Utente 268XXX
Buongiorno a tutti e grazie per il vostro prezioso aiuto...

Ho una lunga storia di attacchi di panico e depressione. Ormai circa 10 anni che si va così, tra alti e bassi, farmaci e sospensione ...
Assumo cipralex da diversi anni con varie interruzioni.

A seguito della "solita" ricaduta molto forte dovuta ad un problema di salute "organico"(infezione luetica) debitamente curato, ho ripreso l'assunzione di cipralex, sotto consiglio medico.
Assumo 10 mg al dì da 7 mesi ed i sintomi degli attacchi di panico sono finalmente di nuovo scomparsi.
Ho avuto disturbi del sonno che sono riuscito a gestire e sono un pò ingrassato anche se sono ancora normopeso (prima ero sottopeso).
A parte la fame e qualche disturbo del sonno mi capita continuamente di essere molto stanco durante il giorno. Una stanchezza ed una sonnolenza a volte davvero forteed insopportabile tanto che l'unica cosa che desidero è il letto. Inoltre sbadiglio molto spesso, mi annoio molto facilmente ed a volte ho una sensazione di "vuoto" nella testa.
Il mio problema principale è però la stanchezza poichè durante il giorno devo lavorare e devo perciò rimanere sveglio e attivo ...
Ho effettuato gli esami del sangue di routine ed i valori sono nella norma.
Può dipendere da cipralex tutto ciò?? Fa parte degli effetti collaterali??
Premetto di avere un'alimentazione ricca di carboidrati e meno ricca di proteine. Potrebbe dipendere anche da questo?
Grazie ancora

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le cure per il panico è bene che abbiano una durata protratta, il che riduce la probabilità di ricadute. Il "metti e leva" è un tipo di regime che tende a non garantire una remissione stabile dopo la cessazione della cura.
Se il cipralex non è ottimale c'è lo spazio per provare diversi altri prodotti con le stesse indicazioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 268XXX

Gentile dottore
grazie della sua risposta.
Volevo solo un ultima indicazione.
Come dicevo prima la stanchezza persistente, nell'esclusione di altre patologie, può essere correlata al cipralex ed ai suoi effetti?

Grazie della sua disponibilità

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ma "potrebbe" non è una gran risposta, direi piuttosto che dopo 7 mesi non rientra tra gli effetti comuni, quindi più che altro vedrei se magari un medicinale simile ma con caratteristiche leggermente diverse può corrispondere ad un equilibrio migliore.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it