Utente 262XXX
Buonasera sono un ragazzo di 23 anni da tempo ho una sensazione di nodo alla gola come se qualcosa non mi andasse giù. l otorino mi ci ha guardato con lo specchietto ma secondo me è più in profondità . Fatto sta che questo disturbo mi crea molti problemi nel deglutire e è da due giorni dopo i pasti non faccio altro che tossire, ieri ho ingoiato e non mi andava giù il boccone e ho sentito un dolore forte che poi è passato. però ho avuto e ho tuttora una sensazione di asma e ho una tossetta strana come se avessi del catarro in profondità e lo dovessi espellere stanotte mi sembrava di soffocare non entrava aria e se entrava non mi saziava . Ho anche un po' di dolore alla schiena a destra dentro la scapola . Può essere che a causa della difficoltà a deglutire io ho aspirato per sbaglio il cibo nei bronchi? non so se andare al pronto soccorso che mi possono fare ? se faccio una lastra al torace può essere utile?

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non credo assolutamente possa trattarsi di un problema di aspirazione. Il consiglio, comunque, è quello di farsi visitare da un gastroenterologo e capire se il "nodo alla gola " sia su base (esclusivamente) ansiogena oppure legato ad una problematica faringo-esofagea.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 262XXX

io non faccio altro che tossire e non respiro bene . per questo pensavo di aver aspirato il cibo.poi mi è salita un po' si febbre . cmq la ringrazio provvederò a fare questa visita.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la Tosse è un sintomo di molte malattie, per cui una risposta via rete, senza poterla visitare è comunque difficile.
Se però ha già consultato degli specialisti e si è già sottoposto alle indagini abitualmente prescritte nei casi di tosse cronica, è da ritenere che le abituali ipotesi di soluzione siano già state considerate. Varrebbe forse la pena di considerare l’ipotesi che la tosse derivi dalla stimolazione “fisica” della gola dovuta alla presenza di uno schema respiratorio orale anziché nasale. Infatti, quando si respira con la bocca anziché con il naso, una considerevole quota di aria inspirata salta il fisiologico filtro costituito dall'epitelio nasale ciliato e , senza essere preriscaldata umidificata e filtrata nelle fosse nasali e nei seni paranasali, investe la gola, irritandola cronicamente. Anche batteri, virus e allergeni sono in questi casi facilitati ad entrare e ad insediarsi in maniera cronica o ricorrente nelle vie respiratorie. Si tratta solitamente di pazienti che di giorno tendono a mantenere la bocca semiaperta, e di notte russano.
Anche i disturbi di deglutizione che lei riferisce potrebbero rientrare in questo quadro.
Se così fosse nel suo caso, varrebbe la pena di consultare anche un dentista che si occupi di problemi respiratori.
Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto(anche se scritti inn chiave pediatrica, il razionale nell'adulto è analogo), nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Tosse_Medico_Pediatra.pdf

http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com