x

x

Disturbo bipolare?

Buongiorno,
Faccio un breve riassunto per inquadrare cosa mi è successo: è tutto cominciato gennaio, quando ho rotto in malo modo con il mio fidanzato, che dopo avermi promesso che avrebbe sempre lottato per me e per noi, si è rifiutato di risolvere la situazione con me, dicendo che alla fine gli stava bene così. E' stato uno shock, perchè la decisione di rompere è stata mia, ma in un momento di rabbia e dopo che lui mi aveva schiaffeggiata.
E' passato bruscamente da dirmi "voglio creare una famiglia con te", "sto guardando gli appartamenti, mi piacerebbe che dopo la laurea ci andassimo a vivere insieme, vieni a vederli con me?" a "no, credo che ormai sia inutile parlare, mi manchi ma ho troppa paura che insieme non saremmo felici. Per cui preferisco allontanarmi, dimenticare i miei sentimenti e non vederti perchè ho paura di cambiare idea" (cito testualmente).
Premetto che dalla scorsa estate avevo cominciato ad avere qualche problema perchè è stato un periodo molto stressante per vari motivi, tra cui il trasferimento e la mia imminente partenza per un tirocinio all'estero.
Ergo, ho cominciato a soffrire di allucinazioni visive, vedevo cose che non c'erano (tipo ombre, quasi figure umane). Nel mentre il mio umore ha cominciato ad andare a pezzi (credo che sia anche per quello che la mia relazione è finita). Ho cominciato ad essere iperattiva, euforica, iper aggressiva, irritabile e mi riempivo di impegni, dormendo pochissimo (tanto che il mio ragazzo mi accusava di non metterlo più al primo posto).
Passato il periodo di super impegni ed euforia stavo bene, anche se mi sentivo sempre stanca e, a giorni alterni mi sentivo l'umore a terra, all'improvviso e senza motivo. Non volevo alzarmi dal letto, dormivo tantissimo o non dormivo affatto, mi sentivo insicura e vulnerabile verso tutte le pressioni universitarie pre-partenza e dal mio ragazzo.
Dopo che ci siamo lasciati ho sofferto di autolesionismo e avevo pensieri suicidi. Le allucinazioni si sono fatte tremendamente insistenti e avevo il terrore quasi fisico di essere abbandonata. La mia amica borderline mi ha suggerito che forse potrei avere il suo problema, ma non credo, perchè ho passato un periodo da cui ho cominciato a stare bene, tranquillissima (no allucinazioni, no autolesionismo). Però mi rendo conto che il mio umore ha qualcosa che non va e appena ho letto le caratteristiche del disturbo bipolare mi sono immediatamente riconosciuta, però mi hanno detto che se fossi veramente bipolare non sarei in grado di accorgermi che ho un problema.
In più, le mie relazioni di amicizia sono più o meno stabili, a parte qualche episodio qui in Germania, ma più che altro per mie gaffe.
Cosa ne pensate? Che cosa potrei avere avuto/ cosa potrei avere?
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Nel frattempo si è fatta visitare da uno psichiatra?

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2016
Ex utente
Caro Dr. Ruggiero,
Grazie per la risposta.
No. Ho provato a chiedere prima qui per decidere che fare.
Premetto un'altra cosa che forse può incidere: soffro di problemi alla tiroide.
E' un pò difficile, purtroppo, spiegare tutto il quadro in poche righe.
Un'altra cosa che mi ha preoccupato, inoltre, è una disibinizione che non mi ha mai rappresentato, legata ai periodi in cui mi sento "high". Quando mi sento giù, invece, non mi importa niente delle altre persone, mi sento quasi a disagio e voglio stare per conto mio.
La mia personalità quando sto bene è molto solare, mi piace stare in compagnia e faccio facilmente nuove amicizie.

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto