Utente 515XXX
Salve a tutti, scrivo per un consulto tecnico inerente al mio problema. Da febbraio 2015 ho avuto i primi episodi di Attacco di panico conseguente ad ansia , depressioni e paure. Lo psichiatra di compentenza mi prescrisse Entact 20 mg e Xanax 10 gocce 3 volte al di, dopo qualche mese ero come rinato, ero ritornato ad essere padrone della mia vita, superare le mie paure , mi sentivo vivo. Tutto questo accompagnato da un percorso psicoterapeutico.
Non mi dilungo a spiegare il resto degli anni, ma preciso e sottolineo e confermo che ogni qualvolta ho scalato il farmaco probabilmente in maniera errata,ovvero la prima volta tolto in 15 giorni e la seconda nel giro di 1 mese, sono sempre ricaduto e sempre stato peggio di prima.
Quest'ultimo anno mi sono capitate tante cose,come la rottura con la mia ex, acquisto di una casa, problemi in famiglia ed essendo un ragazzo molto responsabile , appnena mi capita di sentirmi non al top , comincio ad andare in paranoia.
Da febbraio 2017 ho scalato entact da 20mg a 10mg e ho tenuto 10 mg fino a un mese fa, quando lo tolsi definitivamente in quanto non sentivo il bisogno di assumerlo.
Ecco che dopo 1 mese sono ricaduto nel solito vortice depressivo, dove non ho più voglia di far nulla, di andare avanti, dove non mi sento sicuro di me stesso e dove le paure sono padrone della mia vita. Essendoci già passato so bene che questo mi capita ogni qual volta che elimino il farmaco, ma sono stufo. I frutto della psicopterapia li ebbi sempre in concomitanza dell'entact 20 ma quando sto male non vedo più nulla avanti a me.
Secondo il vostro parere , poichè sto male, dovrei riprendere entact e tenerlo per un periodo più lungo di 6 mesi a dose piena oppure rimanere con 10 mg?
Attualmente ho ripreso entact 10 mg e xanax 2 volte aldi 10 gcc...ma non sto bene

saluti e grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non posso darle indicazioni precise su tempi e dosi della terapia, mi spiace.
Detto questo, le ricadute possono esserci anche dopo una psicoterapia, non è poi così vero che "i farmaci curano i sintomi e la psicoterapia le cause" soprattutto se si tratta di un vero disturbo (esordito magari dopo cause scatenanti) e non di una isolata reazione ansiosa.
La durata della terapia dipende dalla decorso del disturbo, questo può essere episodico (terapia di 6-8 mesi), ricorrente (terapia continuativa o solo durante le ricadute) o cronico (terapia superiore ai due anni).
Lo Xanax in genere si usa solo inizialmente o al bisogno, l'Entact può essere usato per tutto il tempo necessario con continuità.
Sarebbe opportuno che riveda il suo Psichiatra per definire la migliore strategia per il suo caso.
Cordialità
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#2] dopo  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Nel caso singolo non sempre è possibile prevedere se una terapia vada mantenuta e per quanto tempo. In casi come il suo , per mantenere il benessere anche in periodi di stress, è opportuno proseguire la terapia a tempo indeterminato (che non vuol dire per sempre). Ci si muove, in altre parole, come nella cura per l'ipertensione o per la gastrite.
Questa mia è naturalmente una indicazione generica, lei deve consultare il suo specialista.
Auguri.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
Utente 515XXX

Vi ringrazio per le risposte esaustive, da tutta la mia esperienza ho notato che quando scalo ed elimino entact, comincio a diventare triste,paranoico, e a tratti depersonalizzazione ovvero come se non fossi più io, sento qualcosa dentro che non mi da spinta, ecco come l'umore. Ora ho ripreso dieci ma lo psichiatra mi ha detto 20, penso sia l'unica strada giusta, e so anche che per vedere qualche beneficio ci rivorrà tempo, ovviamente mi sento demoralizzato e quando sono giù e come se vedessi tutto nero . La psicoterapia mi ha aiutato a capire le mie lacune e migliorarmi, ma appena smetto o dimezzo entact ritorno tutto punto e capo,sarà una coincidenza ma cosi mi è successo. L'ultimo episodio non avendo scalato entact ma avendolo solo dimezatto mi è capitato di stare bene fino a poco fa e piano piano sono ricaduto...Queste continue ricadute sono batoste molto più pesanti.

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Salve, sono 3 anni che assumo entact 20 mg, accompagnato da 10 gocce di xanax mattina e sera per fenomeni di depressione,paure e tachicardia. Nell'ultimo anno ho dimezzato la dose da 20 a 10 mg dalla sera alla mattina in quanto stavo meglio, ma a differenza delle volte precedente dove ho avuto sempre ricadute forse perchè lo scalo lo avevo fatto in 15 giorni, questa volta ho mantenuto 10 mg, a distanza di mesi , sto di nuovo male , ho avuto anche fenomeni come rottura con la ex, acquisto di una casa ed essendo molto responsabile , diete sbilanciate anche prive di carboidrati, in questo stato non riesco ad andare avanti vedendo tutto nero. Il mio psichiatra di riferimento mi ha detto di ritornare ad entact 20mg in quanto la dose da 10 e una sottodose insufficiente,e mantenere il trattamento per più tempo. Secondo voi dopo quanto tempo farà effetto la dose piena del farmaco? inoltre si possono verificare ugualmente i classici effetti iniziali del farmaco?ho l'umore sotto zero , voglia di fare le cose pari a zero cordiali saluti