Utente 310XXX
Salve
Sto assumendo, sotto controllo medico, Citalopram gocce e da ormai quasi un mese ho raggiunto la quantità di 8 gocce (pari a 20 mg di principio attivo).
Negli ultimi 3-4 giorni ho avuto un innalzamento dell'ansia in modo abbastanza elevato.
Volevo chiedere se è normale questo innalzamento dell'ansia dopo quasi un mese di raggiungimento della "dose terapeutica", considerato che un aumento
dell'ansia si dovrebbe avere nelle primissime settimane dall'assunzione, ma
non dopo quasi 4 settimane di assunzione "stabile", posto che certamente questa non è una regola fissa.
Nell'attesa di rivedere il mio specialista, volevo, se possibile, un parere.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
1) per quale motivo le è stato prescritto citalopram (diagnosi)?
2) il rialzo dell'ansia potrebbe anche essere legato al dosaggio basso assunto che non riesce a migliorare la sintomatologia per cui il farmaco é stato prescritto.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva

[#2] dopo  
Utente 310XXX

Grazie mille per la risposta.

La diagnosi è ansia generalizzata con ideazioni somatiformi e lieve depressione.

La depressione è una conseguenza dell'ansia, poichè mi sto vedendo abbastanza limitato e scoraggiato dalla sintomatologia ansiosa.
Devo dire, però. che l'umore va leggermente meglio, non ho più quelle crisi di pianto che avevo in passato, soprattutto al mattino, prima di affrontare la giornata.
Rimane invece la forte ansia, sentita soprattutto a livello fisico, con tremori, improvvise
vampate di calore, che prima dell'assunzione del citalopram non avevo.
Inoltre da quando assumo il farmaco avverto una sorta di di calore/bruciore alle gambe, alle braccia, a volte
alla nuca. Tali sensazioni, per fortuna, non sono continue, ma le sto
avvertendo anche da quando ho raggiunto la dose di 8 gocce che, ripeto,
ho raggiunto quasi un mese fa.
E' una sorta di calore/bruciore tipico di chi sta troppo tempo al sole,
spero di spiegarmi, ma la pelle non presenta alcun tipo di arrossamento
o altri fenomeni visibili.
Inoltre, a volte, insieme a questi sintomi avverto anche dei brividi, nonostante
la temperatura non sia per niente bassa. Niente febbre, già provato tante volte.
Il mio specialista, neurologo, è del parere che siano manifestazioni di
ansia, ma queste sensazioni le sto avvertendo proprio in concomitanza
dell''assunzione del Citalopram.
Volevo solo un parere o una conferma che si tratti di manifestazioni di
ansia, e dell'innocuità di queste sensazioni, che proprio per essere
cosi "strane" mi spaventano molto, o se casomai potrebbero essere sintomi
di altre patologie.
Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 310XXX

Solo una curiosità: l'innalzamento della quantità di serotonina disponibile (so che il funzionamento del Citalopram non è esattamente cosi ma spero di aver reso l'idea), può
provocare questa fastidiosa sensazione di calore/bruciore che avverto praticamente in tutto il corpo? E' una sensazione che si sta presentando in modo continuativo (solo negli ultimi giorni) dopo un mese di assunzione stabile di 8 gocce di Citalopram. In questo mese avevo già avuto qualche episodio sporadico, ma ora è praticamente costante.

[#4]  
Dr. Matteo Preve

40% attività
8% attualità
16% socialità
CONCESIO (BS)
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
non ritengo sia il rialzo della serotonina a determinare quetso fenomeno. Ritengo però opportuno che lo riferisca al suo medico curante per comprenderne meglio la causa.
Cordiali saluti.
Dr. Matteo Preve
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitiva