Utente cancellato
Salve nel 2008 2009 ho iniziato ad avere i primi disturbi nin riuscendo a capire cosa mi succedeva ogni volta che uscivo mi sentivo male in auto cominciavo a sudare freddo un valore in viso sentivo il cuore battere a mille un dolore alla bocca dello stomaco e forte nausea.. e dopo un po i vertigini che mi impedivano di continuare di viaggiare dovevo fermarmi per vomitare e questo succedeva di continuo per un paio di volte impedendomi di continuare a viaggiare.. questi malesseri sono continuati fino a a un blocco psicologico avevo timore di uscire e l'ansia si faceva sentire prima di andare a qualche posto tanto da non riuscire più a uscire di casa.. ogni volta che andavo un locale non riuscivo and entrare e entravo con fatica a tavola mi sentivo male tanto da non volere mangiare toccare cibo sudavo tremavo mi nauseava l'odore del cibo avevo paura di vomitare e dopo mangiavo con fatica aspettavo di calmarmi un po'.. un vero inferno.. dopo non c'è lo fatta più ho raccontato tutto alla mia dottoressa medico di famiglia lei mi detto che si trattava di ansia e così mi ha mandata da una psichiatra al dipartimento mentale.. ho cominciato la cura con il citolpram è piano piano con volontà ho cominciato ad avere i miglioramenti a uscire ad andare nei locali viaggiare senza stare male.. fino di decidere di staccare il farmaco di colpo a 5 gocce.. stavo bene e tutto andava bene fiche mi sono lasciata con il mio fidanzato è sono caduta nel più totale sconforto sono ricomiciati gli attacchi vomitavo tutti i giorni arrivando a pensare soli 39 chili .. dopo il mio recupero non è stato facile ho cominciato a mangiare fino a trovare la mia tranquillità .. ora da due anni ho conosciuto un ragazzo di cui sono veramente innamorata vorrei formare una famiglia ma circa un anno agli inizi che lo conosciuto gli attacchi di panico sono ricomiciati è dopo ho deciso di riprendere la cura con il citolpram 20 gocce al giorno.. pochi i risultati riesco a uscire ma ogni tanto sempre sto male in macchina.. questo mi impedisce di uscire di viaggiare di andare dove voglio.. vivo nella agoscia che questo posso rovinare il rapporto con il mio fidanzato tanto da lasciarmi e allontanarsi da me.. di non avere una vita normale mai.. di non superare tutto mai.. non so cosa fare.. ho provato pure di cercarmi un lavoro un vero fallimento il primo giorno sono stata male e non sono voluta più andare.. la mia vita è un totale inferno.. vorrei tanto uscirne non so più cosa fare.. aiutatemi vorrei consigli.. capire cosa veramente soffro; il perché.. e come fare per stare bene e uscirne da tutto ciò.. attendo una vostra risposta..

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
È possibile che la terapia attuale non sia efficacemente su tutti i sintomi per cui andrebbe rivista dal suo psichiatra.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
518618

dal 2019
La ringrazio moltissimo per la sua risposta parlerò con la mia pisichiatra per valutare la terapia.