Utente cancellato
buonasera egregi dottori.
scrivo per una domanda.
soffro da 3 anni di depressione maggiore, ho provato vari farmaci ma sempre senza beneficio.
ho consultato ultimamente 2 psichiatri diversi per avere un parere sulla mia situazione.
il primo mi ha prescritto adepril 25 mg 1 cp x 3 volte al dì più fluvoxamina 50 mg 1/2 ore 14.
il secondo mi ha prescritto l'anafranil intramuscolo 1 fiala al dì x 20 giorni per poi passare ala terapia orale con anafranil 75 mg rp 1 cp x2 volte al dì.
mi ha detto che c'è anche l'elopram in fiale ma che è solo per uso ospedaliero. e' vero?
qual'è l'antidepressivo che potrebbe agire prima? l'adepril cp o l'anafranil intramuscolo?(in passato ho preso la clomipramina in compresse senza beneficio).
grazie per una vostra gentile risposta
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Eseguito il consigliabile ecg di controllo, l'anafranil intramuscolo potrebbe essere un po' più rapido. anafranil e adepril sono due triciclici con effetti collaterali piuttosto simili ed una attività serotonergica superiore per l'anafranil ma non assente per l'adepril. Sono considerati entrambi molto efficaci per la cura della depressione maggiore e hanno di solito un apprezzabile effetto ansiolitico. l'anafranil ha poi una provata efficacia nel disturbo ossessivo.
Non posso certo io suggerirle quali dei due farmaci possa essere più adatto nel suo caso, dovrà affidarsi ad uno dei due psichiatri che ha consultato.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com

[#2] dopo  
516424

dal 2019
Grazie Dr.Savino per la Sua risposta chiara ed esauriente.
Quindi, anche se ho preso per 4 mesi Anafranil 25 mg 2 cp x 3 volte al dì(senza nessun beneficio) potrei rispondere positivamente alle iniezioni intramuscolo di clomipramina?(La prescrizione è di 1 fiala al dì).
Infine, ho letto sul web un articolo in cui Lei parla della VNS ed un altro in cui parla della DBS.
Per una depressione resistente come la mia, la VNS o la DBS potrebbero essere utili? Vengono praticate solo a chi non ha risposto nemmeno alla terapia elettroconvulsivante?
In Italia, questi interventi vengono fatti solo a Milano?
Se sì. presso quale ospedale? E' necessaria la valutazione di uno psichiatra(dell'ospedale o esterno?) oppure ci si può rivolgere direttamente ai neurochirurghi?
Grazie per una Sua risposta
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Mario Savino

40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
VNS e DBS sono piuttosto invasive. Io proverei prima la rTMS,
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria
www.mariosavino.com