Utente 101XXX
Buonasera, sono mamma di un bimbo di 4 mesi e mezzo e di una bimba di 9 anni.
La bimba è nata nel 2003 di 4,500 kg alla 38 sett (cesareo programmato per macrosomia, non avevo il diabete) ed è stata allattata al seno per 15 mesi. Crescita ottimale, svezzata a 6 mesi. Allattata con un seno solo non ha mai preso latte artificiale.
Il bimbo ha 4 mesi e mezzo. E' nato alla 37 sett di 4 kg. Anche questa volta senza diabete. Cesareo programmato. In ospedale è calato molto, dimesso a 3500 kg.
Fin dalla nascita ha rigurgitato molto. L'allattamento è partito bene, il bimbo è cresciuto in media 300/350 gr a sett nonostante i molti rigurgiti. Purtroppo allatto da un seno solo.. brutto vizio dei miei figli di non prendere il seno destro.
Il bimbo ha manifestato fin da subito singhiozzo frequente, rigurgiti frequenti, salivazione abbondantissima, inarcamento e irrequietezza durante la poppata ma per fortuna ha sempre dormito di notte e stà volentieri nella carrozzina.
La pediatra l'ha definito vomitatore abituale. Il reflusso c'è ma non è patologico.
Adesso però la situazione sembra peggiorata. Nell'ultimo mese il bimbo è cresciuto solo di 400 gr. Io continuo ad allattarlo al seno.
Il bimbo adesso è più nervoso e la poppata è diventata difficile. I rigurgiti ormai sono costanti.. e la salivazione è notevolmente aumentata. La mattina appena sveglio poppa bene.. lo stesso fino a pranzo.. poi dal pomeriggio alla nanna della notte l'allattamento è diventato un incontro di lotta greco romana.
Il bimbo si attacca e si stacca continuamento. Si inarca tutto.. si divincola.. e così non stimola il seno e non sento la calata. Comincia a piangere disperato.. e solo quando sente il latte si attacca bene e poppa. Non riesco a capire se il problema è il mio latte che comincia a non bastare più. Il bimbo adesso pesa 7600 kg per 68 cm (alla nascita 53 cm). Il bimbo è molto forte fisicamente: dal 3° mese regge la testa perfettamente. Adesso vuole stare seduto da solo.. e ci riesce per un po'. Siamo in fase di rotolamento. E' un bimbo molto attivo.. stà fermo solo quando dorme.. altrimenti passa il tempo tra palestrine varie a terra e sulla sdraietta. Siamo anche in piena fase orale.. mette in bocca tutto quello che trova e si ciuccia le mani continuamente. E' un bimbo molto sorridente. Adesso chiedo a voli come comportarmi. Sono stufa di combattere rigurgiti e salivazione. Premetto che vorrei allattare più a lungo possibile.. sempre che rimanga un momento felice. La mia pediatra consiglia uno svezzamento anticipato a 5 mesi per combattere il reflusso con pappe più solide. E' la scelta giusta? Se il bimbo avesse realmente fame .. cosa consiglia: giunta di latte artificiale? Dimenticavo, la prima bimba è molto allergica e non ha mai rigurgitato nulla. Adesso è una bimbona di 45 kg e quasi 150 cm di altezza e 9 anni appena compiuti.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Cara Mamma,
la tendenza degli ultimi anni è a sovrattrattare il reflusso gastroesofageo, anche quando questo in realtà non è patologico (malattia da reflussso gastroesofageo). Sono usciti molti articoli scientifici a riguardo!
Da quello che lei ci descrive sembrerebbe che in effetti la sintomatologia sia un pò aumentata e la crescita sia un pò rallentata. Per il reflusso? o per una transitoria fase in cui lei produce meno latte?
Del resto è già stata molto brava ad allattare splendidamente la prima figlia anche con un solo seno......
Le consiglio, visto che ora la bambina ha 5 mesi non 3 mesi, di iniziare tranquillamente con lo svezzamento introducendo la frutta ed una prima pappa senza introdurre il latte artificiale e quindi il biberon che la piccola non ha mai preso.... Tra l'altro la tendenza ormai degli ultimi studi è quella di iniziare anche prima del 6° mese lo svezzamento ed anche nei neonati allattati al seno.
Nel caso in cui pi i sintomi da reflusso dovessero persistere o accentuarsi si potrebbe valutare anche la possibilità di una terapia antireflusso, ma sono come second step!

la saluto cordialmente
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 101XXX

Grazie dott.Giacchetti per la cortese risposta.
Il bimbo è nato il 23/11/2011 .. quindi domani fa 4 mesi e mezzo. E' già nel 5° mese?
Ho dimenticato di dirle che ho 43 anni , mamma attempata e un po' più ansiosa che al 1° giro.. ehhehe.
Ansia che mi ha accompagnata per tutta la gravidanza. Il risultato del bitest dava 1/30 che il bimbo fosse down. Colpa della plica nucale aumentata e dell'età mia avanzata. Non ho voluto fare esami invasivi (villo e amnio).. penso che un bimbo arrivato a 42 anni sia un dono davvero prezioso!! Nelle ultime eco si è vista la dilatazione dei bacinetti renali al bimbo. Avrei voluto provare un parto naturale.. ma sono stata costretta a fare un cesareo programmato ben prima della scadenza . Dopo la dimissione ho avuto pure lo spiacevole incidente della ferita del cesareo aperta..che non voleva cicatrizzarsi. Aggiunga ragadi ad un seno (causa del mancato allattamento).. e lo stress per lo screening dei bacinetti renali del bimbo. Abito in una piccola città.. per ogni esame dobbiamo spostarci di molto. Lo screening è andato bene per fortuna, all'eco del 3° mese la dilatazione è rientrata. La sett scorsa ho pure dovuto togliere un dente. Insomma.. per una mamma ansiosa .. non è stato facile gestire il tutto e sicuramente l'allattamento non ne ha giovato.
Seguirò il suo consiglio. Inizio con la frutta e poi parto con una pappa.
Sicuramente il bimbo non si sazierà con la frutta, se effettivamente avesse fame.. cosa posso fare? Da qui alla prima pappa ci vorrà ancora del tempo , sempre che il bimbo sia disposto a mangiarla.
Dopo quanto tempo dall'introduzione della frutta posso dare la pappa?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Cara mamma,
inizi pure subito con la frutta fresca grattuggiata (meglio degli omogeneizzati)
mela poi pera poi banana e poi tutte insieme
al 5° mese poi può tranquillamente iniziare con la prima pappa.
per ora, il resto dell'alimentazione deve essere fatta di solo suo latte!
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)