Utente 215XXX
Salve, non sono sicuro che questa sia la sezione giusta, comunque:

Da 3 giorni ho iniziato a prendere 20 gocce al giorno di Tranquirit (10 al mattino e 10 alla sera), come suggerito dal medico di fiducia, essendo da circa 3 mesi vittima di attacchi di panico, paura degli spazi aperti, paura degil spazi chiusi, paura di stare in mezzo alla gente e altre paranoie varie.

Sto notando che da quando ho iniziato ho fortissimi sbalzi di umore, ieri pomeriggio ad esempio sono addirittura scoppiato a piangere come un bambino (io ho 27 anni).
In più mi sento totalmente disorientato, come se avessi la vista offuscata e non riesco a concentrarmi in nulla.

Date le premesse io vorrei smettere immediatamente di prendere il Tranquirit, ripeto che lo prendo solo da 3 giorni e che ne prendo solo 20 gocce al giorno, posso interrompere bruscamente o devo diminuire la dose giorno per giorno?

Aggiungo che le mie paure non sono passate da quando ho iniziato ad assumere Tranquirit.

Ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Se la diagnosi del medico è stata più o meno quella di un disturbo di panico il tranquirit non mi sembra una scelta risolutiva, è un farmaco di emergenza o temporaneo.
Direi che la cosa più sensata sia farsi impostare una cura di fondo per questo disturbo.
In 3 giorni non ha sviluppato alcuna assuefazione a questo farmaco, ovvero non è soggetto ad astinenza. Tecnicamente, l'indicazione di sospenderlo o proseguirlo, o sostituirlo deve venire da un medico, quindi non può riceverla tramite questo sito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
aggiungo anche un mio commento.

Confermo che via internet non si danno indicazioni sulla prescrizione o sulla sospensione dei farmaci. Le consiglio di mettere al corrente della situazione al più presto il medico che ha prescritto il farmaco e di chiedere a lui di inviarLa in visita psichiatrica, per gestire i farmaci e per curare i Suoi problemi psicoemotivi in modo più ottimale.

Perché psichiatra ?

- Il problema iniziale che Lei descrive ("attacchi di panico, paura degli spazi aperti, paura degil spazi chiusi, paura di stare in mezzo alla gente e altre paranoie varie") deve essere correttamente diagnosticata, e solo in base ad una corretta individuazione del problema si prescrive una cura.

- Il Tranquirit (cui principio attivo è il Diazepam) verosimilmente è stato prescritto per il suo effetto ansiolitico, ma non è l'unico ansiolitico disponibile, inoltre nella Sua problematica l'effetto ansiolitico non è l'unico obbiettivo (e si avvale di aiuto anche degli altri farmaci e delle tecniche non farmacologiche).

- Alcuni sintomi che Lei riferisce (sbalzi di umore, pianto), benché possono talvolta capitare con il Diazepam ed altri farmaci della stessa classe come "effetti paradossi", non posso dire con certezza che siano l'effetto del farmaco prescritto, perché possono essere anche la manifestazione della condizione psichica di fondo che Lei ha descritto prima. Anche per fare questa distinzione, è necessaria la visita diretta dallo specialista psichiatra.

- Altri sintomi (senso di disorientamento, ridotta concentrazione e l'offuscamento della vista) sono invece più verosimilmente effetti collaterali di tale farmaco.
Lei scrive: <<..Date le premesse io vorrei smettere immediatamente di prendere il Tranquirit, ripeto che lo prendo solo da 3 giorni e che ne prendo solo 20 gocce al giorno, posso interrompere bruscamente o devo diminuire la dose giorno per giorno?..>>

Nessuno Le ha imposto o impone di assumere la terapia, e, nel caso degli effetti collaterali, è il Suo diritto di esprimere l'intenzione di smetterla. Tuttavia, la sospensione di un simile farmaco senza una strategia alternativa e nella Sua situazione psichica può portare anche alla brusca ricaduta dei sintomi per i quali è stato prescritto. Dunque, Le consiglio al più presto di poter fare una visita da uno psichiatra, e nel frattempo aggiornare il Suo medico di fiducia, facendo riferimento a lui.

Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk