Utente
Soffro da tantissimi anni d'insonnia con continui risvegli notturni, non ho problemi ad addormentarmi, dormo profondamente le prime due ore, poi tutti pisolini di 20/30 minuti.
Sono arrivato all'eta di 45 anni che mi sento distrutto, mi sono rivolto a svariati medici e chiaramente tutti con il rimedio di farmaci.
Adesso con il mal di schiena dormo ancora meno...
Ho provato lo zolpidem da 5 mg.
per qualche settimana e dopo un impatto positivo, la durata del sono è tornata alle 2 ore 2, 5 per notte, ed ho notato che durante il giorno avevo continue palpitazioni.
Essendo ansioso, un altro mi ha detto di provare con lo Xanax ma non mi sembrava avere lo stesso effetto del primo.

è possibile prendere lo zolpidem al primo risveglio?

o in caso è possibile aumentare la dose di Xanax prima di coricarsi?

rimedi naturali ne ho provati tantissimi ma sono come bere acqua.

Cosa mi consigliate?

Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Chi ha fornito le prescrizioni di benzodiazepine per il suo disturbo del sonno?


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2] dopo  
Utente
il medico di base, per via dell'ansia

[#3]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Le terapia con benzodiazepine non sono adatte nel lungo termine e vanno supportate dalla valutazione specialistica per stabilire il trattamento di una condizione sottostante responsabile anche della sintomatologia legata all'insonnia.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore per le celeri risposte.
la verità che non so più cosa fare...
in parte ho paura della dipendenza da questi farmaci, dall'altra mentalmente e fisicamente sento che non ce la faccio più a reggere questa situazione