x

x

Insonnia e ansia

salve, ho da un po' di anni un problema di insonnia notturna che mi causa spesso uno stato di ansia generalizzato, che poi persiste durante la giornata, causato nel continuo pensare che non riusciro' a dormire la notte a seguire, e sotto stress qualsiasi piccolo problemino della vita riesce a farmi iniziare uno stato d'ansia.Sono stanco di convivere con la paura, e vorrei liberarmi!
Diciamo che vivo un po sempre sotto stress, a causa del lavoro...e della bambine che mi dormono poco la notte. Adesso questo stato d'ansia mi e' partito dopo una notte dove non ho dormito, ma non per cause mie, e il giorno dopo, di sabato ho fatto la mia solita corsa di 2ore e piu'. Ero talmente stanco che mi e' partita sta ansia che poi non ho piu' dormito la notte successiva.
Ho preso 2 en da 0,5 durante il picco d'ansia ma non i hanno fatto dormire molto.
Ieri con 5-6 gocce di laroxyl invece ho dormito ma permane sto stato d'ansia.
Il medico di base in contatto con lo specialista che mi ha seguito anni addietro per lo stesso problema, causato allora da una situazione di stress insopportabile, e' intenzionato a farmi provare gli ssri. A me basterebbe dormire la notte e poi sono sicuro che non avrei problemi. Leggo pero' che tutti questi ssri danno insonnia....l'unico che non la dava il nefazodone non so' neanche se sia stato ritirato dal mercato(?????). Esiste un ssri che puo' fare al mio caso, cioe' che non da' insonnia?
Grazie!
[#1]
Dr. Vito Fabio Paternò Psichiatra, Psicoterapeuta 586 22 3
Salve, non è vero che gli SSRI provocano insonnia.
Piuttosto se l'insonnia, come sembra nel suo caso, è un sintomo dell'ansia allora gli SSRI sono un rimedio utilissimo.
Pertanto non tema di seguire il consiglio dello specialista e se questi si dovesse orientare su un SSRI lo assuma con fiducia e la sua ansia sará sotto controllo.

Cordialmente
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it
info@cesidea.it

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto