Utente 241XXX
..Gentilissimi dottori, volevo porre un quesito. Mi è successo che in corso di forte ansia, letteralmente terrore abbia assunto del Valeans due compresse da 0,50 che non hanno risolto il quadro, mentre in una situazione di ansia estrema con 25 gocce di Tranquirit tutto è passato. Per lavoro devo occuparmi spessoo di pubbliche relazioni, stage all'estero, convention molto stressanti, e spesso mi prende il panico negli ultimi due anni del mio lavoro. Il tranquirit mi fu somministrato la prima volta proprio in un unita ospedaliera, al pronto soccorso, ed il medico di turno mi disse che per un esigenza immediata era meglio il Tranquirit dello Xanax che ha un impiego più terapeutico che non al bisogno. i Due principi attivi sono dunque Diazepam e Alprazolam, volevo sapere qual'è piu indicato in caso di forte panico o tensione emotiva gravosa in una situazione che non si può ne evitare, come una performance di un meeting o un convegno, qualcosa che abbia un effetto immediato e mirato ad evitare il panico ( con il tranquirit mi sono trovato molto meglio delle compresse di Valeans, che ha comunque lo stesso principio attivo dello Xanax), se qualcuno potesse anche in relazione ai farmaci sopracitati fornirmi delucidazioni ne sarei molto grato.
Cordiali Saluti
Andrea S.

[#1]  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

chiede come tamponare il problema ma non le interessa risolverlo?

Le risposte sui farmaci le ha già dai suoi medici e dalle sue personali esperienze, più di così non c'è altro da provare.
Penso invece sarebbe meglio individuare cosa la mette in difficoltà nei suoi impegni di lavoro e se i suoi sintomi non siano solo un'espressione di un problema sottostante che sarebbe meglio trattare e con farmaci diversi da quelli che prende.

Inoltre esistono anche farmaci di altra natura per afforntare l'ansia da orestazione di parlare in pubblico.

La cosa migliore sarebbe che si facesse seguire

cordiali saluti
Massimo Lai, MD

[#2]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Come dice il Dott. Lai il problema principale da risolvere è il disturbo di cui soffre, quindi dovrebbe rivolgersi ad uno Psichiatra (nella Sua zona ce ne sono a bizzeffe :) che le prescriverà una cura continuativa mirata a migliorare e possibilmente risolvere il disturbo d'ansia (farmaci e/o psicoterapia).
Probabilmente, per i primi tempi o in caso di stress particolarmente impegnativi potrà poi suggerirle qualcosa "al bisogno" da usare solo se necessario, una bdz, un betabloccante, etc

Il Collega ha ragione, si tratta di un disturbo che, per chi fa la Sua professione, può essere molto "invalidante" e la terapia deve essere ben calibrata, quindi affidata ad uno specialista capace e non ai Pronto Soccorso o al "fai da te".

Auguroni


MS
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#3] dopo  
Utente 241XXX

..Vi ringrazio per la cordiale e celere risposta. Certo che mi interessa poter risolvere il problema alla base, ma prima di risolverlo ho delle performance imminenti per cui se risolvere a monte è fondamentale ( e spesso utopico), lo è al tempo stesso il "tamponamento" visto che il calendario non aspetta i processi del mio inconscio. Un ultima delucidazione se mi è possibile usufruire ancora della vostra conoscenza, le molecole attive nei due farmaci rispettivi Diazepam e Alprazolam, mi è stato detto dal medico che il Diazepam è più potente dell'Alprazolam, ciò corrisponde a verita?

[#4]  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Vorrei precisare che quando parlavo di problemi sottostanti non intendevo parlare di inconscio ma di conoscere la malatia alla base dei sintomi descritti.
Nel suo caso come detto si tratta di ansia da performance. Individuare il disturbo significa curare la sua ansia sociale (?) oltre che con dei tamponi che servono nell'immediato anche con dei trattamenti farmacologici e psicoterapeutici che potrebbero aiutarla a non aver più bisogno del tampone.

Il diazepam è assorbito più rapidamente e ha una emivita più lunga
l'alprazolam è ssorbito più lentamente e ha un'emivita più breve
Penso vadano comunque bene entrambi, cioè siano simili per l'uso che ne deve fare lei.
Massimo Lai, MD