Utente 317XXX
Mi dispiace chiedere spesso assistenza a questo sito, approfittare della vostra professionalità, ma in questo periodo sto molto male e sono fuori sede, nella città dei miei genitori, senza psicoterapeuta. Ho visto un nuovo psichiatra che mi ha leggermente diminuito la terapia in quanto sostiene che quella precedente mi appiattiva e non risolveva i miei problemi. Ho praticamente tutti i disturbi che prima venivano inquadrati in una nevrosi; infatti il nuovo psichiatra sostiene che sarebbe limitante fare una qualsiasi diagnosi.
Dopo un periodo di relativo benessere durato una decina di giorni, su cui hanno inciso la novità del cambio di terapeuta e il nuovo contesto spaziale, ho avuto una bruttissima ricaduta.
In particolare, oltre a un'ansia molto forte senza cause apparenti, ho di nuovo ideazione ipocondriaca, a partire però da sintomi fisici oggettivi a cui in parte la medicina ufficiale non ascrive genesi psicologica. Oltre a diarrea e tachicardia, oggi ho avuto qualche linea di febbre nel pomeriggio, che mi ha impedito di uscire per una passeggiata con un'amica. Inoltre ho sempre brividi, presenza di placche in gola pur con tampone negativo (non ho qui il medico curante), e ovviamente depressione secondaria con pianti inconsolabili.
Mi sembra chiaro che l'aggiustamento terapeutico non abbia portato i risultati desiderati. Io non so più cosa fare. Una vita così è uno strazio; spesso invoco la morte improvvisa come una liberazione.
Vecchia tp: Efexor RP 225, Daparox 20, Tavor 1x3, Sonirem la sera.
Nuova tp (alla fine del lento percorso di scalaggio): Efexor RP 150, Zoloft 50, Tavor 1x2, Depakin 150, Sonirem la sera.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La sostituzione fatta è simile alla terapia precedente.

Il dosaggio di stabilizzante è troppo basso per dare dei risultati terapeutici consistenti.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Gentile Dr. Ruggiero o altri iscritti medici psichiatri,
purtroppo la graduale sostituzione di Daparox con Zoloft mi ha determinato una certa tachicardia sinusale (110 a riposo), che prima non avevo (circa 95-100) a riposo. Sono riuscito a parlare con il nuovo psichiatra ma mi ha detto che ciò è impossibile, che si tratta di una mia ossessione-compulsione e che in un soggetto ansioso misurare ripetutamente il battito col polso è una pessima abitudine, che può innalzare fino a 20 battiti al minuto la frequenza iniziale.
Cosa devo fare?
Non vorrei aggiungere, finché possibile, un betabloccante,anche perché tutti i betabloccanti mi provocano diarrea.