Utente 111XXX
salve mio padre in seguito a quello che sembrava una persistente influenza è andato dal dottore e si è fatto ricoverare.
sintomi erano: febbre , dolori (ha avuto diverse fratture alle costole ), catarro con sangue, perdita di voce.
in ospedale hanno eseguito una lastra e hanno notato una macchia sui bronchi.
per ora nessuna diagnosi, analisi del sangue e flebo di antibiotici e cortisone.
ora mi chiedo quanto tempo ci vuole per capire di che si tratta ? non potrebbero fare subito altre visite ? quali ? che malattia potrebbe essere ?

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, una corretta risposta al suo quesito richiederebbe non solo la visita diretta del paziente (ovviamente impossibile on line) ma almeno se non la visualizzazione diretta della radiografia almeno la descrizione del referto! Azzardare ipotesi on line senza alcun riferimento clinico-strumentale è del tutto impossibile!
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO

[#2] dopo  
Utente 111XXX

le scrivo l'esito della tac torace
esame eseguito prima e dopo somministrazione di mdcev.
in sede ilare sinistra si rileva voluminosa neoformazione con disomogenea impregnazione di mdc di circa 62 mm nel diametro massimo, che infiltra il bronco principale e il bronco lobare superiore determinando atelettasia subtotale del lobo superiore,infiltra inoltre il ramo principale dell'arteria polmonare e si estende in sede madiastinica superiormente sino alla finestra aorto-polmonare e in paratracheale sinistra . altra lesione espansiva solida , di circa 54 mm di diametro , si riconosce in corrispondenza della doccia costovertebrale sinistra che infiltra i tessuti molli paravertebrali.
esile falda di versamento pleurico in sede apicale sinistra e basale omolaterale dello spessone massimo di 12 mm.
non lesioni parenchimali focali adestra.

l'hannno dimesso oggi ha fatto una broncoscopia di cui non abbiamo esito poichè non sono riusciti ad arrivare al "punto" per cui il dottore dice che lo richiameranno per fare una BIOPSIA POLMONARE CON TC GUIDATA.
sono preoccupata perchè le diagnosi mi paiono lente e io vorrei fare il possibile per curare mio padre. qualsiasi cosa sia.aggiungo che ha raucedine(dr. dice corda vocale paralozzata) , caviglie gonfie, ha avuto fratture alle costole la più recente 2 anni fa.

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo l'esito TAC è chiaramente indicativo di una neoplasia polmonare in avanzata fase di crescita. E' ovvio che a tal punto deve rivolgersi ad un buon centro oncologico specializzato nella cura di tali patologie.
In bocca al lupo.
Dr. Vincenzo MARTINO