Utente 785XXX
Buongiorno gentilissimi dottori,
E' da un anno che soffro di vertigini che mi hanno procurato ansia/insonnia/extrasistole/dolori allo stomaco
Dopo innumerevoli esami (rsm encefalo, rsm cervicale, visita neurologo, visita audiologo con prove vestibolari e strumentali nelle quali mi è stato diagnosticato un scompenso al sistema dell'equilibrio, dovuto ad un problema muscolo tensivo e oculomotorio, visita cardiologica elettrocardiogramma, ecocardiogramma e holter. Tutto nella norma l'holter lo devo ritirare nei prossimi giorni.Ho deciso, pertanto, di rivolgermi ad uno psicanalista (che mi aveva già seguita 10 anni fa per attacchi di panico). Mi ha detto che le vertigini sono dovute all'ansia e mi è stato diagnosticata appunto l'ansia. Mi è stato prescritto: 25 mg Zoloft e 1/2 pastiglia di amilsulpride, visto i miei problemi di insonnia lo specialista mi ha detto di continuare a prendere prima di coricarmi 10 gocce di lexotan (fino a quanto non avrà pieno effetto la terapia). Volevo da voi un consiglio: E' possibile che le vertigini siano dovuto all'ansia?Quindi è relativo il problema muscolare e la terapia che mi è stata prescritta è buona, dopo quanto fa effetto?E' corretto che prenda lexotan prima di dormire o mi consigliate un altro farmaco?
Grazie infinite

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

In assenza di alterazioni specifiche responsabili di vertigini è corretto ritenere che i suoi sintomi siano correlati ad uno stato ansioso.

Segua le indicazioni del suo psichiatra.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Queste domande sono già state risolte dal medico a cui si è rivolto, per cui non si capisce esattamente che senso abbia chiedersi - sostanzialmente - se il medico ci ha capito qualcosa e se la cura è adatta. Perché ne dubita senza particolari motivi ?

Inoltre Lei ha ricevuto una cura psichiatrica, perché parlava di psicanalista ?

La cura attuale è in dosi minime, per cui non è detto che funzioni a queste dosi, forse sono dosi iniziali che il medico intende ritoccare di qui a un mese.



Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#3] dopo  
Utente 785XXX

Vorrei capire se effettivamente le vertigini possono essere causate dall'ansia e invece lo scompenso al sistema dell'equilibrio, dovuto ad un problema muscolo tensivo e oculomotorio sia relativo. Lo psichiatra mi ha detto che per dormire fino a quando non farà effetto la terapia di prendere per dormire quello che aveva in casa (lexotan), mi consigliate un altro farmaco, visto che il lexotan prendendolo da quasi ormai 3 settimana non mi fa più effetto e mi crea delle extrasistoli.

Grazie

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

L'ansia è un sintomo, non causa niente. Si dice comunemente "causate dall'ansia" nel senso che all'interno di un disturbo d'ansia di solito ci sono anche sintomi di questo tipo, che provengono dalla stessa matrice che produce l'ansia, cioè una parte di cervello.

Continuo a non capire il perché del consulto. Lei ha ricevuto una prescrizione, e scrive qui per sapere se "consigliamo altro", ma da cosa nasce quest'idea ? Perché qualcuno dovrebbe consigliarle altro ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 785XXX

Buongiorno carissimi Dottori,

sono un pò scettica sul fatto che questi farmaci mi curino anche le vertigini....Cosa ne pensate? Nel caso in cui le vertigini non mi passassero, cosa mi consigliate di fare? La terapia che mi ha rilasciato lo psichiatra, quando fa effetto?

Grazie infinite

Moira

[#7]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

legittimo il suo scetticismo: perchè non ne parla con il suo psichiatra?

Poichè è scettica dopo una consulenza vis a vis, è probabile che sarà altrettanto scettica (ma forse ancora di più) dopo qualsiasi riscontro ottenuto on line...

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#8]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lo scetticismo è d'obbligo, ma perché allora chiedere altri pareri di cui può essere ugualmente scettica ?

Il problema è probabilmente diverso, ovvero la sua preoccupazione per un singolo sintomo glielo mantiene isolato dal resto, e così facendo rischia di perde tempo nel porsi questioni e dubbi che non hanno ragione di essere, poiché chiede di cose che si verificano con l'andamento della cura stessa.

Funzionerà ? Chi lo sa ?
Risolverà le vertigini ? (stiamo parlando di vertigini di quelle associate ad un disturbo d'ansia, che si chiamano solitamente soggettive). Chi lo sa ?
I tempi di verifica sono tali da rendere opportuno che uno non stia a controllare le variazioni dei singoli sintomi nei giorni, ma faccia insieme al medico un bilancio dopo le prime settimane.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it