Utente cancellato
egregi dott. vi riscrivo nuovamente per avere un vostro parere medico, come gia descritto soffro di ansia e panico, mi sono affidato ad un neurologo il quale mi ha fatto assumere anafranil 25 mg la sera per circa due anni, diciamo che tale farmaco a migliorato l'ansia e il panico tenedo sempre presente sbandamenti, da circa un mese sto diminuendo la cura da 25 a 10 mg, ma tale sospensione graduale mi sta facendo rincomparire ansia e panico con sbiancamento del viso, occhi affossati, rigidità del collo con dolori muscolari.
alla luce di quanto sopra vi chiedo: e normale che dopo due anni di assunzione a detto farmaco per la sospensione si abbiamo questi effetti collaterali?
se e normale avere questi effetti collaterali dovrebbero essere transitori?
o in alternativa se non sono transitori significa che il farmaco dopo tutto questo tempo non a fatto il suo effetto curativo??
ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

il neurologo non è lo specialista adeguato al suo tipo di disturbo.

D'altra parte un dosaggio di 25 mg di anafranil è del tutto privo di fondamento per il disturbo da lei descritto.

Le consiglio di fare una valutazione psichiatrica.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#2] dopo  
203710

dal 2013
gentile dottore la ringrazio anticipatamente per la tempestiva risposta, il neurologo a cui mi sono affidato e specializzato in ansia e attacchi di panico, cio premesso, in considerazione alla sua risposta del dosaggio dell'anafranil sinifica che il farmaco non a fatto il suo effetto? nella circostanza vi chiedo la diminuzione del farmaco sopra melio decritto, puo portare come effetti indesiderati forti sbandamenti e intorpidamenti al collo che vanno ad interessare arti superiori schiena e arti inferiori in considerazione che dopo aver fatto una tactratto cervicale e cranio per il tipo di sbandamento non anno trovato nulla ?
ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#3] dopo  
203710

dal 2013
gentile dottore la ringrazio anticipatamente per la tempestiva risposta, il neurologo a cui mi sono affidato e specializzato in ansia e attacchi di panico, cio premesso, in considerazione alla sua risposta del dosaggio dell'anafranil sinifica che il farmaco non a fatto il suo effetto? nella circostanza vi chiedo la diminuzione del farmaco sopra melio decritto, puo portare come effetti indesiderati forti sbandamenti e intorpidamenti al collo che vanno ad interessare arti superiori schiena e arti inferiori in considerazione che dopo aver fatto una tactratto cervicale e cranio per il tipo di sbandamento non anno trovato nulla ?
ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#4]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

il neurologo non può essere lo specialista adeguato perchè è competente in altri ambiti che non i disturbi mentali come l'ansia e la depressione.

Ribadisco che 25 mg di anafranil non hanno molto senso: è una terapia inefficace per il trattamento del disturbo da lei descritto.

Effettui una consulenza presso uno psichiatra per rivalutare la situazione e portando allo specialista anche la documentazione già in suo possesso. I sintomi da lei descritti potrebbero rientrare in un riacutizzazione del disturbo d'ansia.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#5] dopo  
203710

dal 2013
grazie per la tempestiva risposta seguiro il consiglio

[#6] dopo  
203710

dal 2013
egregio dottore vi contatto per avere una delucidazione in merito a quanto già riferito sopra, la diminuzione dell'anafranil come effetti collaterali può portare a manifestare stanchezza, debolezza generalizzata?
si ringrazia anticipatamente.

[#7] dopo  
203710

dal 2013
egregio dott. la ricontatto per avere una deucitazione, ho segutio i suo consiglio recandomi da un pschiatra, lo stesso mi a prescritto in sostituzione dell'anafranil il sereupin a dose iniziale di 10 mg e dopo una settimana 20 mg e poi togliere l'anafranil da 10 mg.
volevo chiedervi questa terapia e piu sensata dell'anafranil, altresi mica le due terapie in concomitanza posso dare effetti indesiderati? si ringrazia anticipatamente.

[#8]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

questa terapia mi pare "sensata" e sono contento che sia andato dallo specialista adeguato al suo caso.

Effetti indesiderati: cosa le ha detto lo psichiatra in merito? (Nella mia esperienza non ho particolari segnalazioni da farle a tale proposito).
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com

[#9] dopo  
203710

dal 2013
egregio dottore volevo chiedervi in considerazione che da circa 20 giorni che assumu sereupim da 20 mg e 6 giorni da 10 mg, in considerazione di cio non vedo ancora del tutto effetti positivi, pertanto chiedo che tempi vi sono per vedere qualche beneficio e capire se il farmaco e adatto o meno?? si ringrazia anticipatamente.

[#10]  
Dr. Stefano Garbolino

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

i tempi previsti per osservare benefici variano da 15 ai 25 giorni circa.

Posto che la posologia sia adeguata.
Cordialmente
www.psichiatriasessuologia.com