Utente 463XXX
Gentili dottori,
da circa 5 anni sono in cura per un disturbo ansioso e attacchi di panico con ipocondria (oltre che continue somatizzazioni quali vertigini, sensazione di disequilibrio, derealizzazione ecc.) e qualche fenomeno depressivo e ossessivo-compulsivo con Depakin Chrono (300 mg mattina, 150 sera), Zoloft (25 mg mattina, 25 la sera). Ho assunto il primo anno di cure anche Olanzapina, mezza pasticca la sera, che mi ha dato un aumento di peso fastidioso. Dopo quel periodo sono stato meglio e ho avuto solo qualche episodio ansioso sempre a sfondo ipondriaco, attacchi di panico ecc. Al che il mio medico ha deciso di provare a scalare lo Zoloft. Ho cominciato a sentire un ritorno ansioso-depressivo. Nel mentre sono stato anche colpito da una ipoacusia neurosensoriale improvvisa (dovuta probabilmente a un vasospasmo). Il fatto mi ha destabilizzato molto, essendo ipocondriaco, e sono ricaduto in un depressione. Ho visitato oggi dopo un mese dall'ultimo incontro e di ritorno di ansia e depressione (con inappetenza quasi totale e nausea perenne, assenza di forze e spirito, oltre che diminuzoone di peso, visto che ora peso 66 chili e sono alto 190 cm) il mio psichiatra che ha fatto tornare le dosi di Zoloft alla normalità (ricomincio da stasera a prendere 25 mattina e 25 la sera, quando fino ad ora ne prendevo solo 25 la mattina). Da due tre settimane prendevo anche Trilafon (1 mg la sera). Il medico ha insistito perché prendessi di nuovo Olanzapina, che io volevo evitare sapendolo un farmaco forte e che mi causa aumento di peso... Si puó evitare secondo voi? è la scelta giusta? Ci sono alternative? Inizieró psicoterapia il 17 luglio.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Di fatto la terapia potrebbe non aver dato efficacia nel suo caso ed insistere con più farmaci di diverse classi potrebbe non essere una strategia corretta.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 463XXX

Grazie dottore. Non ho ben compreso il suo messaggio tuttavia. Io presi solo per un anno Olanzapina Zoloft e Depakin, ormai 5 anni fa, poi solo Depakin e Zoloft fino ad ora, quando dopo un ritorno di sintomi a seguito di cause probabilmente ambientali e diminuzione farmaci ho preso per due settimane Trilafon (fino ad oggi). Oggi lo psichistra mi ha detto di sostituirlo con Olanzapina, che disse anni fa mi fece bene. Intende forse che è giusto rimettere Olanzapina? Lo considera un farmaco "pesante"?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Non utilizzerei tutti questi farmaci insieme per una diagnosi di disturbo ansioso con ipocondria, soprattutto se non è mai stata provata una monoterapia e, comunque, non con queste modalità di somministrazione e dosaggi.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 463XXX

Nautralmente dottore l'olanzapina escluderebbe il trilafon. Da oggi prenderei:

Depakin 300 + 150
Zoloft 25 + 25
Olanzapina 2.5