta.
Saluti

Dr. Giuseppe Castellana

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test