Utente 355XXX
Buonasera,

Soon Roby, una ragazza di 33 anni.
Da qundo avevo 25 anni soffro do schizofrenia paranoide e purtroppo anche percepivo delle voci.

Da circa tre anni, dopo aver cambiato 4 antipsicotici durante i primi 5 anni della malattia, mi rivolsi in un centro in Canada per il trattamento dei disturbi psichiatrici tramite l'uso di vitamine.

Il dottore cgiropratico tramite una lenta riduzione del farmaco mi mise in trattamento con una dose iniziale di 25 mg di Niacina dopo i pasti, tre volte al giorno.

Dose che dovetti aumentare secondo la cura fino a 2000mg in totale durante la giornata.

Mi consigliò di assumere inoltre un integratore di GABA 1000mg al giorno, 1000mg di Vitamina C, 30 mg di zinco e 50mg di magnesio.

Raggiunti 1800mg al giorno, le voci mi lasciarono libera e anche i pensieri ricorrenti di essere spiata.

Ora però attualmente ho difficoltà a dormire, dormo 6 ore in media e la mattina mi sento leggermente agitata.

Il dottore mi consiglia una nuova visita in persona. Ma purtroppo non posso per motivi economici.

Secondo voi è possibile combinare agli integratori un tranquillante come Valium?

[#1] dopo  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si è possibile ma il Valium non è un farmaco ortomolecolare! e per assumerlo deve chiedere al suo psichiatra di fiducia. Se non lo ha le consiglio di procurarsene uno che la segua da vicino.

Per quale motivo ha deciso di sospendere i farmaci e consultare questo medico?


Massimo Lai, MD

[#2] dopo  
Utente 355XXX

Al quarto farmaco, clozapina si manifestarono effetti piramidali e il mio comportamento era violento.

Stanca mi rivolsi così a questo medico.

In un mese, raggiunti i 1800mg di Niacina, le voci scomparirono ed anche la psicosi.

Ora però dopo tre anni di ritorno a una vita normale, si è manifestata questa ansia mattutina costante.

Il dottor mi ha suggerito un aumento di GABA ma richiede di visitarmi di persona.

[#3] dopo  
Dr. Massimo Lai

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
FRANCIA (FR)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Tutto questo mi lascia ancora perplesso.

Non conosco la psichiatria ortomolecolare e farebbe bene ad informarsi prima di consultare medici che guariscono malattie magicamente.

Mi dispiace dirglielo ma la sua "guarigione" probabilmente è una coincidenza di remissione della sintomatologia di un episodio durante l'assunzione di tali sostanze (sostanze che detto tra noi assume già con l'alimentazione).
Lei pensa che se fosse così facile non utilizzeremmo tutti quanti la Niacina e gli integratori del GABA?

Io le consiglio di cercare uno psichiatra vicino a casa sua e affidarsi alle sue cure.

Dovrebbe cercare di comprendere cosa sia la sua malattia e quali siano le cure adatte per far fronte e stare il meglio possibile.
I farmaci spesso sono inevitabili pur con i loro effetti collaterali, si tratta di valutare cosa vogliamo ottenere.

Se crede ci faccia sapere come evolve la sua storia.

Cordiali saluti
Massimo Lai, MD

[#4] dopo  
Utente 355XXX

Escluderei una remissione dei sintomi per pura coincidenza.

In tre successivi tentativi di riduzione di Niacina, le psicosi tornarono, seguite dalle voci.


Ad un dosaggio di 1500mg di Niacina al giorno, suddivisi ovviamente in 500mg prima dei pasti, le psicosi prima e le voci successivamente, si ripresentarono.

Posso basarmi, sfortunatamente, sulla mia esperienza personale.
Tolta la vitamina la sintomatologia ritorna.

Non posso dire che la Niacina sia in grado di curare tutti coloro che soffrono di schizofrenia, semplicemente ho cercato risultati migliori rispetto quelli che il farmaco dava.
Ogni caso penso sia singolare ed unico.

Purtroppo, per esperienza personale, mi sono trovata di fronte ad una patologia farmaco resistente.

Le psicosi in sospensione del farmaco si acuirono. Ed ho dovuto per forza di cose rivolgermi in Canada.

Sono d'accordo con lei. Magicamente non si risolve nulla.
Prima di creare equivoci, avrei dovuto precisare che vi furono degli accertamenti clinici di laboratorio, prima della prescrizione della cura.

Per evitare di darle l'impressione che sia magia, le descrivo gli esami effettuati prima della cura.

Test per evidenziare una disbiosi intestinale, negativo.

Test delle intolleranze alimentari, negativo.

Esame per il controllo dei livelli ormonali, nella norma.

Mineralogramma del capello per i livelli dei minerali e vitamine.

Test delle urine per accertare il livello delle porfirine e dei criptopirroli.

Prelievo del sangue per il livello di zinco, del plasma per il livello del rame.

Dal mineralogramma si rilevarono carenze importanti di zinco e B6, parallelamente riscontrate nell'esame del sangue.

Successivamente nelle urine venne riscontrata una percentuale 5 volte più alta di porfirine e un eccesso di pirroli.

La cura proposta con questi dosaggi iniziali fu:

2000mg di Niacina, partendo da 25mg tre volte al giorno dopo i pasti.
1000mg di vitamina C pura, 500mg dopo i pasti.
30mg di Zinco, preferibilmente la mattina.
50mg di Magnesio.
200mg di SAMe.
1000mg di GABA.

Attualmente non assumo SAMe, introvabile in Italia.

Mi fu spiegato che i pirroli in eccesso nelle urine sono il risultato di una deplezione abnormale nelle urine di zinco e B6.
Questo sbilanciamento provoca sintomi mentali.

Mi venne suggerito di intraprendere un percorso di terapia comportamentale.

Attualmente ripeto, non posso abbassare il dosaggio di Niacina, le psicosi tornano e successivamente le voci.

Mi domando come mai ora rimane questa ansia mattutina.

Grazie per la sua cortese attenzione.





[#5] dopo  
Utente 355XXX

Up