Maveral sonnolenza

Buonasera, sono anni che soffro di attacchi di panico e ansia che mi portano a evitare situazioni ordinarie come l'andare al ristorante o uscire per una passeggiata. Cerco di avere una vita normale e affronto tutte le situazioni con un enorme disagio. Sono stata in cura nel 2011 per un anno con elopram con ottimi risultati. Ho avuto una ricaduta nel 2013 e ho preso entact, ma dopo 4 mesi e un minimo miglioramento ho sospeso. In questi anni ho sviluppato una fortissima fobia verso i farmaci a causa degli effetti collaterali che mi hanno portato questi farmaci, non prendo neanche antibiotici o farmaci nuovi perchè temo di stare male. Negli ultimi due anni la psichiatra mi ha consigliato due volte di ricominciare prima con elopram e poi con zoloft ma in entrambi i casi non ho cominciato la terapia. Tampono con xanax quando è necessario altrimenti evito le situazioni. Nell'ultimo anno i sintomi sono peggiorati, ho fortissimi giramenti di testa, ho paura di cadere da un momento all'altro, quando ho gli attacchi di panico o fortissima ansia devo correre in bagno e purtroppo questa situazione ha aumentato la mia paura di stare in mezzo alla gente. Ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto, negativa. Ho visto due neurologi e l'ultimo mi ha prescritto la seguente cura: maveral 100 mg ,deniban mezza compressa a colazione e en 1 mg ogni 7 ore. Ho letto il bugiardino del Deniban e non riesco a prenderlo, ho proprio un blocco. Idem per en. Ho cominciato con maveral da 5 giorni con mezza compressa e a parte la solita nausea e la forte ansia ho una sonnolenza che mi impedisce quasi di lavorare. Lavoro 5 ore al mattino e il pomeriggio dormo. La sera intorno alle 20 mi addormento e mi sveglio la mattina dopo solo perchè suona la sveglia. Prendo xanax 0.25 per gestire un pò l'ansia (so che la dose è minima e tutti mi hanno detto che è praticamente un effetto placebo il mio) quando non dormo. Se prendessi anche en in quelle dosi credo che mi addormenterei anche alla guida. Vorrei sapere se la sonnolenza si attenuerà visto che prendo solo mezza compressa e da stasera dovrei passare a dose piena? Gli psichiatri mi hanno sempre consigliato citalopram o sertralina.... questo farmaco è adatto al mio problema? Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
In esattezza diagnostica questa prescrizione ha minore indicazione rispetto alle precedenti.

In realtà lei è indecisa nella assunzione dei farmaci e fa molto di testa sua. Dovrebbe evitare di auto gestire i trattamenti.

Dr. F. S. Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la cortese risposta. Leggo ovunque che il farmaco che sto assumendo è il meno adatto al mio problema, quindi questo fomenta le mie paure. Sulla questione di evitare di gestire autonomamente le terapie, sono consapevole del fatto che è completamente sbagliato, ma visto che ora mi sono decisa a intraprendere nuovamente un perscorso con dei farmaci, vorrei che la terapia fosse quella giusta.
Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto