Apatia, depressione,ansia, irritabilità

Salve a tutti,
sono un ragazzo di 22 anni, Mi chiamo salvatore e vorrei scrivere per quanto concerne alcuni miei disturbi dell'umore.
a 19 anni, presi la patente. I primi tempi ero davvero un pazzo sulla macchina.. andavo veloce, non mi fermavo agli incroci e cose cosi.. ma, tutto d'un tratto, ho iniziato ad avere una paura incredibile di guidare la macchina, tutt'oggi non guido più.
I miei genitori mi portarono da uno psicologo per risolvere il problema. In realtà, la dottoressa che mi visitò era una psichiatra. Parlammo davvero un bel po' di tempo, dei miei amici, famiglia, relazioni.. e mi disse che secondo lei sono Bordernline.
Io non sapevo nemmeno cosa volesse significare.. me ne andai anche un po' impaurito e non ci andai più.
Adesso, da quando ho 20 anni, il mio comportamento, i miei sentimenti sono iniziati a cambiare. io ho un ansia costante a volte leggera, a volte pesante, ogni giorno, per qualsiasi motivo o a volte non so, squilla il cellulare, bussano alla porta, devo scendere per andare all'uni, pensieri di abbandono, paura che possano morire da un momento all'altro i miei genitori o cose del genere.. a volte "ma adesso non capita piu" mi sono sentito iperattivo, non dormendo la notte e mettendomi a fare altro.
la mia paura piu grande è essere lasciato dalle persone che amo, e mi attacco molto alla gente, anche in brevissimi tempi, ma non ho piena fiducia in me, a volte mi sento una nullità e vado in depressione. Cerco di essere al centro dell attenzione tra i miei amici, ma non al punto di egocentrismo e quando sto in fase depressiva, perché qualcuno ad esempio mi ha fatto soffrire come in questi giorni, mi faccio del male, mi taglio o penso al suicidio e penso a come posso farlo, facendo sentire in colpa alla persona che mi ha fatto del male.
cambio opinioni sulla gente e cambio spesso amicizie.. ammetto di no essere coerente con me stesso alcune volte e perdo facilmente le staffe
ma i genere quando sono da solo ho attacchi di rabbia, ma difficilmente faccio scenate! in questo preciso momento odio tutti, mi sento distruttivo, ho una visione delle cose particolare: o tutto o niente.
Presto farò una visita dallo psicoterapeuta, perché me l hanno consigliato
ma vorrei in base a quello che ho scritto, un vostro parere.
in questi giorni sono depresso, sono stanco, debole, perché ho chiuso una relazione che per me era importantissima, ma ho sempre avuto il timore che questa persona mi avrebbe lasciato ed è successo.
ho lunghissimi periodi di apatia totale e quando passa esplodo..

ringrazio chiunque voglia leggere e pensa di potermi dare qualche consiglio.
dovevo sfogarmi in qualche modo.
cordiali saluti

bevo alcool per non provare dolore a volte, e prendo di nascosto sostanze come il lorazepam.... e mangio tantissimo
non so se possa esservi utile
[#1]
Dr. Roberto Di Rubbo Psichiatra, Psicoterapeuta 1.1k 24 4
Gentile Utente,
la psichiatra che la vide le prescrisse una terapia farmacologica, oltre a farle diagnosi di Disturbo di Personalità Borderline? Di fatto molti dei sintomi che descrive sono compatibili con la diagnosi fattale dalla collega, potrebbero collocarsi anche nell'ambito di un disturbo dell'umore, di tipo Bipolare.La diagnosi che scaturisce dal problema (disturbo di Personalità Borderline, Tratti di Personalità Borderline, Disturbo dell'Umore) è necessaria una visita. La psicoterapia le è stata consigliata dalla psichiatra? Un buon percorso di psicoterapia potrà esserle, verosimilmente, di aiuto.
Cordialità,

Dr. Roberto Di Rubbo

[#2]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.2k 979 248
Gentile utente,

Sembra il quadro di un disturbo dell'umore a cicli veloci o irregolari, che si può indicare come borderline o come disturbo bipolare, con i "soliti" annessi e connessi quali l'uso di sostanze e i comportamenti aggressivi su sé o gli altri.

Sta seguendo una cura farmacologica ?

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#3]
dopo
Utente
Utente
Davvero gentilissimi nel avermi risposto entrambi e anche in maniera molto veloce. Cercherò di rispondere in maniera esaustiva. Quando mi visitò la dottoressa, non mi prescrisse nessuna medicina in merito. Anche perché avrebbe voluto continuare a vedermi ancora, ma all epoca comunque non ci andai più. Tutt ora, perché non ho avuto la possibilità di prenotare un incontro, sono stato da uno psicologo amico di famiglia, e m ha consigliato di prenotare la visita da uno psicoterapeuta, e vedendo le lesioni sul mio braccio si è un po spaventato..
Per lo più mi faccio del male quando sono troppo euforico e ho una scarica di adrenalina assurda sopratutto nel periodo depressivo ed è in quel momento che ho anche scatti di nervosismo, esempio una mosca mi ronza in torno ed io scaravento qualsiasi cosa che ho vicino e divento isterico!!
Cordiali saluti
[#4]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.2k 979 248
Gentile utente,

Mi sembra strano che con un problema del genere non si inizi, si provi, uno schema farmacologico per i sintomi più urgenti, o per attenuare il complesso dei sintomi. Opzioni ce ne sono.
[#5]
Dr. Roberto Di Rubbo Psichiatra, Psicoterapeuta 1.1k 24 4
Gentile Utente,
sarebbe utile fare una visita psichiatrica per poter avere una terapia adeguata che in tempi relativamente brevi potrebbe controllare un buon numero di sintomi. Successivamente, e sentito il parere dello psichiatra, potrebbe intraprendere una psicoterapia.
Cordialità,

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto