x

x

Sindrome ansioso-depressiva

Ho 79 anni e soffro di sindrome ansioso-depressiva lieve da molti anni. Non assumo terapia regolarmente ad eccezione di anti-lipidici e saltuariamente Lexotan.
In seguito alla malattia di mia moglie, che da circa 2 anni è affetta da un forma progressiva di demenza, sono stato costretto ad assumere su di me tutte le responsabilità sia di mia moglie che della gestione quotidiana della casa. Ho da alcuni mesi il supporto di una persona al mattino.
In passato ho assunto Lexotan quando l'ansia mi opprimeva e comunque mai per più di 7-10 giorni consecutivi. Segnalo che in questi due anni ho perso appetito, ho perso circa 9 kg (da 84 a 75), soffro di insonnia (mi sveglio verso le 4 e non riesco più a riaddormentarmi) e sono spesso ansioso.
Ho fatto un colloquio con la Psicolaga del gruppo Alzhaimer della mia città che mi ha illustrato molti aspetti dell'assistenza ai malati come mia moglie.
Il Medico di base mi ha suggerito di assumere Cipralex 8 gocce alla sera. Quando devo assumerlo (al mattino o alla sera)? Fra quanto vedrò dei miglioramenti?
Posso integrare la terapia con colloqui o altri aiuti?
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e vi porgo distinti saluti.
[#1]
Dr. Marco Paolemili Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 233 6
Gentile Signore,

La terapia proposta dal Medico di Base è adeguata per l'ansia e anche il dosaggio. Le consiglierei, oltre che ad assumerlo al mattino dopo colazione, di arrivare progressivamente alle 8 gocce. Cominci con due gocce e aumenti di due gocce ogni tre giorni fino ad arrivare a otto gocce. Sentirà meno eventuali effetti di attivazione iniziali che questo farmaco può dare (irrequietezza, nervosismo).

Dott. Marco Paolemili
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
www.mens-sana.biz

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta pronta e puntuale.
In effetti il Medico mi ha detto di iniziare con 5 e poi passare a 8 dopo 7 giorni (cioè in teoria fra 3 giorni). Per il momento noto solo un po' di nausea che però non è troppo fastidiosa.
Pensa che già dopo 10 - 15 giorni potrò apprezzare dei miglioramenti, che per il momento non ho notato.
[#3]
Dr. Marco Paolemili Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 233 6
Sì, ci vuole del tempo prima di vedere i primi effetti terapeutici.