Utente 428XXX
Salve dottori da un paio di mesi a causa di un attacco di panico dovuto all'assunzione di uno spinello, sto accusando delle sensazioni di malessere. Sopratutto quando cammino, mi sembra di sbandare e di non avere il completo equilibrio quando cammino, quando sto a casa va leggermente meglio ma comunque avverto vertigini lievissimo tutto il giorno. Ho già fatto analisi del sangue e risulta tutto apposto, questi sintomi sono accompagnati anche da una leggera fame d'aria quando cammino (più lieve quando sto a casa) e la mattina (non sempre) accusò dei reflusso fasteoesofagei. Purtroppo questi sintomi non mi permettono di vivere bene come prima che mi venisse quell'attacco di panico, non vorrei fosse qualcosa di organico. Ringrazio per le risposte

[#1] dopo  
Dr. Marco Paolemili

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
E' frequente che il primo, e spesso l'unico, attacco di panico sia una conseguenza dell'assunzione di cannabis. Dai sintomi che descrive appare abbastanza evidente che abbia sviluppato un disturbo d'ansia con una polarizzazione del pensiero su sintomi fisici e sulla paura di sentirsi male. Anche se gli elementi per una diagnosi accurata sono pochi, possiamo orientarci su un disturbo di panico.
E' un disturbo curabile, si rivolga a uno psichiatra che saprà indicarle una cura adeguata per superare il suo malessere. Altro consiglio, che forse avrà già messo in pratica: non fumi più spinelli...
Dott. Marco Paolemili
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
www.mens-sana.biz

[#2] dopo  
Utente 428XXX

Si, ho smesso. Volevo provare ma forse anche a causa della mia inesperienza e della mia ignoranza per quanto riguarda gli effetti collaterali, mi è preso questo attacco di panico (ne avevo assunto anche in quantità esagerate). Sto accusando anche molta fame d'aria, quasi come se dovessi svenire certe volte (come se avessi un improvviso mancamento). Ho fatto due radiografie al torace, tre elettrocardiogramma, un ecocuore, analisi del sangue e un'altra analisi del sangue con gli enzimi del cuore e fortunatamente tutto negativo. Ho fatto anche una visita neurologica con i vari test di equilibrio, nervi cranico ecc... e anche qui tutto negativo. Volevo chiederle: con il tempo può alleviarsi oppure addirittura aggravarsi? Lunedì andrò dallo psichiatra. Grazie per la risposta. Purtroppo mi rende un inferno camminare questa cosa. Volevo chiederle: un attacco di panico in che altri modi può verificarsi? Io ne ho provato uno veramente catastrofico, ma da lì in poi ho avuto episodi spiacevoli ma non a quel livello.