Utente 576XXX
Salve, avevo già scritto su quest'argomento ma ho voluto riscrivere per ulteriori chiarimenti e altri "sintomi" chiamiamoli così.
Allora io ho paura di soffocare mentre mangio da circa 3/4 anni da dopo aver letto al telegiornale una storia inizialmente non ci pensavo quasi mai e mangiavo tutti i cibi poi 2 annetti fa dopo che un pezzo di pane mi mandò di traverso decisi di smettere di mangiarlo per un lungo periodo e così inizia a mangiare anche meno carne poichè era dura finché 1 mese fa mi andò di traverso un pezzo panino che ovviamente mandai subito giù con acqua ma diciamo che mi ha traumatizzato e da quel giorno non riesco più a mangiare cibi solidi, mangio solo cibi che ritengo sicuri...Ora però anche quando mangio questi cibi sicuri (spesso riso o pastina) mangio con molta ansia, mastico troppo velocemente e certe volte ingerisco troppo cibo per questo inoltre mi si forma il classico bolo isterico e spesso e volentieri ho attacchi di panico mentre mangio.
Ora mi chiedo cosa posso fare per risolvere questa situazione, anche perché davvero mangio con tanta ansia e mastico troppo velocemente il cibo che ritengo sicuro...figuratevi quello solido, non ci penso proprio a mangiarlo se la cosa continua cosi...Cosa posso fare?
Inoltre dopo mangiato mi sento soffocare

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

In famiglia qualcuno soffre di disturbi del genere ? Panico, ipocondria, ossessioni.. ?
Ha per adesso fatto cure anche soltanto sintomatiche, ansiolitiche ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 576XXX

Si mia nonna soffre d'ansia infatti prende un tipo di benzodiazepina che non ricordo e comunque non ho fatto cure se non a dicembre per circa 3 giorni presi escitalopram ma decisi di sospenderlo perché mi stava facendo sentire peggio

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' normale che farmaci come s-citalopram facciano star peggio nei primi giorni, è un effetto connesso al meccanismo con cui lavorano, e producono effetti positivi ma dopo un paio di settimane. La scelta del tipo di farmaco mi torna.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 576XXX

ma infatti dopo circa 2 settimane avevo notato che stavo gia un pò meglio solo che nell'ultimi 2 mesi c'è stata una ricaduta...Tornando al mio problema,cosa potrei fare?

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una terapia analoga. Se il farmaco non ha dato un beneficio stabile, come mai poi non è stato cambiato e adesso si ritrova senza niente ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 576XXX

il farmaco lo prendevo per l'ansia e gli attacchi di panico,prima questa fobia era quasi inesistente o solo con determinati cibi ora si è presentata con qualsiasi cibo solido

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sì, ma è una fobia attinente alla stessa diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 576XXX

quindi la mia fobia davvero è come dire,un sottogenere dell'ansia?Come l'ipocondria?Se lo è mi consiglia di parlarne col medico così da chiedere se ricominciare a prendere l'escitalopram?
Grazie tante e buona giornata

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si, le consiglio di parlarne col medico, e la soluzione potrebbe essere appunto quella, o similare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it