Utente 476XXX
Buongiorno vi scrivo per un problema cominciato ad ottobre Dell anno scorso, cominciai ad avvertire una leggera stanchezza e battiti cardiaci accelerati mi rivolsi subito al medico curante, dove mi prescrisse subito analisi del sangue tiroide visita cardiologica, tutti gli esami risultarono apposto ma ogni giorno stavo sempre peggio ero arrivato al punto di avere il fiatone anche ad alzarmi dalla sedia per andare in bagno, mi fu consigliato dal medico un bravo psichiatra la sua diagnosi fu disturbo di somatizzazione dovuto ad uno stress lavorativo la cura fu ansiolitici a scalare e zoloft la cura risultò inefficace quindi cambiammo lo zoloft con efexor 75mg 2 al giorno dopo un po i risultati si sono visti posso dire di non essere mai guarito al 100x100 ma stavo abbastanza bene, sono ancora in cura con efexor più una compressa di lamictal di mantenimento,ma purtroppo da una settimana i sintomi stanno ritornando possibile che la cura non mi fa più effetto? Il mio medico e in ferie e non so come fare spero tanto che mi darete dei consigli grazie!

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'aggiunta di lamictal è coincisa con un cambiamento della diagnosi ? Era già comparsa una instabilità dell'effetto per cui si è riconosciuto un altro fattore, umorale, e da qui lo stabilizzatore ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 476XXX

Grazie per la risposta il lamictal mi era stato dato nel ultimo controllo ma diciamo che stavo quasi bene i sintomi si stanno ripresentando ora è o tanta paura che possono peggiorare non vorrei stare male come in passato

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Capisco, il lamictal però è indicate per disturbi di altro tipo, quindi il fatto che serva o meno dipende da una questione diagnostica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 476XXX

Grazie ancora, oggi ad esempio va leggermente meglio forse perché ieri ho deciso di mollare tutto e di uscire e svagarmi, oppure e una coincidenza bo sinceramente non capisco ma quello che non mi torna e possibile che questo problema o disturbo si è presentato a 31 anni? Io speravo tanto che nel prossimo controllo il medico mi abbassata la dose invece ho paura che dovrà aumentarla

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E perché dovrebbe concentrare le sue aspettative sul fatto di assumere dosi minori ? Se abbassa la dose il disturbo va meglio ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 476XXX

No io vorrei con il tempo togliere proprio tutto, per questo pensavo magari visto che nel periodo scorso stavo meglio magari nella prossima visita di controllo mi toglieva una compressa, invece forse mi sono illuso soltanto, ho paura magari che mi abitui e la dose va sempre ad aumentare

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Vorrebbe togliere tutto indipendentemente dal fatto di star male o meno ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 476XXX

Veramente vorrei guarire e togliere la terapia ho paura che in futuro arrivo ad una dose massima delle compresse di solito quanto è il massimo di efexor che su può prendere? Cioè 2 pillole da 75 al giorno sono ancora nella media?

[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un pensiero decisamente assurdo. Quindi per timore (poi timore di cosa ?) di arrivare ad una dose massima, uno la tiene bassa, il tutto senza alcun nesso con il fatto di star bene o star male o guarire.
Ancora probabilmente non ha compreso il senso della cura. La prende e le funziona, ma non ragiona in maniera consequenziale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 476XXX

Buongiorno se ricordo bene lo psichiatra mi disse che queste compresse agiscono o stimolano ciò che produce la serotonina? Quello che non capisco cosa succede in genere quando il quantitativo di serotonina prodotto dal cervello non basta? Io le persone che conosco ansiose non dicono di essere deboli ma lamentano altro

[#11] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lasciamo perdere questi discorsi sulla serotonina, che non è in grado di comprendere e non cambiano niente del ragionamento.

"Io le persone che conosco ansiose non dicono di essere deboli ma lamentano altro"

E allora ? (a parte che sia vero o meno, ma che c'entra, non vedo il nesso).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it