x

x

Estrema ossessione

la mia e una richiesta di aiuto tragica un sos..non c e la faccio piu sono allo stremo delle mie energie psicofisiche,eppure basterebe cosi poco,ma non c 'è nessuno ,nessuno che sia in grado di aiutarmi?sono ormai 10 anni quasi che vivo in costante paura di un evento cardiaco ...in questi 10 anni (dal mio primo attacco di panico)non ho mai smesso di temere .e piu mi sento male ..piu l ansia è forte ,piu credo di stressarmi e provocarmi una malattia vascolare..non riesco ad invertire il tiro in nessuna dei modi .sono costantentemente in controllo sensoriale dei movimenti corporei ormai so anche quando le ghiandole surrenali iniziano a secernere adrenalina.non i spaventa per nulla il fatto che il mio cuore posso battere a 180 battiti al minuto da fermo per un attacco di panico..non mi spaventa nulla ne tumori ne altro ..solo mi spaventa la possibilita di avere le coronarie aterosclerotiche...ho fatto tutti gli esami possibili e che mi hanno concesso i medici
prova da sforzo holter ecocardiocolordoppler ecg ...li faccio ogni anno ma non sedano ...la mia paura
i farmaci non mi aiutano perche mi rilassano e vero ma la mia mente e sempre a ragionare...l unico esame che vorrei fare è una coronarografia o una coronaro tc
ma tutti i medici i cardiologi mi ridono in faccia...e non mi prendono sul serio..ho bisogno di ricominciare a vivere.. ho bisogno di un atto di forza,,e solo un esame di quella portata potrebbe eliminare le mie frustrazioni in un sol momento.....aiuto..nessuno psicologo sa da dove derivano queste paure?? sono un artista sono coraggioso in ogni cosa tranne che su questo ......non posso continuare cosi
[#1]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2.8k 118 6
Gentile utente,
quali farmaci ha già assunto o assume?
Ha mai fatto una visita psichiatrica o è stato seguito da uno psichiatra?
Ha avuto le esperienze di psicoterapia?

Dr. Alex Aleksey Gukov

[#2]
dopo
Utente
Utente
guardi le mie esperienze sono state molto lievi,anche perche ho un carattere nell evidenza molto forte lucido e sicuro di me.ma ogni volta che mi scontro con me stesso non sono per nulla sicuro di me e mi sento fragile...impaurito..gli psicologi e psichiatri che mi hanno incontrato non hanno dato molto peso all amia grandissima sofferenza interiere la mia fretta inmpazienza irrequietezza si sfalda nel colloquio cono gli altri sembro saggio e sicuro di me...per gli attacchi di panico prendevo paroxetina 20 mg e xanax nel primo periodo ma da molto gli ho smessi...c e da dire che ha periodi sto bene e sembra che tutto sia dimenticato ,,,ma poi....ma poi ecco il baratro sempre improvviso sempre piu duro..c e qualcosa di irrisolto evidentemente nei miei processi che mi blocca....magari anche qui cerco un professionista che si occupi di me..saluti e grazie anticipatamente..
[#3]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2.5k 36 3
Gentile utente,

è interessante osservare che, lamentando sintomi dell'area cardiologica, segnali il tutto in ambito di area psichiatrica.

Cosa risponderebbe se le suggerissi una consulenza psichiatrica?

Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#4]
dopo
Utente
Utente
dott garbolino...come ho scritto sopra ho chiesto l inverosimile ai cardiologi facendo visite ricorrenti...e supplicandoli di farmi una coronaro tc , e mille esami...ho praticamente fatto tutti gli esami possibili dall origine dei sintomi..cio da quando avevo 19 anni ....quindi..accetto il suo consiglio se ...vuole suggerirmi il medico.....oppure se vuole ...prendersi cura di me..lei stesso...ben venga..
[#5]
Dr. Stefano Garbolino Psichiatra, Psicoterapeuta, Sessuologo 2.5k 36 3
Gentile utente,

è ovvio che non è possibile consigliarle un nominativo.

Ha provato a fare riferimento alla sua ASL di competenza? Oltre tutto pagherebbe solamente il ticket.
[#6]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2.8k 118 6
Lei scrive:
<<..nessuno psicologo sa da dove derivano queste paure?? ..>>
<<....c e qualcosa di irrisolto evidentemente nei miei processi che mi blocca....>>

E' possibile.
Non si può però aiutarLe a rispondere a queste domande via internet, sarebbe necessario un contesto terapeutico dal vivo.

Via internet e senza visitarLa dal vivo non sarebbe possibile nemmeno dirLe se in questo periodo iniziare dalla psicoterapia sarebbe la cosa più opportuna e se adesso (quanto ho capito, nel periodo di crisi) Lei sarà accessibile al lavoro psicoterapeutico.

Come suggerisce il collega, Dr Garbolino, sarebbe necessaria una visita psichiatrica. Aggiungo: la visita psichiatrica che valuti oltre alla psicoterapia anche le altre opportunità (compresa la farmacoterapia), e che soprattutto valuti la diagnosi.

In effetti, dalla Sua descrizione e dai Suoi consulti precedenti, ho l'impressione che il caso è di competenza psichiatrica. Per me, però, non è detto che si tratti del Disturbo da Attacchi di Panico, perché sono presenti anche gli elementi suggestivi di altri disturbi psichici. Non posso nemmeno escludere la comorbilità con una problematica organica (non necessariamente cardiaca, ma, ad esempio, anche l'ernia iatale può dare origine alle crisi di tachicardia). L'associazione fra i disturbi psico-emotivi e alcune affezioni organiche è abbastanza frequente, e possono "alimentare" uno l'altro.

<<..magari anche qui cerco un professionista che si occupi di me..>>

Come accenna il Dr Garbolino, esistono soprattutto i servizi pubblici. Se invece preferisce di fare una visita da uno specialista privatamente, può consultare l'elenco degli specialisti iscritti a questo sito organizzato sia per specialità che per città (nella sezione "SPECIALISTI" nel menu orizzontale blu all'inizio di questa pagina in alto); cliccando sul nominativo di uno specialista (anche su queste pagine dei consulti: sulla banda verde a sinistra), si apre la sua scheda.

un saluto,
[#7]
dopo
Utente
Utente
lei ha ragione....e la ringrazio per la sua pazienza e precisione..e tempo dedicatomi!Innanzitutto le posso dire che sin dal primo attacco di panico ..io avevo 19 anni,ho fatto tutti gli esami possibili immaginabili...e la tachicardia dispnea e sintomi vari ..vengono solo successivamente a stati di agitazione di giorni. come uno sfogo tremendo e fortissimo....e da allora ho incomminciato ad avere paura di essere malato....e ingigantivo ogni ansia....con la paura di un nuovo attacco ed avere una causa organica,...sono diventato esperto acuto a percepire ogni mio battito ogni sintomo somatico e non...ma quasto innesca il cane che si morde la coda io ho paura di stare male...ho paura che lo sfogo degeneri in malattia organica...ho paura che il mio corpo non ce la faccia piu a sopportare questa tensione e questa esplosione chimica elettrica...e che se io con le mie insicurezze continuo a dare benzina all ansia ..essa stessa mi preleva le energia e mi distrugga le mie difese organiche che sono state sempre forti sino ad ora...

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto