Utente 514XXX
Salve,
Sono una ragazza di 19 anni ed ho avuto il mio primo attacco d'ansia 4 mesi fa. Credo di essere stata traumatizzata dai sintomi che ho avuto, in particolar modo dalla sensazione di allontanamento da me stessa (comunque ero sempre cosciente). Sono subito andata dal mio medico di base che mi ha prescritto sanax solo nei momenti di bisogno (L' avrò usato 3 volte perchè mi faceva paura e non lo voglio usare mai più). Poi ho utilizzato per un mese delle gocce di bach (non ho idea se mi abbiano aiutato o meno) ma comunque sono stata male: non ho più avuto attacchi d' ansia ma soltanto la sensazione che stesse per arrivare ma è bloccato da qualcosa (spesso). A scuola, recentemente, mi è successo di "perdermi" : stavo parlando con una mia amica e ad un certo punto mi sento strana, la guardo, e non seguo più il discorso (per un attimo, adesso non ricordo molto bene, non mi sono fidata di nessuno in quell' aula) Allora siamo uscite, ho preso un po' d'aria e mi sono sentita meglio.
È da un po' di giorni che ho paura di stare male se esco di casa ma poi esco comunque. Ad esempio, venerdì, che avevo il diciottesimo di una mia amica, stavo pensando di rimanere a casa siccome ho iniziato ad avere dei pensieri negativi perchè mi sentivo un po' strana (non so definire bene "strana": è come se io sapessi che dopo starò male). Alla fine ci sono andata. Prima di arrivare alla festa, i miei 3 amici ed io, stavamo per fare un incidente.. mi sono spaventata tanto e dopo un po' ho iniziato a sentire le conseguenze di questo spavento: Ho iniziato a parlare di qualcosa ai miei amici e ad un tratto non mi ricordavo più, cercavo di concentrarmi ma non riuscivo proprio a ricordare e forse, non dico con certezza, ho avuto paura della mia amica che mi stava guardando.. comunque sapevo che se avessi rivolto l' attenzione su come mi sentivo (forse persa) mi sarei spaventata ancora di più e sarei arrivata ad avere un attacco d' ansia quindi mi sono sforzata di ricordare di cosa stavo parlando e in qualche modo essendoci riuscita mi è passata quella sensazione di stranezza.
Mi capita spesso di guardarmi attorno e di avere paura di star male di nuovo, di perdermi dentro me stessa e di non percepire la realtà per così com'è.
Sono molto confusa, non so che cosa fare e in questo momento non riesco a dormire: è da un po' di notti che mi immagino di litigare, urlare e piangere con qualcuno (poi piango davvero) perchè ne ho bisogno.. probabilmente c'è una rabbia che vuole uscire fuori
Che cosa devo fare? Sento che c'è qualcosa che non va ma non so come stare bene, non so più se lo sono mai stata, in realtà

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Dovrebbe rivolgersi ad uno specialista in psichiatria per una diagnosi ed un trattamento adeguati.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it