x

x

Litio basso, attacchi di panico e rischio disturbo bipolare

Salve dottori, sono un ragazzo di 25 anni e ho appena eseguito delle analisi consigliatemi dal dermatologo (sono in cura per alopecia androgenetica,la cosiddetta calvizie) ma nel ritirare le analisi ho notato che ne hanno inserita una che non avevo chiesto: il Litio.

Dalle analisi risulta basso: valore 0.20 dove il minimo è 0,6

Ho fatto delle ricerche ed ho letto che il litio si usa nella cura del disturbo bipolare, episodi depressivi ecc.Mi sono preoccupato e volevo farvi 2 domande:

avere il litio basso predispone o può portare ad avere disturbi bipolari?

in base alla risposta alla prima domanda poi ne avrei un'altra

Non so se centra qualcosa ma aggiungo che sono in cura da qualche mese per attacchi di panico, ansia generalizzata e spesso insonnia ma che non ho più al momento perché aiutato da un ansiolito preso la notte.

Ringrazio in anticipo chi leggerà e vorrà rispondermi

Saluti
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
Dal momento che non assume farmaci a base di Litio, la sua litiemia è nella norma, bassa come dev'essere. 0,6 è il valore minimo terapeutico per chi assume Litio per curarsi. Le medicine a base di Litio (che lei non assume) possono causare la caduta dei capelli come effetto collaterale, forse per questo il dermatologo ha richiesto l'esame, o forse è stato un errore.
Non si faccia problemi che non ci sono.

Franca Scapellato

[#2]
dopo
Attivo dal 2009 al 2018
Ex utente
La ringrazio per la gentile e celere risposta. No, non assumo litio. La mia seconda domanda sarebbe stata: devo integrare la carenza di litio?

ma con la sua prima risposta ha tolto i miei dubbi. mi ero preoccupato perché il laboratorio analisi affianco al valore, aveva segnato degli asterischi indicandone la carenza

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto