Utente 514XXX
Buongiorno mi chiamo Mauro ho 39 anni sono di Milano sono alto 186 e peso 120 chili ,non fumo,non bevo ,non faccio uso di sostanze stupefacenti,ho un lavoro una compagna e vivo una vita felice però è successo e sta succedendo questo:
Dal giorno 9 dicembre 2018 improvvisamente ho accusato degli strani sintomi i quali mi hanno spaventato a morte ,ora vi elenco il tutto:

-stanchezza continua(nonostante io abbia dormito molto)
-calo di umore senza alcun motivo
-vampate di calore per tutto il corpo ,con a volte una sensazione che dell acqua fredda scorra nelle vene delle gambe)
-tosse strana senza che io abbia l' influenza(questa tosse si presento' e inizio' già 3 mesi prima che apparissero tutti questi strani sintomi associata ad una exstrasistole ventricolare ;fatti tutti i controlli risultati negativi )
-ansia che mi prende lo stomaco
-ho la sensazione di non provare emozioni verso i miei cari e la mia compagna(persone alle quali io ci tengo tantissimo e con le quali vado d 'accordo)
-a volte mi sembra che non provo piu piacere nelle cose che prima invece me lo davano (sintomo meno marcato degli altri)
-ho un senso di disagio strano e a volte paura.
-mi sembra che sia la memoria ,l immaginazione e lo spazio tempo si stiano sballando
-a volte mi sembra che la realtà che mi circonda sia finta ,come se fosse che sono entrato in un film (non riesco a capire bene questo strano fenomeno,non so descriverlo )
-a volte mi guardo allo specchio e il mio cervello a dubbi a riconoscere e attribuire la mia persona all immagine nello specchio(non so come descrivere questo)
-mi sembra a volte che non sia piu dentro il mio corpo
-non riesco piu ad riconoscere me stesso dentro di me c è confusione ho paura d impazzire o che abbia qualche cosa di brutto.

Sono andato dallo psichiatra gli ho spiegato tutto ciò che ho descritto sopra e lui mi ha chiesto cosa é successo negli ultimi 6 mesi .
Io gli ho detto che l unica cosa che é successa é che la mia compagna con la quale convivo ha venduto casa ,stiamo cercando da 6 mesi una nuova casa da comprare ed provvisoriamente alloggiamo a casa di mia mamma .
Lui mi ha detto in 2 parole lei Sign Marco è stato colpito da un ansia ambientale e forse ha un inizio di depressione leggera .

La Terapia che mi ha dato é la seguente:

Paroxetina 20 m :1 pastiglia al di
EN in gocce: 15 gocce al bisogno quando ho l ansia.

Io vorrei capire che é sta ropa ?non credo che uno che cerca casa che non ha problemi di nessun genere all improvviso gli venga una cosa così devastante ed invalidante.
Vorrei capire che cosa é sta Paroxetina ed EN e a cosa servono?
Io una settimana prima che iniziasse tutto cio ho fatto una cura antibiotica con lo Zimox per curare l influenza ,l antibiotico centra qualcosa ?

Scusate se ho scritto questo papiro ,ho paura se avessi delle risposte mi sentirei piu tranquillo.
Grazie a tutti

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"non credo che uno che cerca casa che non ha problemi di nessun genere all improvviso gli venga una cosa così devastante ed invalidante."

Invece sì.

In che senso a cosa dovrebbe servire la cura ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Buongiorno Dottore intanto la ringrazio per avermi risposto.
Intendevo dire a cosa serve la Paroxetina e l'EN ,cio è cosa fanno nell organismo e se hanno effetti collaterali.
Dottore quindi è bastato così poco per mandare in tilt il mio cervello e causare tutti quei fenomeni assurdi.
Dottore si può guarire da questa roba ?
Mi scusi se le faccio tutte queste domande sono solo spaventato ,è la prima volta che provo in vita mia questi disturbi
La ringrazio Dottore.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Beh, cosa dovrebbero fare nell'organismo se non correggere questo disturbo che l'ha colpita ? Ovviamente stiamo parlando di azione che fanno nel cervello.
Gli effetti collaterali possibili sono elencati, non so se il medico ha fatto riferimento a qualcuno.
Non è che "è bastata così poco", è che questi fenomeni insorgono anche spontaneamente, senza neanche "poco", quindi ciò che apparentemente li avrebbe scatenati spesso è una interpretazione fatta a partire dal presupposto che si debba trovare un "perché" esterno.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it