Utente 377XXX
Salve,soffro di un disturbo di derealizazzione e depersonalizazzione cronico.I primi episodi li ho avuti a 25 anni,ho fatto psicoterapia e preso xanax per anni sono stata bene ho smesso i farmaci e la terapia.Da un'anno il disturbo si è ripresentato in modo forte e il mio psichiatra da cui sono tornata per aiutarmi mi ha prescritto olanzapina 2,5 dicendomi che a piccole dosi aiuta anche per i miei disturbi. Sono molto scettica perché so che si usa per la schizofrenia anche se lui mi ha rassicurato che non lo sono.Non ho ancora preso il farmaco per paura dei possibili effetti collaterali.Mi chiedevo se non fosse meglio un ansiolitico come quello preso in passato.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Portuesi

28% attività
20% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non mi risulta esserci un farmaco che abbia come indicazione la derealizzazione; il problema delle benzodiazepine ( come lo xanax ) è che non è appropriato usarli per lungi periodi di tempo. L' olanzapina alla dose di 2,5 mg die non è impiegata per la schizofrenia.
Dr Giovanni Portuesi

[#2] dopo  
Utente 377XXX

Ma il farmaco prescritto a queste dosi potrebbe aiutare per la derealizazzione?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Difficilmente può avere effetto su questo tipo di sintomi.

Generalmente il sintomo in sè è indice di patologia psichiatrica che va inquadrata primariamente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 377XXX

Che cosa intende per patologia psichiatrica? Il mio psichiatra dice che il mio è un disturbo difensivo

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Disturbo difensivo non è una catalogazione.

Può avere un disturbo dell'umore, un disturbo d'ansia o altri tipi di disturbi e nel corso di essi si inquadrano alcuni sintomi tra cui per esempio la difesa oppure anche la derealizzazione, o altri ancora.

Non è che si può filosofeggiare su una condizione clinica altrimenti lei non trova via d'uscita
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it