Utente 466XXX
Buonasera e una domanda banale e probabilmente stupida ma è diventata una costante nel portarmi ansia, premetto che sono in un periodo di forte depressione, non ho attacchi di panico di nessun tipo ma solo angoscia voglia di non vivere più sopratutto in queste condizioni, sono stato benissimo dopo una cura con paroxetina per 4 anni circa, che ho dovuto sospendere perché mi creava un problema tipo delle scosse elettriche muovendo gli occhi e dopo una lunga ricerca abbiamo capito che nasceva dalla paroxetina, sospesa e per un po’ sono andato bene in qualche modo adesso, ci risono dentro di nuovo in piena depressione, passo le giornate il più possibile ha letto e quando propio sono al culmine prendo una compressa di tavor oro da 1Mg, mi rendo conto che durante la notte oltre a dormire male continuo a muovere le gambe e probabilmente il lamentato che ho messo nel titolo è dovuto da questo stress da continuo movimento delle gambe e al nodo del piede, che io dico intorpidito ma in realtà non è né così e nemmeno formicola è una sensazione strana da spiegare, ho una sensazione di sbandamenti ma in realta non ho difficoltà nel camminare e nello stare in piedi, e mi sembra anche di vedere meno bene di quanto vedevo prima, in tutta questa storia sono passati 8 mesi stando male, e senza nessun antidepressivo, adesso io vorrei intanto sapere se tutti questi fenomeni sono legati al ansia sopratutto la sensazione di non vedere nitidamente e lucidamente, e se secondo voi riprendendo la paroxetina la quale mi ha salvato precedentemente in caso riemergano le scosse possono crearmi danno d’altro tipo? Sono particolarmente disperato perché vivere nelle condizioni in cui sto vivendo io nel ultimo periodo e altamente deleterio.

Quindi in conclusione la sensazione di gamba pseudo addormentata e causa d’ansia
La vista non più aguzza è sempre causata dall’ansia visita oculistica ok fatta di recente.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non esiste solo la paroxetina per cui se ha avuto degli effetti spiacevoli è possibile provare altro.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Si ma dell’effetto spiacevole dopo molti anni poco mi interessa in questo momento, preferisco una scossa ogni tanto che stare come sto, se poi ci sono molecole nuove altrettanto efficace ho di meglio ancora, sono ben accette, ovviamente io non le conosco ma il mio specialista preferisce usare quel farmaco, e i motivi lo saprà lui di certo.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Deve descrivere gli effetti spiacevoli al suo psichiatra.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Lo farò, ma per quando riguarda gli altri sintomi che ho riportato sensazione di intorpidimento e vista non aguzza come prima sono riconducibili allo stato ansioso/depresso?

Grazie per le risposte graditissime dottore.