x

x

Fluoxetina e Tiapride

Salve, vorrei avere il vostro parere riguardo la terapia che mi è stata prescritta. Da 4-5 anni abuso spesso di alcolici in maniera perlopiù solitaria con una modalità che dallo stesso psicologo che mi sta da poco seguendo è stata definita una sorta di automedicazione, anche perché non esagero al punto da non essere in condizione di poter svolgere le mie attività quotidiane, insomma non cerco euforia ma rilassamento. Dopo una visita psichiatrica una settimana fa mi è stato prescritto fluoxetina 20mg (ho anche problemi che credo di poter definire una sorta di fobia-ansia sociale, difficoltà di minzione in luoghi pubblici, in compagnia, ecc) e tiapride 100mg due volte al giorno. Cosa ne pensate della scelta del neurolettico? Trovo benefici da questo farmaco soprattutto la mattina dopo aver bevuto (non ho l'agitazione tipica dell'astinenza), però ho una sensazione di stare un po' "rintronato", forse non sarebbe meglio un farmaco che potrebbe ridurmi il craving intenso, cosa che ho parecchio in alcuni momenti della giornata, come es: naltrexone?

grazie
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 872 56
La visita è stata effettuata presso un SERT o presso un Centro di Salute Mentale?


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Utente
Utente
Visita effettuata privatamente.
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 872 56
La competenza relativa ai disturbi da dipendenza da sostanze in cui è incluso l'alcool, è dei medici che afferiscono ai SERT che possono stabilire il trattamento appropriato per la disassuefazione incluso eventualmente il farmaco che ha citato che richiede un programma terapeutico specifico per poter essere rilasciato per il trattamento.

Se ritiene che la terapia attuale non sia efficace per i suoi disturbi può rivolgersi al sert di appartenenza per una valutazione.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio