Utente 470XXX
Salve, da 3 mesi ho sospeso la paroxetina (40 mg) per passare al citalopram (30 mg). Questo cambio di farmaco, non so se per la troppo veloce riduzione o altro, ha peggiorato la mia situazione, senza dilungarmi troppo posso dire di soffrire di attacchi di panico, disturbo ossessivo compulsivo (soprattutto di controllo) ipocondria con forte paura di morire. Da qualche giorno il mio psichiatra mi sta facendo tornare alla paroxetina, prendo 20 mg di citalopram che toglierò tra 2 settimane, portando nel frattempo il sereupin a 40 mg. In questi giorni sono senza forze, senza energie, fiacco, passo tutto il giorno senza fare nulla, non ho stimoli, mi sveglio tutto sudato più volte, sono in apprensione ed agitato tutto il giornoe mi sento morire. Ho particolare timore di sviluppare una sindrome seretoninergica per il fatto di assumere diversi antidepressivi insieme. Secondo voi sto correndo un rischio reale? Inoltre mi sono state prescritte anche delle gocce di surmontil (10 mg) non capendo bene per quale ragione. Spero che la situazione sia brutta solo neo primi giorni e si assesti da sola.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non sviluppa proprio nulla.


Il problema è il passaggio tra l’uno o l’altro farmaco senza considerare opzioni terapeutiche differenti.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it