Utente 543XXX
Buonasera gentili dottori, ho da poco iniziato una cura con paroxetina a causa di disturbi di ansia e attacchi di panico quando sono alla guida. Ne assumo 10 mg la sera prima di coricarmi e oggi dovrei passare a 20 mg, in più prendo 10 goccie di xanax per riuscire a contrastare gli effetti collaterali di agirazione dei primi giorni di paroxetina. Il mio problema è che soffro di gastrite cronica e con questa terapia sento un nuovo peggioramento allo stomaco. Potete consigliarmi qualcosa? Posso prendere degli antiacidi o inibitori di pompa protonica insieme alla paroxetina e allo xanax?

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
E' effettivamente vero che la paroxetina può dare disturbi gastrici in persone predisposte. Da questo sito non possiamo dare consigli terapeutici. Se intende proseguire con la paroxetina, che è molto efficace nel Disturbo da Attacchi di Panico, si faccia consigliare dal suo medico di base su cosa prendere a protezione gastrica.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 543XXX

La ringrazio per la celere risposta, volevo chiederle se gli antiacidi influiscono o annullino l'effetto della paroxetina. Poi volevo aggiungere una domanda: dopo quanto di solito spariscono gli effetti indesiderati dei primi giorni? Specialmente la mattina sto veramente male. Grazie

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gli antiacidi riducono l'assorbimento della paroxetina in sospensione orale (Seroxat). Non dovrebbero invece esserci problemi per tutte le altre formulazioni di paroxetina.
Per quanto riguarda la "agitazione" che lei riferisce alla paroxetina, le consiglio di contattare il suo specialista, che dovrà valutare la reale natura di questo disturbo.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 543XXX

Grazie infinite dottore. Un ultima domanda mi permetto, ritiene corretta iniziare una psicoterapia con uno pscicoterapeuta insieme a l'assunzione del farmaco? Vorrei superare questi problemi che ho quando sono alla guida specialmente in autostrada. Mi sento insicuro sulla strada terapeutica che sto percorrendo. Sarei grato per un suo punto di vista. Grazie ancora

[#5]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'approccio contemporaneo di farmacoterapia e psicoterapia è il migliore.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#6] dopo  
Utente 543XXX

Mi scuso ancora per il mio essere, non ce la sto facendo più con il farmaco ho pensieri ripetitivi in testa che non sia la strada giusta e gli effetti collaterali mi stanno distruggendo. Vorrei provare prima a risolvere i miei problemi con la psicoterapia. In questi giorni di festa il mio specialista è assente potete consigliarmi come fare per interrompere il farmaco? Sono 7 giorni che lo prendo fin ora 6 giorni da 10mg e solo oggi da 20mg. Posso tornare a 10mg fino a lunedi che rientra il mio medico? Secondo lei posso avere effetti da sospensione? Grazie

[#7]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Con tutta la buona volontà non posso darle consigli sull'interruzione di una terapia prescrittale da un collega. Non sarebbe deontologico,e soprattutto rischierei , visto che non la conosco, di darle consigli errati.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#8] dopo  
Utente 543XXX

Capisco. La ringrazio ugualmente per la risposta.