Utente 435XXX
Buongiorno,
mi rivolgo di nuovo a voi per avere un parere sull'ennesimo cambio di terapia che mi è stata consigliata dal medico (neurologo/psichiatra) per un problema di ansia e stress (per il quale ho iniziato anche una terapia psicologica).

Io prendevo Zoloft 100 e da un paio di mesi e Lorazepam in gocce come aiuto alla terapia antidepressiva, ora la terapia è stata cambiata in Zoloft 50 mg al mattino, e la graduale introduzione di Daparox in gocce alla sera, oltre al cambio dell'ansiolitico da Lorazepam a Clotiazepam (Tienor).

Ho iniziato da un paio di giorni la nuova terapia, ma l'ansia è peggiorata, così come lo stato d'animo molto disturbato che persiste tutta la giornata.

La mia perplessità è sul cambio repentino da un ansiolitico all'altro e all'assunzione di due SRRI insieme (oltre al fatto che la riduzione dello Zoloft probabilmente mi da qualche problema).

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Nel corso di introduzione di un nuovo farmaco è possibile utilizzare questa metodologia senza particolari problematiche.


La presenza di effetti collaterali è da considerarsi normale.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 435XXX

La ringrazio per la risposta, le chiedo una precisazione, anche la sostituzione Tavor/Tienor può dare effetti collaterali?

Grazie.