Utente 167XXX
salve, scrivo per il mio piccolo di 22 mesi. Il problema è emerso da quando ho iniziato lo svezzamento, cioè intorno i 6 mesi e mezzo. Fa una dieta equilibrata, molto spesso legumi, sempre verdure aggiunte alle pastine, e pera a volonta. solo da poco, cioè da un mese o forse meno ha iniziato a bere tanto. prima, ero io a dovergli porgere forzandolo per l'acqua, ecc. ma adesso che beve anche per gioco, da quando ho deciso di non dargli piu io i liquidi, ma di aspettare la sua richiesta, e lasciandolo libero di bere da solo. ma nonostante questo, persiste il problema. con il paxabel da 4 mg anche con una bustina al giorno riesco a tenerlo, anzi ho provato pure a darla a gg alterni e funziona cmq. ma mi chiedo, per quanto? dovrei darlo continuamente per mesi? non so che fare. il pediatra a parte lassativi, e clismi se non ci va da molti gg nn suggerisce nulla. tempo fa sembrava aver risolto l'abbondanza di carote bollite, ma poi finito anche questo.
ho fatto di mia iniziativi gli esami per la celiachia, ma negativo. e poi su suggerimento del laboratorio d'analisi ho fatto degli esami per le intolleranze a 60 alimenti, del costo di 60 euro. è venuta fuori una forte intolleranza a caseina e lattosio, e leggera al glutine. l'ho detto alla pediatra ma lei ha detto che non servono a nulla e abbiamo gettato 60 euro. pero io e mio marito abbiamo tolto questi alimenti, cioè tolto glutine, latte e latticini praticamente non ne mangiava neanche prima. e il paxabel toltoper qualche gg. sembravamo aver trovato la soluzione. ma poi dopo che la pediatra ci ha detto in quel modo abbiamo rimesso gli alimenti pensando che magari c'era ancora l'influsso del paxabel e per questo andasse ancora al bagno. leggendo su internet leggevo di andida che puo dare stitichezza, è possibile? oltre a questo esame che nn ho fatto solo perchè mi ha detto il lab di portare le feci fresche entro le 10 del mattino e nn mi è capitata l opportunità, cosa altro posso fare?
il paxabel per quanto si puo dare? la prossima estate vorrei togliere il pannolino, potrei risolvere il problema cosi, riuscendoci?
grazie e saluti

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
non più di tre mesi di terapia, legga il foglietto; ma vorrei dirvi di no nevrotizzarvi su questo problema se il bambino cresce bene e si alimenta, non mostra segni di disagio, ossia non si lamenta, non ha il pancino gonfio o dolorante, non mangia.
Evitate di focalizzare la sua attenzione sulla cacca e provate ad educare (parola grossa) il suo intestino togliendo il pannolino e mettendolo regolarmente sul vasetto poco dopo mangiato per sfruttare il naturale riflesso di svuotamento intestinale dato dal riempimento dello stomaco. Non state a controllarlo se ha fatto o meno la cacca e dopo un quarto d'ora che l'abbia fatta o meno, toglietelo dal vasetto. Aumentate la sua attività fisica con passeggiate più volte al giorno, e aggiungete ad ogni pasto una porzione di frutta cotta (fate bollire mele, pere e prugne secche ) con un po' di succo di cottura.

Da non escludere la presenza di parassiti intestinali.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi