Utente 240XXX
Gentili dottori/professori, dopo un anno e mezzo di assunzione di escitalopram a causa di disturbi d ansia generalizzata, ho deciso in accordo con il mio medico di sospendere il trattamento con una riduzione graduale partendo da 20mg in pastiglia e passando alle gocce, scalandone 2 ogni 3 giorni. Arrivato alle 6 gocce ho iniziato ad avere disturbi di vertigini, fortunatamente non continui e non invalidanti, ma fastidiosi. Ho continuato la sospensione arrivando a 2mg e continuando ad assumerli per una settimana. Da ieri ho deciso di portare a zero L assunzione del farmaco, decidendo di aspettare ancora un po’ e vedere se questo sintomo si risolve entro breve. Può considerarsi una situazione “normale” e vale la pena attendere o meglio rivolgersi la medico per rivedere qualcosa? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Di solito questi sintomi sono considerati nella norma.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 240XXX

La ringrazio per la celere risposta. è un sintomo di veloce risoluzione o può portarsi per diverso tempo? È da ormai 3 settimane che questa cosa continua. Grazie