Utente 474XXX
Gentile Redazione MedicItalia, sono un uomo di 41 anni che soffre da quando avevo 18/19 anni di ansia somatizzazioni attacchi di panico ed ogni tanto episodi depressivi maggiori.
Ho cambiato nel corso degli anni diversi antidepressivi esempio efexor, xeristar sereupin zarelis e adesso cipralex.
Assieme al mio terapeuta abbiamo deciso di cambiare antidepressivo.
Per diversi anni ho preso come ultimo lo zarelis da 75mg la mattina e dopo pranzo il deniban.
E son stato davvero bene.
Ma adesso da qualche mese i farmaci e' come se non mi facessero più effetto così il terapeuta psichiatra ha deciso di cambiarmi lo zarelis da 75mg con il cipralex da 10mg.
Lasciando il deniban da 50mg sempre dopo pranzo.
Ho cominciato il cipralex da 10mg da tre giorni e sto davvero malissimo, ovvero: bruciore al petto dolori agli arti superiori, crisi di pianto, nausea fortissima, pensieri suicidi, aggressività, malessere generale difatti son scappato al pronto soccorso per ben 3 volte...cosa mi sta succedendo?
Vi prego di rispondermi.
Saluti.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Presumo che siano i sintomi da sospensione della venlafaxina, che si verificano abbastanza spesso, anche se c'è un farmaco dal meccanismo in parte simile come il s-citalopram.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Grazie Dottore per avermi risposto, ma questi disturbi andranno via?prendendo il nuovo farmaco? Io li attribuivo a quest'ultimo (cipralex)

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fosse il cipralex, allora si tratterebbe di sintomi di primo impatto, possibili con qualunque antidepressivo, e in tal caso c'è da vedere come uno lo tollera nei giorni, certamente non aspettandosi che vadano via subito, di solito alcuni giorni durano.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 474XXX

Dottore Pacini grazie per la sua gentilezza e disponibilità. Stamane ho telefonato al mio psichiatra perché son stato davvero malissimo, avevo voglia di farmi del male, con tentazioni davvero forti....crisi di panico, bruciore in tutto il corpo nausea etc....oltre al cipralex da 10mg mi ha aggiunto un certo aripiprazolo da 5mg (mai sentito) non so cosa sia. Lui mi disse che è per questi disturbi che io ho. Inoltre due compresse di xanax da 0,50mg una al mattino e l'altro il pomeriggio. Oltre già al deniban da 50mg che prendo(da due anni) dopo pranzo. Volevo chiederle ma tutti questi farmaci che prendo possono coesistere? Posso avere effetti collaterali? Cos'è l'aripripazolo?